Pubblicato il 11/08/20

INVOLUZIONE Ormai siamo abituati. Auto nate originariamente a benzina o diesel che si trasformano in auto ibride o full electric. È l'evoluzione della specie. Ecco perché, a essere sinceri, il contrario fa un po' strano. È quanto succede ora a Mazda MX-30, il crossover elettrico - prima auto a batterie del marchio di Hiroshima - che per il mercato giapponese si...involve, tornando a una forma di elettrificazione più leggera, leggasi mild hybrid.

E-SKYACTIV G E così il SUV compatto MX-30 (che dopotutto condivide il pianale con la sorella a propulsione termica CX-30) debutterà in Giappone quest'autunno con un propulsore ibrido. Si tratta di un motore a benzina aspirato a iniezione diretta - denominato e-Skyactiv-G - con sistema mild-hybrid. Una configurazione che sembrerebbe simile a quella dello Skyactiv-G 2.0 M da 24 volt visto recentemente su CX-3 2020, Mazda3 e CX-30. Nelle suddette auto il sistema mild-hybrid conta su un'unità benzina quattro cilindri da 2.0 litri in due configurazioni, da 122 CV e 150 CV. Tutto lascia immaginare che la futura MX-30 e-Skyactiv G giapponese otterrà la variante più potente.

In Giappone MX-30 sarà anche ibrida oltre che elettrica: arriverà in Italia?

IBRIDA E ELETTRICA Mazda MX-30 elettrica sarà venduta in ogno caso anche in Giappone entro la fine dell'anno, unendosi alla variante ibrida. Le caratteristiche tecniche e i prezzi del nuovo crossover mild-hybrid saranno noti al momento del lancio. Di contro in Italia - almeno per il momento - c'è solo MX-30 EV: il crossover elettrico è alimentato da una batteria da 35,5 kWh che consente un'autonomia di circa 200 km nel ciclo WLTP; il motore a sua volta eroga 143 CV e 265 Nm di coppia.


TAGS: mazda suv elettrico crossover ibridi crossover elettrico mazda elettrica mazda mx-30