Autore:
Lorenzo Centenari

FAMOLA STRANA Quando i progettisti sono in vena di scherzare. Sarà la noia della campagna inglese, sarà un estremo bisogno di attenzioni, fatto sta che per concepire un'auto tanto strana (per non sbilanciarci...) servono indubbiamente condizioni particolari. Un applauso in ogni caso al coraggio degli ingegneri Honda: una Civic Type R trasformata in un pickup è un'idea che a noi, ad esempio, non sarebbe mai balzata in mente.

STANZA DELLE TORTURE Di recente presentata in veste di concept agli SMMT Test Day, la originalissima Civic Type R pickup è frutto del lavoro a tempo perso dei dipendenti dello stabilimento Honda di Swindon, in Gran Bretagna. La base di partenza è la Type R originale, modello al quale sono stati brutalmente asportati sia i sedili di seconda fila, sia la sezione posteriore del tettuccio. Et voilà, ecco un pratico cassone protetto da rollbar. 

PICKUP DA CORSA Nessun intervento ha invece interessato la dinamica: il motore è il medesimo della Civic Type R "cristiana", vale a dire il portentoso 2 litri Honda turbo benzina da 320 cv e 400 Nm. Idem per le sospensioni (regolabili su tre livelli di rigidità), idem per il cambio, un fulmineo manuale a 6 marce. Morale: il mini-truck anglo-giapponese brucia lo 0-100 km/h in meno di 6 secondi e pareggia una velocità massima di oltre 265 km/h. Record di categoria?

ESEMPLARE UNICO Per un artigiano che avesse fretta di consegnare il materiale ai suoi clienti, indubbiamente la Civic Type R pickup corre incontro alle sue esigenze. Peccato per lui che lo stravagante prototipo partorito dai laboratori Honda non avrà un seguito in catena di montaggio (agli special team di Swindon, un pelo di buon senso è rimasto). Non è invece escluso che il mostriciattolo venga portato a pascolare al Nurburgring...


TAGS: honda honda civic type r concept honda civic honda civic typer r pickup