Video prova

Nuova Mini Clubman


Avatar di Luca Cereda , il 28/11/15

5 anni fa - Ora è più macchina e meno status symbol

Cambia filosofia, non stile: la nuova Clubman è più macchina e meno status symbol

CAMBIO VITA Era una Mini per pochi, la Clubman, una di quelle auto che o le ami o le odi. Con uno stile d’azzardo e un pizzico di anarchia tali da rifuggire qualsiasi etichetta, su tutte quella di wagon. 2015, si volta pagina: la nuova Mini Clubman è un’auto diversa. Sempre stilosa, anche se più convenzionale, più pratica e soprattutto più grande. Già ordinabile online, arriverà nelle concessionarie il 2 novembre prossimo, quando per Mini comincia un’open week che durerà fino all’8 novembre. I prezzi? Per una nuova Clubman One il preventivo parte da 22.300 euro.

MENO CLUB Più del design, ancora inconfondibilmente Mini e marchiato dalle nuove luci di coda, cambiano le proporzioni. La nuova Mini Clubman è sensibilmente più lunga (+27 cm per arrivare a 425 cm totali – 1 cm in meno della Golf), ma anche più larga (9 cm) e più presente su strada. Dei 27 cm di stretching, 10 rimangono nel passo, quindi diventa anche più abitabile. E sebbene i tre posti dietro dichiarati dalla Casa siano del tutto sinceri solo finché in seconda siede un bambino (pena marcature a uomo d’altri tempi tra gli occupanti), rispetto al passato la differenza si sente. In termini di spazio percepito e, soprattutto, praticità. A proposito: la Clubdoor è stata pensionata in favore di due porte posteriori tradizionali, che rendono salita e discesa più agevoli.

PIU’ DOORS Nel segno della continuità, invece, sono rimaste le Split-Door, quelle sul retro. Che ora si aprono anche infilando il piede sotto il paraurti, dove c’è un sensore, spalancando l’accesso a un bagagliaio finalmente degno di tale nome. Misurato in litri, va da un minimo di 360 (+100 che in passato) a un massimo di 1250 litri, ripiegando lo schienale frazionabile 40:20:40. La soglia di carico, infine, è bassa ma non piatta.   

MOTORI One, One D, Cooper, Cooper D. E poi le più speziate Cooper S e Cooper SD. La scelta comincia dai motori tricilindrici già incontrati sulla nuova Mini Hatch e sulla Mini 5 porte (ma anche sulla BMW Serie 1): 102 cv il benzina, per un consumo dichiarato di 5,1 l/100 km, 116 cv e 270 Nm di coppia per il diesel d’ingresso, economo della gamma dal basso dei 3,8 litri l/100 km di scheda tecnica. Tricilindrica è anche la Clubman Cooper, da 136 cv. Poi si passa ai 2.0 litri quattro cilindri, benzina e diesel, della Mini Clubman Cooper S (192 cv, 0-100 in 7,2 secondi) e della Mini Cooper SD (190 cv e 400 Nm di coppia, 0-100 in 7,4 secondi). Tutti turbo, ovviamente, e con trazione anteriore. In futuro, però, Mini non esclude l’arrivo di una Clubman integrale.

VEDI ANCHE



OTTO MARCE Il cambio di serie è un manuale a 6 marce, ma se si è stufi del pedale sinistro le alternative non mancano: Steptronic a 6 o a 8 rapporti e Steptronic sportivo. Dipende tutto da quale Clubman si sceglie. Per farla breve, tutte le tricilindriche possono montare lo Steptronic a 6 rapporti, mentre l’otto marce è prerogative delle Clubman Cooper S, Cooper D e Cooper SD. A loro volta, Cooper S e Cooper SD possono montare la versione a 8 rapporti più sportiva. Vantaggi? Tempi di cambiata più rapidi, palette al volante e il launch control.

PREZZI Le personalizzazioni sono state e resteranno un punto di forza delle Mini, anche di questa nuova Clubman, ordinabile in tre linee di allestimento: Boost, Hype e Business. Per orientarsi sui prezzi, ecco qualche coordinata. Si parte da 22.300 euro per la One e da 24.800 euro per la One D; Cooper e Cooper D costano rispettivamente minimo 24.800 euro e 27.300 euro, mentre le Clubman più sportive – Cooper S e Cooper SD – attaccano il listino a 28.800 e 31.300 euro. Tra l’allestimento Boost e l’Hype c’è una differenza di circa 1700 euro, mentre il cambio a 8 rapporti costa 2.100 euro – un po’ meno il 6 marce: 1.900. Tutti i prezzi per filo e per segno sono nel listino in pdf da scaricare in calce al pezzo.  

CARICA! Che la nuova Mini Clubman inviti più di prima a stare in compagnia è un dato di fatto. Le dimensioni attuali, insieme al nuovo schema a 4/6 porte, accolgono amici e parenti con più confort e meno contorsionismi. Lo stesso vale se si tratta di caricare a bordo i bagagli o di organizzare un Mini-trasloco. Insomma, la Clubman 2.0 è più “macchina vera” e meno status symbol.

HEAD UP Un po’ meno Clubman, ma non meno Mini. Immergendoci nell’abitacolo ritroviamo gli stessi barocchismi delle sorelle più corte e qualcosa di diverso, come il motivo ad ellisse che decora i pannelli porta. Stesso discorso per la tecnologia: all’appello non manca nulla che non sia già stato messo nelle Mini di nuova generazione. A partire dal sistema di infotainment raccolto nell’anellone centrale per finire con l’head up display, che aiuta a non distogliere mai lo sguardo dalla strada per controllare i limiti di velocità o dar retta al navigatore. Al netto di qualche distinzione tra i vari allestimenti, tutto questo si paga a parte, ovviamente, facendo lievitare (e non poco) lo scontrino.

