E VENNE NOTTE Il Cavaliere Nero sta tornando, e stavolta indosserà i panni della punta di diamante della gamma, e di chi sennò. Mercedes-AMG GT Black Series farà passare per sportive comuni tutte le altre AMG GT sin qui sfornate dalle fucine di Affalterbach, AMG GT R Pro compresa. Già, perché il badge "Black Series" significa (stando ai rumors) una potenza prossima ai 700 cv, cioè decine di puledri supplementari anche rispetto ad AMG GT Coupé 63 S, al momento il nonplusultra delle prove al banco della Stella. Eccola intanto mentre prende la mira tra i cordoli del Nürburgring (vedi gallery), e mentre posa davanti all'ingresso della cittadina di Nürburg.

CINTURA NERA Che l'esemplare in foto sia al 99% una Black Series, edizione attesa da tempo ma sin qui sempre nell'ombra, lo deduciamo sia dal maxi alettone aerodinamico che sovrasta il retrotreno, sia anche dalle prese d'aria anteriori specifiche. E se il musetto di questa AMG GT è tanto bucherellato, forse significa che il 4litri V8 biturbo ha davvero bisogno di tanto, tanto ossigeno, per non rischiare di cuocere. Ovvero, che il cofano tiene prigioniero un ottovù mai così estremo: ecco perché l'ipotesi dei 700 cv. Altre features? Un tettuccio nero in fibra di carbonio, quattro terminali di scarico disposti in diagonale agli angoli del diffusore. Mercedes-AMG GT Black Series getterà definitivamente la maschera nel corso del 2020. Costerà una follia (abbondantemente oltre i 200.000 euro), ma avrà un prestigio senza tempo.


TAGS: foto spia mercedes-amg gt Mercedes-AMG mercedes-amg gt black series