IL FUTURO ELETTRICO DI BMW Dopo le indiscrezioni dei mesi scorsi, BMW ha finalmente svelato le specifiche ufficiali della sua nuova berlina sportiva i4, destinata a contendersi lo spazio delle elettriche premium con Tesla Model 3. La macchina monterà la quinta generazione della tecnologia eDrive della casa tedesca, e che debutterà il prossimo anno con la BMW iX3, seguita a ruota dalla iNext e dalla i4, attesa per il 2021. Questi tre modelli rappresentano la testa di ponte verso l’ambizioso obiettivo di BMW di far debuttare ben 25 modelli elettrificati entro il 2023 in tutti e tre i marchi del gruppo (che comprendono Mini e Rolls-Royce). 

MOTORE Il motore elettrico della BMW i4 svilupperà una potenza massima di 538 CV (il valore di coppia non è stato dichiarato), che è poco più di quella sviluppata dal V8 della M850i a benzina. Lo 0-100 dovrebbe essere coperto in circa 4 secondi, con una velocità massima di “soli” 200 km/h.

BMW i4

AUTONOMIA E RICARICA Le novità non sono solo limitate al propulsore: la quinta generazione della tecnologia eDrive, che verrà utilizzata anche sui prossimi modelli elettrici della casa, integra in un unico “pacchetto” il motore elettrico, la trasmissione e tutta l’elettronica di gestione, riducendo considerevolmente il peso e il costo di produzione dell’unità. La nuova batteria sarà montata nel pianale e particolarmente compatta: gli accumulatori dovrebbero pesare 550 kg, con una capacità di circa 80 kWh, così da garantire un’autonomia di 600 km, analoga a quella dichiarata per la extended range della Mustang Mach-E presentata proprio oggi. Collegata a una colonnina ad alto rendimento da 150 kW, la BMW i4 può ricaricare l’80% delle sue batterie in circa 35 minuti (in alternativa, ci vogliono circa sei minuti per stipare 100 km nell’accumulatore).

IL PREZZO? ANCORA UN MISTERO Dal punto di vista estetico, sotto le camuffature dei muletti visti circolare nei mesi scorsi dovrebbe nascondersi nient’altro che la versione elettrica della Serie 4 Gran Coupe attuale, con le dovute distinzioni riservate ai modelli elettrici della casa, ossia linee e accorgimenti volti a una migliore resa aerodinamica. Le immagini di questa galleria si riferiscono a un prototipo, da cui la versione definitiva potrebbe prendere alcuni elementi, a cominciare dalla calandra con i due “reni” uniti al centro. La produzione della BMW i4 dovrebbe iniziare nel 2021 a Monaco di Baviera, nella stessa fabbrica in cui vengono costruite le altre berline della serie 3 e 4. Nessuna informazione ancora sul prezzo, che ci aspettiamo un po’ più alto dell’attuale Serie 4 Gran Coupe, che parte da 43.750 euro.


TAGS: auto elettrica tesla model 3 bmw i4