Prova video
Audi A5 ed S5 Cabrio: la prova su strada

Audi A5 ed S5 cabrio:
prova, dotazioni, prezzi

L'Audi A5 Cabrio riprende lo stile delle sorelle col tetto: linee ora tese ora sinuose. A bordo c'è tanta tecnologia

1 26 0
Autore:
Massimo Grassi

IL FASCINO DEL SENZA La bella stagione sta per arrivare e i miei pantaloncini corti nell’armadio iniziano a fremere, pronti per lasciare la naftalina e finalmente tornare alla luce. Non so voi, ma io non vedo l’ora. Come me anche chi possiede una cabrio probabilmente è lì che aspetta il bel tempo per tornare a guidare col vento tra i capelli. Una gioia che provo anch’io in questi giorni a bordo della nuova Audi A5 cabrio, pronta per arrivare nelle concessionarie italiane all’inizio di marzo.

EVOLUZIONE L’estetica è quella delle sorelle Sportback e coupé, composta da un sapiente mix di linee tese e curve. Guardate ad esempio il frontale: le luci sono più affilate e conferiscono alla nuova Audi A5 Cabrio un aspetto più cattivo rispetto alla generazione pronta ad andare in pensione. Anche il cofano trasmette più cattiveria con le nervature che corrono in longitudinale e guidano il nostro sguardo verso la classica calandra single frame.

SINUOSA CATTIVERIA La fiancata è caratterizzata da una linea che parte dai fari anteriori e termina in concomitanza con le luci posteriori. Una linea tagliente che segue il disegno del passaruota e al posteriore si fa più sinuosa. Non so a voi, ma a me piace e trovo che doni una certa eleganza all’Audi A5 Cabrio, che altrimenti avrebbe un aspetto troppo teso. Il posteriore è un insieme di linee orizzontali che danno l’impressione che la cabrio tedesca sia quasi schiacciata a terra.

MESSA A DIETA La piattaforma che fa da base alla nuova Audi A5 è quella dell’ultima generazione della A4 e ha permesso alla cabrio di risparmiare circa 40 kg rispetto alla versione precedente. Un calo di peso che assume ancora maggior significato di fronte a un aumento delle misure: +47 mm, per una lunghezza totale di 4,67 metri. I tecnici dicono anche che la rigidità strutturale cresce del 40%.

QUELLA CATTIVA Mi volto ed ecco davanti a me l’Audi S5 Cabrio, la variante più cattiva (in attesa dell’RS5) della scoperta tedesca. Le differenze estetiche rispetto alla versione più tranquilla ci sono ma non sono urlate: qualche cromatura in più, 4 scarichi (a coppie di 2), estrattore posteriore e cerchi in lega dal design specifico. La differenza maggiore è sotto il cofano: la S5 infatti monta il V6 turbo benzina di 3 litri da 354 cv e 500 Nm di coppia tra 1.370 e 4.500 giri. Dicono che faccia lo 0-100 in 5,1” e tocchi i 250 km/h di velocità massima. Mi fa gola.

SENZA SBAVATURE Smetto di girare intorno alla nuova Audi A5 Cabrio e finalmente mi accomodo a bordo. Il tetto in tela, più basso rispetto a quello di Sportback e Coupé non mi costringe a chinarmi troppo. La posizione di guida è quella tipica cui ci ha abituati la Casa tedesca: tutto a portata di mano e davanti a me la strumentazione digitale (optional) proiettata su un bel monitor tft a colori da 12,3”. Sulla sommità della plancia c’è invece l’altro monitor del sistema di infotainment MMI. Per gestirlo ci si affida alla solita rotellina sul tunnel centrale e ai pochi pulsanti che la attorniano. Uno stile pulito con qualità al top. Volete che trovi qualche sbavatura? Ve lo confesso: è davvero difficile. 

APRITI SESAMO Dietro il rotore per regolare il volume c’è il pulsante per aprire la capote: 15” e il gioco è fatto. Il tetto in tela scompare dietro di me in silenzio. Dite che così facendo non posso caricare che una sacca da golf nel bagagliaio? Sbagliato: ci sono 380 litri al mio servizio, che possono diventare ancora di più abbattendo gli schienali posteriori.

