LA RIVOLUZIONE È INIZIATA La gamma del cavallo selvaggio di Ford, da più di cinquant’anni simbolo di emozioni al volante, inizia a galoppare verso il futuro. In silenzio. Dopo i leak dei giorni scorsi Ford ha annunciato Mustang Mach-E, SUV elettrico che affianca le più tradizionali sportive fastback e convertible: si tratta del primo dei quattordici veicoli elettrificati che verranno lanciati in Europa entro la fine del 2020.

INCONFONDIBILMENTE MUSTANG Nonostante la carrozzeria da SUV, l’appartenenza alla famiglia Mustang emerge in diversi dettagli, dal cofano lungo ai parafanghi bombati e alla curva discendente del lunotto. Caratteristico e inconfondibile il design delle luci posteriori con le tre barre verticali, così come la grande calandra anteriore, che diversamente dalle versioni termiche è chiusa e del colore della carrozzeria.

CAVALLI SCATENATI Non fatevi trarre in inganno dall’alimentazione ecologica e a zero emissioni, e del resto Ford non ha usato il nome Mustang alla leggera: nella versione GT il suo nuovo SUV ospita 465 CV sotto il cofano, con 830 Nm di coppia, capaci di spingerlo da 0 a 100 km/h in meno di cinque secondi. Le configurazioni in cui sarà messa in vendita la macchina prevedono batterie di diverse potenze (una da 75,7 kWh e una extendend range da 98,9 kWh), abbinate alla trazione posteriore o integrale. L’autonomia dichiarata per il modello con batteria più capiente è di 600 km, omologati secondo il protocollo di omologazione WLTP (World Harmonised Light Vehicle Test Procedure). 

L'inconfondibile look Mustang

COME LA VUOI TU Tre le modalità di guida disponibili: Whisper (sussurro), Engage (attivo) e Unbridled (a briglia sciolta), ciascuna con diversi parametri e impostazioni per motore ed elettronica, e che influenzano anche l’illuminazione interna e le animazioni del pannello di controllo. La versione a trazione integrale offre un sistema che distribuisce la coppia in modo indipendente per singolo asse, così da garantire la miglior accelerazione e una buona trazione anche su terreni bagnati e innevati. La versione sportiva Mach-E GT avrà nuove pinze freno Flexira Brembo in alluminio e le sospensioni adattive MagneRide, che si adattano in tempo reale al cambiamento delle condizioni del manto stradale.

SPAZIO PER TUTTO E TUTTI Le batterie sono integrate nel telaio, a garantire un baricentro basso per migliorare le doti dinamiche della macchina, e al tempo stesso mettere a disposizione più spazio possibile a passeggeri e valigie. Oltre al bagagliaio posteriore, con una capienza di 402 litri (1.420 litri a divano ribassato), la Mach-E offre ulteriori 100 litri in un vano ricavato nel cofano anteriore, che ha anche un pratico foro di scolo per eventuale acqua in eccesso, rendendolo ideale per caricare attrezzatura sportiva o da spiaggia.

TECNOLOGIA A BRIGLIA SCIOLTA Mustang Mach-E è il primo veicolo della casa dell’ovale blu su cui debutta il nuovo sistema di intrattenimento Sync 4, di cui ci siamo occupati qualche giorno fa, e che a una nuova interfaccia utente unisce anche tecnologie di machine learning per adattarsi alle preferenze del conducente. Il modello montato sulla Mustang elettrica avrà uno schermo dalle generose dimensioni di 15,5”, con possibilità di aggiornamento over-the-air. Garantita la compatibilità senza fili con Apple CarPlay, Android Auto e AppLink.

Gli interni del Mustang Mach-E

ADDIO CHIAVE A bordo, oltre al classico cruscotto a doppia calandra e il sistema audio Bang&Olufsen con altoparlanti integrati, troviamo diverse soluzioni tecnologiche come l’opzione Phone as a Key, che permette di riconoscere il telefono del proprietario e sblocca la vettura quando si avvicina, senza necessità di togliere il telefono dalle tasche o di usare una chiave. Nel caso il telefono sia scarico è comunque possibile accedere alla macchina con un codice di riserva da digitare nella tastiera predisposta sul montante centrale (e un secondo codice, diverso, nello schermo touchscreen dell’auto, per avviare il motore).

AUTONOMIA E RICARICA Per la ricarica Ford metterà a disposizione in opzione la Ford Connected Wallbox, capace di offrire una potenza di ricarica fino a cinque volte superiore rispetto a una presa domestica standard: il sistema dovrebbe garantire un’autonomia di circa 50 km per ogni ora di ricarica. Per chi ha necessità di ricaricare la macchina in giro, la app FordPass permetterà di accedere alle principali stazioni di ricarica europee. Da ultimo, Ford costruirà entro il prossimo anno 400 stazioni di ricarica da 350 kW, in grado di caricare un centinaio di km in dieci minuti.

PREZZO Al momento le informazioni si fermano qui: aspettiamo di saperne di più sugli aiuti alla guida integrati (ADAS), l’autonomia e la potenza delle diverse motorizzazioni, e soprattutto sui prezzi a cui verrà venduta la nuova Ford Mustang Mach-E, il cui arrivo nei concessionari è previsto per la fine del 2020.


TAGS: ford mustang suv elettrico mustang mach-e