Autore:
Matteo Gallucci

COS’È Il Jeep Camp 2019 è il raduno annuale più importante del Jeep Owners' Group (J.O.G), e aprirà i battenti dal 12 al 14 luglio nel cuore delle Dolomiti, nella cittadina di San Martino di Castrozza (TN). Sono previsti oltre 1.200 fan con più di 600 veicoli Jeep.

IL PROGRAMMA Tre giorni, da venerdì a domenica, per testare le doti dell’intera gamma Jeep su 40 km di percorsi off-road appositamente studiati per l’occasione. Libertà, passione e avventura le parole d’ordine dell’evento che unirà migliaia di appassionati provenienti da oltre 20 Paesi. Ad affiancare gli appassionati ci saranno i qualificati istruttori della Jeep Academy che insegneranno i “trucchi del mestiere” per affrontare in sicurezza i circuiti off-road. Per partecipare all’evento basta iscriversi e scaricare il programma completo sul sito https://www.jeep-official.it/jeep-life/camp-jeep

ANTEPRIMA EUROPEA Il più grande evento raduno europeo di Jeep non poteva non presentare una sorpresa importante. Infatti durante il Jeep Camp 2019 viene svelato in anteprima europea il nuovo Jeep Gladiator: il pick-up che ha debuttato durante il Salone di Los Angeles 2018 ora pronto per essere commercializzato in tutta la regione EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa). Il cuore pulsante è il motore EcoDiesel V6 da 3,0 litri e 260 CV per l’Europa con dispositivo Start & Stop, disponibile in abbinamento con un cambio automatico a 8 marce. La parentela con la Wrangler è molto stretta, tanto da sembrare la sua versione pick-up. Le dimensioni, però, differiscono e non poco. Infatti la Jeep Gladiator è lunga 5, 50 metri, è larga e alta 1,87 metri e ha un passo di 3,48 metri. Sono quindi 78 i cm di differenza dalla Wrangler e 48 di passo. Per tutte le info e video recensioni sul nuovo pickup di Jeep cliccate qui.

LEGGENDA WRANGLER Il nuovo arrivato è in buona compagnia visto che la leggendaria Wrangler viene qui esposta con vesti davvero speciali. Si chiama Jeep Wrangler 1941 designed by Mopar, ed è un modello a trazione integrale con un allestimento 100% street legal, dotato di Jeep Performance Parts per esaltarne le capacità in off-road. Questa versione si basa sull’allestimento Rubicon con livrea Hella Yella Clear Coat e mesh sun bonnet nero e viene equipaggiata con un kit assetto rialzato da 2", uno snorkel (a richiesta), le performance rock rails, battitacco neri, sportello carburante nero e tappetini lavabili. Sopra al cofano motore la grafica con data 1941 che ricorda il compleanno dell’antenata Jeep Willys e sotto di esso la motorizzazione Diesel da 2.2 litri che eroga 200 CV di potenza.

HERITAGE JEEP Il marchio Jeep è fedele alla sua storia pur avendo una gamma di moderni SUV capaci di rispondere a 360° alle richieste dei propri clienti e coniugare le doti fuoristradistiche al massimo comfort e tecnologia di bordo. Al Jeep Camp 2019 è presente una vera e propria area Museo con sette modelli che hanno fatto la storia di questo glorioso Brand. Da una collaborazione con Levi Strauss, avvenuta tra il 1975 e il 1978 è nata la Jeep Cherokee Chief "Levis" del 1978, una versione speciale della Cherokee. La prima volta della comparsa del nome Renegade nella storia Jeep avviane con la Jeep CJ5 “Renegade I” del 1970 che è un allestimento speciale dei modelli CJ5 e CJ7 disponibile fino al 1986. Una variante esclusiva del CJ7 lanciato nello stesso anno della Renegade originale è la Jeep CJ7 "Golden Eagle" del 1978. La prima volta del nome Gladiator, invece, lo abbiamo con Jeep J300 "Gladiator Thriftside" del 1963 e la Jeep J3000 "Gladiator Thriftside" del 1967. Entrambe vantano l'applicazione della carrozzeria tradizionale su un telaio da pick-up ispirato alla Jeep Wagoneer station wagon 4x4 e cambio automatico, equipaggiato per la prima volta su un pick-up a trazione integrale. Con Jeep Super Wagoneer del 1967, abbiamo il primo veicolo a trazione integrale con cambio automatico, precursore dei moderni SUV di lusso, seguita dalla Jeep CJ5 "Super Jeep" del 1973, versione speciale del CJ-5 prodotta in edizione limitata e molto ricercata dai collezionisti.

PARATA CONCLUSIVA Il programma del Camp Jeep 2019 offrirà non solo test su strada e off-road ma anche spettacoli, barbecue, sport all'aria aperta, attività per i bambini, aperitivi sulla ruota panoramica, musica dal vivo e, la domenica, una parata conclusiva a culmine delle tre giornate di eventi e guida off-road. Tutto è pronto per un weekend di passione da ricordare. Dalla specialista Wrangler alla più urbana Jeep Renegade l'appuntamento è a San Martino di Castrozza, non potete mancare!


TAGS: jeep raduno evento trento jeep gladiator jeep gladiator 2019 jeep camp 2019 san martino di castrozza