Autore:
Marco Congiu

NUOVO CROSSOVER ALFA ROMEO La nuova Alfa Romeo Giulietta si avvicina ad ampie falcate. La seconda generazione di Giulietta dovrebbe arrivare in concessionaria prima del 2020, probabilmente nel 2019, ma pare proprio destinata ad un cambiamento radicale rispetto all'auto che abbiamo imparato a conoscere sino ad oggi. Secondo le nostre fonti, infatti, la nuova Giulietta 2019 dovrebbe essere con ogni probabilità a trazione posteriore e, udite udite, ibrida, con distinte forme da crossover. Analizziamola più nel dettaglio.

TRAZIONE POSTERIORE, COME GIULIA La nuova Alfa Romeo Giulietta dovrebbe utilizzare il pianale Giorgio, lo stesso di Stelvio e Giulia. Particolarità principale di questa piattaforma è la trazione posteriore, fattore che renderebbe la nuova Giulietta la sola Segmento C con questa caratteristica. Il pianale Giorgio, inoltre, garantirebbe una dinamica di guida convincente, proprio come su Giulia e Stelvio, che rappresentano i benchmark delle rispettive categorie. E poi, sotto il cofano potrebbe trovare posto il noto V6 biturbo della Giulia Quadrifoglio (derivato dal V8 della Ferrari California T) da 510 CV e 600 Nm di coppia massima. Un bel giocattolino per una Segmento C, non c'è dubbio

NUOVA GIULIETTA IBRIDA La nuova Alfa Romeo Giulietta, poi, sembra destinata a portare in dote un sistema ibrido di derivazione Ferrari. Il know-how di FCA da questo punto di vista sta crescendo e una versione sportiva chiamata anch'essa Giulietta Quadrifoglio con powertrain ibrido potrebbe affiancare la Giulietta standard. Il sistema di elettrificazione sarebbe un lontano parente dell'ERS delle moderne Formula 1, in grado di fornire un picco di potenza pressoché costante nel tempo, ricaricandosi poi in determinate condizioni.

GIULIETTA CROSSOVER: IL NUOVO SU DI ALFA Che Alfa Romeo sia al lavoro su un SUV più grande della Stelvio – addirittura ibrido – è una realtà sulla quale non ci dovrebbero essere più dubbi. La vera novità, però, sarebbe rappresentata proprio dalla nuova Giulietta 2020, che dovrebbe perdere le forme da hatchback che ne hanno caratterizzato l'attuale generazione per indossare gli abiti del crossover, segmento in forte crescita e sicuramente dominante in chiave futura.

PIÚ VELOCE DELLA GIULIA Se la nuova Giulietta 2019 crossover fosse anche dotata del sistema di trazione integrale Alfa Romeo Q4, il valore prestazionale dell'auto potrebbe sicuramente alzare l'asticella, e anche di parecchio. Con un powertrain ibrido che andrebbe oltre i 510 CV del V6 attuale, il nuovo crossover di Alfa potrebbe addirittura essere più veloce della Giulia Quadrifoglio e della sorella maggiore Stelvio Quadrifoglio. C'è da chiedersi quanto potrebbe costare un simile gioiello e che cosa farà Alfa per mantenere la Giulia in posizione dominante.

LA CONFERMA A GIUGNO Per avre un'idea chiara su quanto attende Alfa Romeo per il prossimo futuro dovremo aspettare i primi giorni di giugno, quando Sergio Marchione ed il board direttivo di FCA comunicheranno i piani pluriennali del Biscione. Tra questi, non dovrebbe mancare una nuova 4C, mentre la nuova MiTo sarebbe ormai un capitolo chiuso.  


TAGS: suv crossover alfa romeo giulietta nuova alfa romeo giulietta alfa romro