NON SI SOFFRE Scendo dall’Audi A5 Cabrio, inclino il sedile del guidatore e mi siedo dietro, dove c’è posto per 2 persone. L’aumento di lunghezza ha permesso di ricavare 18mm in più di spazio per le gambe e non ci si sta male. Non posso stravaccarmi, ma non si è nemmeno sacrificati. Lo confesso: temevo peggio.

QUALE SCELGO? Benzina 2.0 TFSI da 252 cv o TDI 2.0 da 190 cv e 3.0 da 218 cv, oltre al 3.0 TFSI da 354 cv, riservato alla S5. Ecco la gamma motori disponibile a inizio commercializzazione. Successivamente arriveranno anche un 2.0 benzina da 190 cv e un 3.0 diesel da 286 cv. La trazione è anteriore per le versioni meno potenti, mentre per le altre di serie è presente l’integrale quattro. 

LISTINO RICCO Cruise control adattivo, mantenimento di corsia, frenata d'emergenza... a bordo dell'Audi A5 Cabrio ci può essere di tutto: basta attingere a piene mani dal ricco listino. I sistemi di assistenza alla guida sono molti, così come la possibilità di personalizzazione. Occhio però che a furia di metter su roba si rischia di arrivare a cifre davvero molto alte.

SOTTO MENTITE SPOGLIE Con una giornata così sarebbe proprio figo andare in giro con una cabrio. Ah già… No, non sono completamente andato di testa, è che a livello di insonorizzazione la nuova Audi A5 Cabrio rende come le sorelle col tetto fisso. Merito di una capote multistrato nuovi cristalli insonorizzati capaci di lasciar fuori tutti i rumori. Poi in 15 secondi taaaaac, ecco che mi godo il cielo. Insomma: il primo approccio con la scoperta tedesca è di tutto gusto.

INIZIO COL DIESEL Come scritto più su il telaio alla base della nuova Audi A5 è quello della nuova Audi A4 e dalla berlina la cabrio prende in prestito anche la gamma motori. Nel mio caso specifico davanti a me c’è il noto 2.0 TDI da 190 cv e 400 Nm di coppia, abbinato alla trazione integrale quattro (si può avere anche con la sola anteriore) e il cambio automatico 7 rapporti.

PACIOSA E LEGGERA Si procede tranquilli e quello che mi stupisce è che anche ad andatura allegra in abitacolo si viaggia senza che il vento scompigli il lavoro del vostro parrucchiere. Per evitare poi che una telefonata ci richieda di urlare, con il nostro interlocutore intento a cercare di capire le nostre parole, ci sono microfoni integrati in tutte e 4 le cinture. Volete viaggiare a capote aperta anche in inverno? Un getto d'aria calda vi coccola il collo per evitare mal di gola infernali e cervicali bloccate. 

AGILITÀ TEUTONICA Grazie alla rigidità strutturale aumentata del 40% e al peso diminuito di circa 40 kg la A5 cabrio è più agile e ha un comportamento su strada più sincero e gratificante rispetto alla generazione precedente. È divertente da guidare e permette di pennellare traiettorie come si fosse alla guida di un'auto più piccola e leggera. Il 2.0 TDI però non è certo un motore che esalterà chi possiede un animo corsaiolo. L’assetto è turistico e punta molto di più sul comfort che su una taratura sportiva. Non che la A5 Cabrio sia ferma eh: lo 0-100 si risolve in 7,2” e si toccano i 233 km/h di velocità massima. Lo sterzo è diretto e in modalità Dynamic la risposta di motore e cambio è pronta. Sottosterzo? Nein! La scoperta tedesca con la trazione integrale quattro viaggia su binari invisibili e non va praticamente mai in crisi. Anche curve prese forse troppo allegramente vengono digerite in maniera sopraffina. Ma chi la porterebbe mai al limite? La A5 Cabrio nasce comunque per godersi i paesaggi viaggiando come se si fosse in salotto. Mica per correre. Vero?

