Pubblicato il 12/04/21

IL COMPASSOMETRO Il proprio status di crossover superstar non è mai stato seriamente minacciato, specie in seguito al debutto della motorizzazione plug-in hybrid. Ma il mondo oggi viaggia alla velocità del suono, e se non segui le lezioni di tecnologia, una volta o l'altra il pubblico ti boccia. Ecco perché Jeep Compass visita il chirurgo estetico e fa spesa di accessori di elettronica: la obbliga il mercato e lei svolge il suo compito. La corte d'esame la promuove con la lode. Come cambia quindi il MY21? Dopo il reveal virtuale, Una prima presa di contatto è quel che serve per farsi un'idea della nuova edizione. Qui il nostro Claudio descrive Compass facelift per filo e per segno, ora io salgo al volante. In video, tutto quello che c'è da sapere. Di seguito, l'identikit di rito.


JEEP COMPASS 2021: ESTERNI

CAPOSQUADRA A quattro anni dal lancio (2017), Jeep Compass di nuova generazione sottopone esterni e interni al classico restyling di metà carriera. Operazione delicata per almeno due ragioni: Compass un C-SUV che frequenta la top five di vendita (e non solo quella del proprio segmento) con regolarità, nuova Compass - quella per l'Italia sempre costruita a Melfi - anche prima Jeep a nascere sotto l'insegna di Stellantis. E si sa, chi ben comincia...

ATTACCO FRONTALE Risolvo subito il capitolo carrozzeria: stesso identico pianale del modello pre-restyling (che poi è il medesimo anche di Jeep Renegade, soltanto un po' allungato), stesse identiche misure (440 cm di lunghezza di cui 264 cm di passo, 187 cm in larghezza, 163 cm in altezza, bagagliaio da 438 a 1.387 litri). Modifiche concentrate pressoché esclusivamente al frontale, con la griglia a sette feritoie che si allarga, acquista spessore e si inclina maggiormente in senso verticale. Ora sì, abbiamo un Grand Cherokee in miniatura. Nuova anche la sezione inferiore, con i fendinebbia intrappolati nel fascione: insomma il colpo d'occhio è più moderno, più aggressivo, ancor più Jeep.

JEEP COMPASS 2021: INTERNI

DIGITAL JEEP Ma è l'abitacolo che compie un balzo quantico verso il futuro. Ad attirare l'attenzione è il nuovo display centrale a sbalzo da 10,1 pollici (o 8,4 pollici sulle versioni di ingresso), quindi più grande di superficie, incernierato in modo più stiloso, soprattutto dal quoziente intellettivo superiore grazie all'adozione del sistema operativo Uconnect 5. Di serie su tutte (sempre esclusa la entry level) anche il quadro strumenti virtuale da 10,25 pollici, personalizzabile, vivace, ma a mio avviso un po' troppo inghiottito dalla palpebra: bene per contrastare i riflessi, meno bene per chi soffre di miopia. In generale, mi conquistano sia il nuovo disegno del cruscrotto, sia la qualità spesa per plastiche e rivestimenti in pelle: accarezzare il nuovo volante a tre razze funziona come antistress naturale.

SENSO PRATICO Apprendo con piacere che alla base della plancia è ricavato il vano per ricaricare senza fili il proprio smartphone, insieme a una presa USB tradizionale ed una dello standard micro-USB: per chi è sempre al passo coi tempi (io non lo sono, e senza una buon vecchia presa USB di Tipo A, sarei fregato). Di serie anche il pulsante per il freno di stazionamento elettrico. Maggiore è poi la profondità dei due pozzetti ricavati dal tunnel centrale: la capacità ora oltrepassa i 7 litri, lì dentro ora puoi infilare davvero di tutto. 

JEEP COMPASS 2021: TECNOLOGIA

HEY, COMPASS! Giunge il momento di svegliare l'assistente intelligente. Uconnect 5 uguale piattaforma Android Automotive, connessione 4G, potenza di calcolo esponenzialmente superiore rispetto alla generazione precedente, compatibilità con Apple CarPlay ed Android Auto anche in wireless mode, aggiornamenti da remoto over-the-air, infine soprattutto comandi vocali naturali. Basta pronunciare la formula magica (''Hey Jeep!''), ed una segretaria sarà a tua disposizione per pianificare il viaggio e numerose altre faccende, dalla ricerca di stazioni radio al meteo, passando per il climatizzatore. Comodo.

SEMI AUTONOMA L'esperienza di bordo insomma è di gran lunga più appagante che non in passato: a Compass mancava proprio la laurea breve in scienze digitali, missione compiuta. Quanto alle tecnologie in materia di assistenza attiva, buona notizia è anche l'installazione di un programma come l'Highway Assist che incrocia cruise control adattivo e mantenimento della vettura al centro della corsia (Lane Centering), e che quindi (in autostrada) rispecchia gli standard di guida (semi) autonoma Livello 2. Tra gli altri nuovi ADAS: riconoscimento segnaletica, monitoraggio stato di veglia del conducente, riconoscimento pedoni e ciclisti incorporati nel radar della frenata automatica di emergenza. Sono servizi che un best seller come Compass, semplicemente, non poteva più permettersi di non tenere a magazzino.

JEEP COMPASS 2021: MOTORIZZAZIONI

PLUG-IN E DINTORNI Più limitati gli upgrade da un punto di vista termodinamico: se si fa eccezione per l'omologazione Euro 6d Full per tutti i propulsori, e per un incremento di potenza di 10 cv del 4 cilindri diesel, l'offerta viene confermata in toto. Offerta che dunque si sviluppa sul 1.3 T4 turbo benzina da 130 cv (cambio manuale a 6 marce) o 150 cv (automatico doppia frizione DDCT a 6 marce), il diesel 1.6 Multijet II da 130 cv (non più 120 cv), cambio manuale a 6 marce, inoltre le due opzioni plug-in hybrid da 190 cv o 240 cv (Compass 4xe, qui la nostra precedente prova) basate sul 1.3 turbo, le uniche provviste di trazione integrale, anche se trattasi di trazione integrale elettrica. Opzioni delle quali, tra l'altro, su Motorbox esiste una vasta letteratura: ripropongo la prova del commuter del metronomo Emanuele.

1.3 T4 150 DDCT Io sono un tradizionalista, e per il mio breve test drive pesco il 1.3 T4 DDCT (150 cv a 5.500 giri, 270 Nm a 1.560 giri): che dire, il solito brillante 4 cilindri ottimo per la città, grazie a consumi contenuti (il trip computer segna 14 km/l), a un'esplosività da atleta provetto (0-100 km/h in 9,1 secondi), a una ripresa ai bassi regimi che non sarà la stessa di un diesel, ma che comunque non fa rimpiangere una cilindra superiore.

JEEP COMPASS 2021: PREZZI E ALLESTIMENTI

Quattro allestimenti più ''bonus'' (Longitude, Limited, S e Trailhawk, più la special edition 80° Anniversario), listino prezzi (qui quello completo) a partire dai 29.850 euro della 1.3 T4 130 cv. Ordini aperti da aprile 2021, prime consegne a giugno 2021.

JEEP COMPASS 2021: IL VIDEO DELLA PROVA

Sali a bordo con me di Compass 2021 e matura la tua personalissima opinione sul modello. Scopri in video come cambia dentro (tanto) e fuori (poco, ma bene), scopri soprattutto quali funzioni aggiuntive puoi assaggiare pasticciando con lo Uconnect quinta generazione, un sistema sempre più competitivo nei confronti dei prodotti premium. Buona visione.


TAGS: jeep prova video suv compatti jeep compass 2021