ANCORA PIÚ POTENTE Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio mette le ali grazie all’upgrade del preparatore tedesco McChip-DKR. Tanta potenza sotto il cofano, con interventi mirati sulla centralina e sul turbo compressore, permettono a Giulia Quadrifoglio di entrare a pieno diritto nell’olimpo delle supercar. McChip-DKR ha pensato a tre diversi step evolutivi, uno più estremo dell’altro: si parte dai 1.999 euro e si arriva ai 15.589 euro della versione più grintosa e sportiveggiante. A questi si aggiunge il prezzo base della Giulia Quadrifoglio, pari a 85.500 euro.

QUALCHE NUMERO Concentriamoci ora sulle specifiche dei tre interventi di McChip-DKR. Lo stage 3, quello più costoso e potente. Grazie a una nuova mappatura del software della centralina e un intervento mirato sul sistema di sovralimentazione porta la potenza della Quadrifoglio a 680 CV e 850 Nm di coppia massima, 170 CV e 250 Nm in più della versione originale; 10 CV e 90 Nm in più della Ferrari 488 GTB. Modesto però il vantaggio sulla Quadrifoglio originale in termini di velocità massima: 313 km/h, ossia solo 6 km/h in più della Giulia di serie. Lo step 2+, dal costo di 7.229 euro, porta la potenza del V6 biturbo a 610 CV, per una coppia massima di 800 Nm. L’intervento da 1.999 euro riprogramma minuziosamente l’unità di controllo del motore, portando la potenza a 580 CV e 780 Nm di coppia.

TECNOLOGIA E SICUREZZA Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Verde è la punta di diamante del Biscione. Presentata al Salone di Francoforte nel 2015 è sbarcata nei concessionari italiani un anno più tardi, riscuotendo giudizi positivi fra gli amanti delle sportive. La vettura è un tripudio di soluzioni d’avanguardia, come l’Active Aero Splitter un sistema dinamico che gestisce l’aerodinamica della vettura, aumentando la deportanza favorendo così un maggior effetto suolo. Pesi ridotti all’osso con soluzioni in fibra di carbonio e l’utilizzo di leghe ultraleggere per non gravare su velocità massima. Sotto il profilo della sicurezza la Quadrifoglio non si fa mancare proprio nulla. Perfettamente integrati i sistemi ADAS di ausilio alla guida grazie al Lane Departure Warning, il Cruise Control Adattivo, l’Integrated Brake System e il Forward Collision Warning con AEB e riconoscimento dei pedoni.


TAGS: alfa romeo tuning alfa romeo giulia quadrifoglio giulia quadrifoglio mcchip-dkr