Pubblicato il 03/03/21

Dopo le versioni a benzina, Diesel, mild e plug-in hybrid, arriva la versione puramente elettrica di BMW X3. Benché basata sulla stessa piattaforma della X3 normale e non su una struttura espressamente concepita per l'elettrificazione totale, i cambiamenti sono tali e tanti da meritarle una denominazione inedita: BMW iX3.

 

COSA CAMBIA

Via la meccanica tradizionale, via la trazione integrale xDrive: il nuovo crossover elettrico ha batterie sotto al pianale e il motore montato dietro, a dare la trazione esclusivamente posteriore. Il peso è di 2.185 kg, con un aggravio che va da 165 a 450 kg secondo la versione con cui la confrontiamo. Il baricentro, però, si abbassa di 74 mm, riducendo gli effetti negativi dei chili in più sulla guidabilità. Si abbassa anche l'altezza da terra, che passa da 204 mm a 179 mm.

Nuova BMW iX3: visuale di 3/4 posteriore

...E COSA NON CAMBIA Immutata la distribuzione dei pesi che vede il 47% della massa gravare sulle ruote anteriori e il 53% sulle posteriori. Immutato anche il Cx, che rimane di 0,29 come sulla BMW X3 Diesel, a dispetto di una calandra che sulla iX3 è priva di aperture e di cerchi ottimizzati. Cerchi alleggeriti: addirittura del 15% se parliamo della misura da 20 pollici, che da soli valgono - dice BMW - 10 chilometri in più di autonomia. A colpo d'occhio, sono proprio questi dettagli a distinguere la nuova BMW iX3 elettrica dalle sorelle a motore termico, insieme con tocchi blu... elettrico fuori e dentro l'abitacolo.

 

GLI INTERNI

L'abitacolo evita estremizzazioni in chiave futuristica per replicare design, comandi e qualità percepita delle X3 tradizionali. Chi si aspetta di fare un balzo nel tempo, salendo sulla BMW elettrica, troverà soddisfazione nel sound del motore, che qui diventa una vera e propria colonna sonora. Mancando il concerto dei pistoni, ci pensano effetti speciali realizzati in collaborazione con il compositore di Hollywood Hans Zimmer a trasportare il guidatore nel futuro. In particolare, il jingle all'avviamento dell'auto e un sound regolabile, che cresce con la velocità e che ricorda il rumore dei caccia di Star Wars.

BMW iX3, panoramica della plancia

LE MISURE CHE CONTANO Lunga come la normale BMW X3 M, l'elettrica iX3 misura 4,73 da paraurti a paraurti. Il bagagliaio perde 40 litri e la capacità va quindi da 510 a 1.560 litri reclinando i sedili posteriori, un volume comunque sufficiente per i bagagli di una famiglia che parte per le vacanze. A bordo si sta in cinque, con il piccolo disagio del pavimento rialzato al centro per permettere il tunnel della trasmissione nelle X3 tradizionali.

 

AL VOLANTE

Al volante, le doti della trazione elettrica emergono subito: a dispetto della massa, la BMW iX3 è lesta a scattare al semaforo e regala una progressione intensa e continua, grazie alla trasmissione monomarcia. E se premo a fondo l'acceleratore troppo bruscamente la iX3 diventa addirittura violenta, dandomi certe pacche sulla schiena degne dello chef Cannavaccciuolo. Del resto lo 0-100 in 6,8 secondi è degno di una berlina sportiva e i 180 km/h di velocità massima autolimitata offrono una buona riserva anche per chi ha occasione di frequentare le autobahn tedesche. Il tutto grazie al motore elettrico da 286 CV e 400 Nm di coppia.

AGILITÀ E COMFORT Ottimo il connubio tra comfort e resistenza al rollio in curva, grazie alle sospensioni a controllo elettronico fornite di serie, che tengono a bada i movimenti del corpo vettura contribuendo a mascherare - almeno in parte - il peso dell'auto. Bene anche il comfort acustico, grazie al buon isolamento da fruscii e rotolamento degli pneumatici.

Nuova BMW iX3: i dettagli blu del cambio

GUIDA MONOPEDALE La posizione B del selettore della trasmissione consente la guida monopedale, con cui l'arresto del veicolo si può gestire dosando la frenata rigenerativa (è il ''freno motore'' delle auto elettriche, che si ottiene invertendo il funzionamento del motore di trazione per fargli generare corrente). Una soluzione comoda e intuitiva in città, una volta che ci si abitua a dosare il rilascio del pedale e a guidare con sufficiente occhio lungo.