UN PO’ DI ZUCCHERO Con le regolazioni elettriche del sedile-guida si può arrivare a guidare la nuova Mini Clubman quasi rasoterra, ma questo non vi ridarà il go-kart feeling di un tempo. La Mini (non solo la Clubman) ha smussato gli angoli con la nuova generazione, diventando un’auto più mite, anche nelle risposte al volante. Decisamente addolcita (le sospensioni anteriori McPherson sono state riviste in alcune componenti e fanno il paio con delle sospensioni posteriori multilink), tra le curve ha perso in nervosismo, con buona pace dei duri e puri, che soffriranno anche l’aumento del passo. Buche e dossi, in compenso, diventano indolori per tutti.

DICEVA EINSTEIN Intendiamoci: tutto è relativo. La nuova Clubman, come si deve a una Mini, resta un’auto tendenzialmente rigida, reattiva, veloce a inserirsi in curva e ben piantata su strada. Anche lo sterzo è sempre rapido e piuttosto sensibile. La differenza col passato si sente nella guida più spinta: chi sfila all’aperitivo, non ha da temere.   

COOPER S Per i più goderecci, la Cooper S rimane il riferimento. Non solo per i 192 cavalli del suo quattro cilindri benzina ma per tutto il pacchetto, completato da un look più spinto ed extra elettronici come il Performance Control. Non ha la cattiveria che le si addirebbe, ma quando il piede destro chiama risponde solerte senza mai assopirsi; il duemila turbo, fluido e tondo (pure troppo), spinge di buona lena e avanza fino in cima alla scaletta del contagiri, senza stancarsi. Il sound, poi, in piena accelerazione è di quelli che gasa. Settando la Clubman sulla driving mode sportiva (in alternativa a quella standard e a quella Eco) e aggiungendo i paddles al volante, il cerchio si chiude.

COOPER SD Volendo divertirsi, ma con una mano sulla coscienza in ottica di consumi, c’è invece la Cooper SD. Tanta coppia, subito presente, e un allungo che non ha molto da invidiare a quello del turbobenzina, rassicurante quando c’è da piazzare un sorpasso. Aggiungeteci che questo diesel è piuttosto silenzioso e capirete che la SD ha tutto il suo perché, soprattutto per chi frequenta spesso l’autostrada. Anche se, a 130 km/h costanti, ci si deve giocoforza arrendere ai  fruscii aerodinamici. Diminuiti ma non del tutto annientati dalla Clubman in questa sua seconda vita.       


Pubblicato da Luca Cereda, 28/11/2015
Gallery
Listino Mini Clubman
Allestimento CV / Kw Prezzo
Clubman One 102 / 75 25.100 €
Clubman Cooper 136 / 100 27.600 €
Clubman One D 116 / 85 27.600 €
Clubman One Classic 102 / 75 28.900 €
Clubman Cooper D 150 / 110 30.100 €
Clubman One Mayfair Edition 102 / 75 30.836 €
Clubman One Yours 102 / 75 31.400 €
Clubman One D Classic 116 / 85 31.400 €
Clubman Cooper Classic 136 / 100 31.600 €
Clubman One JCW 102 / 75 31.600 €
Clubman Cooper S 178 / 131 31.600 €
Clubman Cooper Mayfair Edition 136 / 100 33.336 €
Clubman One D Mayfair Edition 116 / 85 33.336 €
Clubman Cooper JCW 136 / 100 33.800 €
Clubman Cooper Yours 136 / 100 33.800 €
Clubman One D Yours 116 / 85 33.900 €
Clubman Cooper D Classic 150 / 110 34.100 €
Clubman One D JCW 116 / 85 34.100 €
Clubman Cooper S Classic 178 / 131 35.400 €
Clubman Cooper D Mayfair Edition 150 / 110 35.836 €
Clubman Cooper SD 190 / 140 36.100 €
Clubman Cooper S ALL4 178 / 131 36.100 €
Clubman Cooper D JCW 150 / 110 36.300 €
Clubman Cooper D Yours 150 / 110 36.300 €
Clubman Cooper S Classic ALL4 178 / 131 37.345 €
Clubman Cooper S Mayfair Edition 178 / 131 38.080 €
Clubman Cooper S JCW 178 / 131 38.100 €
Clubman Cooper S Yours 178 / 131 38.100 €
Clubman Cooper SD ALL4 190 / 140 38.600 €
Clubman Cooper SD Classic 190 / 140 39.900 €
Clubman Cooper S JCW ALL4 178 / 131 40.800 €
Clubman Cooper S Yours ALL4 178 / 131 40.800 €
Clubman Cooper SD Classic ALL4 190 / 140 42.400 €
Clubman Cooper S Mayfair Edition ALL4 178 / 131 42.580 €
Clubman Cooper SD Mayfair Edition 190 / 140 42.580 €
Clubman Cooper SD Yours 190 / 140 42.600 €
Clubman Cooper SD JCW 190 / 140 42.600 €
Clubman John Cooper Works 306 / 225 44.200 €
Clubman Cooper SD Mayfair Edition ALL4 190 / 140 45.080 €
Clubman Cooper SD JCW ALL4 190 / 140 45.100 €
Clubman Cooper SD Yours ALL4 190 / 140 45.100 €
Clubman John Cooper Works JCW 306 / 225 48.400 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Mini Clubman visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Mini Clubman
Vedi anche
Logo MotorBox