FA LA CATTIVA No, non è vero! Perché la Audi A5 Cabrio sa anche fare la cattiva, cambiando lettera e diventando S5. Il motore è il 3.0 V6 benzina da 354 cv e 500 Nm di coppia (a 1.370 giri). Praticamente lo accendi e hai già tutta la coppia. Figoso. Abbinato alla trazione integrale quattro e al cambio automatico Tiptronic 8 rapporti mi porta a 100 km/h con partenza da fermo in 5,1” e tocca i 250 km/h di velocità massima. Perché ok, bella l’andatura lenta quando si fa la struscio al mare, ma è anche bello avere un bel po’ di potenza. C'è anche un’estetica ancora più cattiva: ci sono ad esempio 2 coppie di scarichi, estrattore posteriore, calandra con disegno specifico, nuovi cerchi in lega, comodi sedili sportivi e volante con la corona tagliata nella parte inferiore.

ALLEGRA CON BRIO Con questa dote l’Audi S5 Cabrio conferma quanto di buono sentito sulla A5: il nuovo telaio lavora bene e sembra quasi si trovarsi su una coupé. È agile tra le curve e avanza spedita senza problemi. Ok, andando veloci in abitacolo arriva un po’ di aria e la vostra bella potrebbe avere qualcosa da ridire perché le si rovina l’acconciatura. Ma vabbè… sarà una buona scusa per regalarle un foulard.

COME UNA GRAN TURISMO Il comportamento è da gran turismo. Questo significa che la S5 cabrio non vi dà calci violenti alla schiena e il comfort è sempre alto, il motore ha una gran bella progressione ma mai estramente violenta (tranquilli, arriverà anche la RS5) e ci si diverte. Le cambiate sono veloci, l’assetto rigido al punto giusto e lo sterzo preciso e comunicativo. I binari invisibili della A5 col TDI ci sono ancora e di sottosterzo nemmeno l'ombra. Sovrasterzo? Non sono andato in pista e ho giusto approfittato di un paio di rotone per vedere se il posteriore prova a scappar via. Risultato? I binari ci sono sempre e mettere in crisi la S5 è praticamente impossibile. Bello il suond del V6, ma solo agli alti regimi, quando la sua voce si fa più cattiva. Quando invece si avanza sommessamente la colonna sonora non è così coinvolgente.

BELLA CON L'ANIMA Ma poi davvero vorreste un sound graffiante quando andate a passo d'uomo tra verdi colline o su un lungomare che sembra un dipinto? Ecco. Perché l'Audi S5 Cabrio ha un cuore che batte più forte, ma l'anima è quella delle versioni normali. Un'anima dolce che ama i bei paesaggi, i cieli azzurri e la brezza fresca che accarezza il viso. È un auto da strade toscane l'Audi S5 Cabrio. Solo che grazie ai suoi 354 cv ci arrivate prima. 

 


TAGS: audi a5 test drive prova su strada Audi A5 Cabrio

Modello / Versione MY Potenza Prezzo
Audi A5 Cabriolet 2.0 TDI 190 cv S tronic MY 2017 190 Cv / 140 Kw 52.950 €
Audi A5 Cabriolet 2.0 TFSI quattro S tronic MY 2017 252 Cv / 185 Kw 57.850 €
Audi A5 Cabriolet 3.0 TDI 218 cv quattro S tronic MY 2017 218 Cv / 160 Kw 59.650 €
Audi A5 Cabriolet S5 MY 2017 354 Cv / 260 Kw 75.450 €
Eventi
Audi 20quattro ore delle Alpi: all'arrivo a San Bernardino ci aspetta una prova speciale, uno slalom gigante. In salita però

Con Audi A4 Allroad per una gara di regolarità tra Sestriere e San Cassiano. Vinto!

1 36
Salone di Ginevra 2017
Audi RS3 Sportback 2017, il restyling

Il 2.5 TFSI guadagna cv e coppia, ma la nuiva A3 da sparo è anche più tecnologica

1 13
Back To Top