LA FRENATA RIGENERATIVA La frenata rigenerativa, poi, si può impostare su diversi livelli di intensità, oppure lasciar lavorare un automatismo che la adegua in funzione del percorso: tenendo conto di traffico, incroci, rotatorie, curve o discese. Il bello è che non c'è bisogno di impostare una destinazione sul navigatore per usare la funzione predittiva, ma il suo funzionamento non mi ha convinto molto, perché ogni volta che rilascio l'acceleratore non so mai quanto forte sarà il rallentamento.

LA GUIDA AUTONOMA TI CURA Ricca la dotazione in fatto di elettronica: oltre ai principali dispositivi di sicurezza forniti di serie si può arrivare ad avere la guida autonoma di livello 2 e il sistema keyless che funziona tramite l'iPhone (ma non tramite gli smartphone Android). Per evitare un uso improprio del sistema, la guida assistita sfrutta una telecamera puntata sul guidatore: per capire se è attento a ciò che avviene sulla strada oppure se è distratto, e in questo caso non si attiva. L'infotainment consente gli aggiornamenti over-the-air e supporta Apple CarPlay e Android Auto. 

 

AUTONOMIA E RICARICA

La batteria è da 80 kWh lordi, poco meno di 74 kWh netti, per un'autonomia dichiarata  fino a 458 km in base al cilo di omologazione WLTP. I consumi misurati in prova tramte computer di bordo sono di 23,8 kWh/100 km in autostrada, 15,5 kWh/100 km in extraurbano e 16,1 kWh/100 km in città: valori coerenti con la media dichiarata, compresa tra 18,6 e 19 kWh ogni 100 km, sempre secondo il ciclo WLTP, che facendo due conti determinano un'autonomia media (non la massima di cui sopra) di circa 400 km. Nel caso specifico di un viaggio autostradale a velocità codice ci si può aspettare di percorrere circa 300 km prima di dover ricaricare.

Nuova BMW iX3 alla colonnina di ricaricaTEMPI DI RICARICA Per una ricarica completa servono 7,5 ore da colonnina o wallbox da 11 kW di potenza, ma dalle colonnine da 150 kW di potenza si possono recuperare 100 km di autonomia ogni 10 minuti e bastano 34 minuti per arrivare all'80%. Per semplificare le operazioni di ricarica, BMW prevede vari tipi di abbonamento in convenzione con diversi fornitori, che comportano una spesa compresa tra 3,9 e 16,9 euro al mese, per poter ricaricare a tariffe comprese tra 36 a 46 centesimi al kWh.

 

ALLESTIMENTI E PREZZI

Due gli allestimenti: Inspiring da 69.900 euro e Impressive da 75.900 euro, che aggiunge cerchi da 20”, vetri acustici, sedili sportivi, finiture in pelle Vernasca, Head-Up display, telecamera di manovra a 360° e sistema audio Harman Kardon. Per dare un'idea del posizionamento della BMW iX3, la principale rivale Mercedes EQC (qui la prova di ricarica), più potente con 408 CV e 414 km di autonomia, attacca a poco meno di 79 mila euro. Qui ulteriori informazioni su dotazioni e caratteristiche della BMW iX3.

 

SCHEDA TECNICA BMW iX3

Motore

elettrico

Potenza

286 CV; coppia 400 Nm

Velocità

180 km/h; 0-100 in 6,8 secondi

Batteria

80 kWh lordi, 74 kWh netti

Autonomia

450-458 km

Ricarica

7,5 ore a 11 kW

Cambio

monomarcia

Trazione

posteriore

Dimensioni

4,73 x 1,89 x 1,67 m

Bagagliaio

da 510 a 1.560 litri

Prezzo

da 69.900 euro

 

BMW iX3: IL VIDEO DELLA PROVA

Per salire a bordo con noi durante la prova, potete guardare il video onboard nella gallery qui sotto: ripercorriamo caratteristiche, pregi e difetti emersi durante il test drive della BMW iX3 in presa diretta. Per guardarlo basta un clic!


TAGS: auto elettrica suv elettrico BMW X3 elettrica bmw ix3