Pubblicato il 01/06/20

SL 2021 Arrivano ulteriori conferme per il futuro della Mercedes SL. Sarà più sportiva, in versione 2+2 posti, con tetto in tessuto e monterà anche propulsori ibridi. Pare infatti che la prossima generazione di Mercedes SL si allontanerà dalle linee dell'attuale roadster/coupé, per sposare invece una filosofia di sportività legata alle antiche origini. Musa della nuova generazione sarebbe nientemeno che la capostipite, quella Mercedes 300 SL del '54 resa famosa dalle portiere ad ali di gabbiano (anche se, visto l'atteso tetto in tela, sarebbe più corretto parlare di Mercedes 300 SL Cabrio, come quella che vedete nella gallery). E, giusto per contestualizzare meglio, pare che AMG sia stata fortemente coinvolta nello sviluppo...

2+2 AMG Il rinnovamento della SL passerebbe quindi dalle mani della divisione sportiva del marchio Mercedes: diventerebbe una 2+2, andando ad affiancare la AMG GT da 2 posti secchi. Ma non solo: le due auto condividerebbero anche una nuova piattaforma in alluminio, opportunamente modificata per assolvere ai diversi compiti. Alcune conferme arriverebbero dall'ex responsabile AMG Tobias Moers, recentemente passato ad Aston Martin, che avrebbe ammesso: ''È tempo di cambiare l'attitudine della SL, riportare indietro un po' del dna touring e renderla più sportiva''.

IBRIDA? PERCHÉ NO Tra i motori più accreditati per la futura SL ci sono il 6 cilindri in linea e il V8, ma non mancheranno anche le versioni mild-hybrid e plug-in hybrid. AMG vorrebbe infatti fornire tutti i modelli di una versione ibrida entro il 2021, stando alle parole dell'ex Moers. Teniamo sempre presente che stiamo parlando della divisione sport di Mercedes, però: ecco perché immaginare come punta di diamante la SL 73 AMG con powertrain elettrico e potenze da capogiro (800 CV), non sembra un'idea troppo folle.

Nuova Mercedes SL 2021, una foto spia

VICINA ALLA 300 SL Come dicevamo, la prossima SL è stata accostata, da parte del responsabile design Daimler Gorden Wagener, alla sua progenitrice, la 300 degli anni 50: ''Per me la più bella SL è l'originale, la 300. E penso che abbiamo preso parte di quel DNA, a partire dalle proporzioni, dal trattamento superficiale, cose del genere. Sotto questo aspetto, la nuova SL è probabilmente la più vicina alla prima in assoluto”.

DALLA SL ALLA GT La piattaforma della nuova SL sarà poi adattata rispetto a quella della AMG GT e, anche sotto il profilo estetico, le due non dovrebbero avere troppo in comune, come confermato dal designer Daimler: ''La GT è più un'auto da corsa, la SL una sportiva''. Insomma, dopo le foto spia di Classe S, e la presentazione della nuova Classe E Coupé e Cabrio, dove abbiamo visto un deciso passo in avanti soprattutto in fatto di interni, forse con la prossima SL avremo un motivo in più per stupirci anche da fuori...


TAGS: mercedes sl mercedes 300 sl