Autore:
Lorenzo Centenari

ALFA, ALZATI E CAMMINA Piccolo è bello, anzi no. Non più. A poco a poco, le Alfa Romeo si sollevano da terra e fanno stretching. Ma c'è sempre l'eccezione che conferma la regola. Perché d'accordo i trend di mercato, ma non c'è moda che abbia diritto di cancellare una tradizione tanto gloriosa. All'Investor Day di FCA, un capitolato a parte proprio su Biscione, marchio al quale il Gruppo ha intenzione di assegnare in via definitiva i galloni di brand sportivo per eccellenza. Ecco il piano quinquennale, rappresentato anche in infografica (vedi gallery).

GIULIETTA UTILITY VEHICLE Dopo il rilancio dell'immagine per mezzo di due champions come Giulia e Stelvio, Alfa Romeo ora sogna in grande e si butta a capofitto nel segmento Suv. Ma partiamo dal basso: confermata è innanzitutto la continuità di Alfa Romeo Giulietta, la compatta alla quale FCA Group dedicherà una edizione in gran parte rinnovata, sebbene non rivoluzionata. Su piattaforma Giulietta è poi prevista l'introduzione entro il 2022 di un crossover compatto, un C-Suv che rivaleggi con la concorrenza tedesca.

LA CADUTA DI UN MITO Al contrario, come del resto era ampiamente annunciato, nessuna erede porterà avanti i cromosomi di Alfa MiTo. Troppo piccola per gareggiare sul campo di battaglia del mercato globale: la MiTo seguirà Punto nel Walalla delle utilitarie. Sia Giulia, sia Stelvio, una volta sottoposte ad aggiornamento di metà percorso, verranno invece affiancate dalle rispettive carrozzerie a passo lungo. Un chiaro favore a clienti senza problemi di spazio, come i (futuri) alfisti cinesi e americani.

IL PASSATO CHE RITORNA Ma a far palpitare, alla conferenza FCA è soprattutto l'annuncio del ritorno di due classici: Alfa Romeo GTV, e non 6C, sarà il nome di una sportiva a quattro posti e a trazione integrale. Una volta messo a punto, il suo V6 a benzina scaricherà su strada oltre 600 cv. Ammiraglia della gamma sport sarà tuttavia nuova Alfa Romeo 8C, supercar biturbo a motore centrale da oltre 700 cv, carrozzeria in fibra di carbonio, un motore elettrico collegato all'asse anteriore. FCA promette: 0-100 km/h sotto i 3 secondi.

FATE LARGO AL MASCHIO ALFA Deluse le aspettative per una eventuale Alfa Romeo Giulia Coupé. In compenso, entro il 2022 vedrà la luce un Suv di grandi dimensioni, un modello che immaginiamo avrà numerosi geni in comune con nuova Maserati Levante. Motorizzazioni turbodiesel in scadenza di mandato (fine delle vendite nel 2021), la progressiva elettrificazione della gamma andrà tuttavia di pari passo con la coltivazione dello spirito sportivo Alfa Romeo. Anche (soprattutto) in chiave Suv. Una scommessa, in parte, già vinta.


TAGS: alfa romeo alfa romeo gtv alfa romeo 8c alfa romeo giulia Alfa Romeo Stelvio alfa romeo suv grande 1 giugno