Prova e foto della nuova Renault Mégane plug-in hybrid
Test Drive

Con la Renault Mégane plug-in hybrid sulle strade della Sardegna


Avatar di Alessandro Perelli , il 19/09/21

1 mese fa - Due settimane con la berlina ibrida per scoprire il territorio sardo

Road test un po' speciale nel nord dell'isola per scoprire come va la francese alla spina. Peccato per l'assenza di colonnine...

RENAULT SPINGE SULL’IBRIDO ALLA SPINA Renault entra nel segmento delle berline di medie dimensioni ibride ricaricabili “alla spina” e piazza una pedina importante nello scacchiere della galassia elettrificata con la nuova Mégane E-Tech PHEV. I francesi vogliono presidiare un filone che, è vero, risente (come altri) del successo di SUV e crossover – modelli di tendenza e gettonatissimi – ma che continua a godere di un certo credito fra chi non ha particolari esigenze di spazio a bordo e predilige il dinamismo di una berlina. Poche le rivali e tedesche in pole position con VW Golf, Audi A3, Mercedes Classe A, ma si schierano anche Seat Leon e la nuovissima Peugeot 308. Della nuova Mégane PHEV ne abbiamo già parlato grazie alla recente presa di contatto, quindi la conoscete abbastanza bene, ma un long test di quasi 2.000 km compresso in meno di due settimane non lo avevamo ancora fatto.

Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: la berlina francese verso spiagge incontaminate Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: la berlina francese verso spiagge incontaminate

GLI INTERNI

L’occasione migliore per metterla alla prova sono state le ambite ferie estive, che mi hanno permesso di prendere le misure alla macchina. Misure che poco si addicono – parlo di quelle lineari e di volume – alle necessità di una famiglia di quattro persone che parte destinazione mare con bagagli appresso, ma alla fine, la francese si è rivelata più spaziosa delle mie previsioni. Lunga 4,36 metri, larga 1,81 metri e alta 1,44 metri, a causa del pacco batterie per il sistema ibrido perde 76 litri di baule, che passano da 384 a 308 (e attenzione agli ingombranti cavi di ricarica!). Reclinando gli schienali si arriva a 1.171 litri complessivi, ma dovrei lasciare a casa i figli per agevolare il carico. La soluzione è stata di piazzare un paio di borse morbide a mò di bracciolo posteriore e i ragazzi si sono adattati.

Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: l'abitacolo ben rifinito e con accenti sportivi Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: l'abitacolo ben rifinito e con accenti sportivi

SPORTIVITÀ FA RIMA CON COMFORT? Pronti via e l’allestimento R.S. Line di questa Mégane rivela il suo lato sportivo con rivestimenti in Alcantara (1.100 euro), sedili anteriori dal profilo super accentuato e poggiatesta integrati. Non male per stile e comfort ma, complice il lunotto poco esteso e l’ultimo montante massiccio, la visibilità dietro ne esce ridimensionata. Aggiungendo le valigie quasi fino al tetto, per le manovre sono indispensabili telecamera e sensori di parcheggio (di serie). Però, il comfort è molto buono grazie a un bel sostegno del corpo e, in più, i centimetri per le gambe sono sufficienti per sopportare il primo strappo di quasi 400 km da Milano a Livorno verso l’imbarco per la Sardegna. Prima, stop&go a Pisa, che dista pochi chilometri dal porto livornese, per una visita alla torre inclinata più famosa del mondo e alla splendida Piazza dei Miracoli, ma niente foto ricordo poiché la piazza stessa è inaccessibile alle auto, peccato.

Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: i sedili racing rivestiti in Alcantara Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: i sedili racing rivestiti in Alcantara

COME VA

Le prime considerazioni durante il trasferimento in Toscana mi hanno illuminato su un paio di caratteristiche della Mégane PHEV. Innanzitutto, che offre una piacevole agilità nel traffico grazie a misure azzeccate e a un diametro di volta ridotto. Insomma, il parcheggio beccato con la coda dell’occhio non è un’illusione causa mille manovre: bastano un paio di giri del volante e il gioco è fatto. In più, la francese è piuttosto scattante, anche a pieno carico. Pur con la batteria del sistema ibrido scarica, si parte dal semaforo in modalità elettrica e lo spunto immediato permette di stare davanti agli altri. Il viaggio autostradale si è concluso rapidamente e l’ultima considerazione riguarda i consumi.

Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: confortevole e precisa su strada Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: confortevole e precisa su strada

VEDI ANCHE



IN AUTOSTRADA LA RISERVA ELETTRICA DURA POCO A velocità codice (130 km/h) la macchina divora la riserva di elettricità in un battibaleno e i 53 km di autonomia massima registrati con il pieno di elettroni finiscono molto prima. Poi scatta il quattro cilindri 1,6 litri a benzina e nel complesso si viaggia intorno ai 6,3 litri/100 km (15,9 km/litro). Il motore non è un culturista e i 91 CV alimentati a ottani faticano un po’, soprattutto lungo gli strappi in salita. Me ne accorgerò anche sulle tortuose strade dell’isola nelle frequenti gite nell’entroterra sardo. Tuttavia, attivando i profili My Sense o Sport, il sistema mi permette di rigenerare la batteria sfruttando abbrivi, discese e frenate per immagazzinare sufficiente elettricità da viaggiare a zero emissioni (modalità Pure) per una ventina di chilometri oppure bilanciare l’utilizzo fra il motore termico e i due elettrici. In questo modo la potenza di sistema arriva a 160 CV per una coppia di 300 Nm e le prestazioni assumono tutt’altro contorno, fermo restando che non sono da primato, con una velocità massima di 175 km/h e uno 0-100 orari di 9,6 secondi.

Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: alla scoperta dei borghi sardi Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: alla scoperta dei borghi sardi 

PERFORMANCE EQUILIBRATE SENZA ESAGERARE Me ne accorgo premendo l’acceleratore sulle statali che ci portano in spiaggia dove la berlina francese spinge con più vigore, anche se trovo che il passaggio di testimone fra cilindri a combustione e chip non sia particolarmente fluido. Invece, la trasmissione automatica Multimode (qui la analizziamo) è ben accordata al motore con una discreta progressione quando non si richiamano tutte le prestazioni, ovvero nella maggior parte dei casi. Attenzione, se preferite una guida più vivace, il cambio fa un po’ fatica alla voce fluidità. Però, diventa più divertente guidare la Mégane poiché posso usare la zona alta del contagiri e, in modalità Sport, lo sterzo è diretto per dare più spazio alla precisione di guida: i figli ringraziano alla voce divertimento.

Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: le sterrate non fanno paura, ma senza esagerare Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: le sterrate non fanno paura, ma senza esagerare

PRECISA E CONFORTEVOLE SU STRADA Lungo i 1.900 km, di cui oltre mille in Sardegna alla ricerca di mare cristallino e “Stazzu” (caratteristiche fattorie sarde dove è anche possibile fermarsi per degustare cibo e vini locali) nell’accogliente territorio della Gallura, la berlina a batterie si è sempre adattata al mio stile di guida e alle strade percorse senza lamentarsi. Detto del buon comfort generale (al netto dei bagagli), sottolineo il piacere di stare a bordo, garantito dalla luminosità generata dal tetto apribile (1.100 euro) e soprattutto dalla corretta taratura delle sospensioni, che hanno smorzato tutti i colpi dell’asfalto poco curato o delle polverose sterrate affrontate per raggiungere le calette nascoste al turismo di massa. Semmai, la spalla rigida degli pneumatici da 18” (510 euro) aggiunge precisione di guida, ma toglie qualche punto al comfort. Poco male, l’allestimento R.S. Line comprende i cerchi di grande diametro, prendere o lasciare.

Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: i cerchi in lega da 18 pollici opzionali Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: i cerchi in lega da 18 pollici opzionali

FARI FULL LED POCO SENSIBILI Anche di notte voto più alla sicurezza, grazie ai gruppi ottici full LED, che illuminano a giorno le buie stradine fra un paese e l’altro ritornando dalla sagra di turno, come quella di Aglientu a pochi chilometri da Santa Teresa di Gallura. Tuttavia, il sistema automatico di conversione abbaglianti/anabbaglianti si è fatto ingannare un po’ troppo dai riflessi di un muro bianco o di qualche cartello stradale, con il risultato di infastidire gli automobilisti o di non illuminare a sufficienza una strada di notte. E anche il navigatore satellitare non è stato efficace fino all’ultimo. La velocità di ricalcolo in caso di errore di guida non è eccezionale, inoltre è stato ingannato più di una volta, ma a sua discolpa devo ammettere che è successo solo nella confusione di stradine o zone impervie, probabilmente poco tracciate. Per il sistema Tom Tom la normale amministrazione non è un problema, fin dentro la pancia del traghetto.

INFOTAINMENT E SICUREZZA

Voto più anche all’infotainment Easy Link con touchscreen 3D da 9,3”. Si tratta di un sistema connesso al web per la gestione dell’auto anche da remoto, compatibile con Andorid Auto e Apple CarPlay e arricchito da quattro prese USB per alimentare smartphone o tablet, utilissimi per occupare il tempo dei ragazzi durante il viaggio.

Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: il navigatore satellitare del sistema Easy Link Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: il navigatore satellitare del sistema Easy Link

OTTIMO TEST PER ANALIZZARE L’AUTO E se i chilometri scorrono veloci sotto le ruote della Mégane PHEV, lo fanno altrettanto i giorni a disposizione, che inevitabilmente volgono al termine. Resta poco tempo a bordo per tirare un bilancio, che è assolutamente positivo. Per esempio, lato sicurezza, ho trovato che la Mégane E-Tech Plug-in hybrid R.S. Line risponda presente sotto ogni profilo. Il pacchetto di automatismi, di serie o in optional, assicura il secondo livello di guida autonoma, ma è tutto il complesso motore/telaio/sterzo che si è rivelato ben bilanciato da lasciare un gradevole ricordo.

LE CONCLUSIONI DEL LONG TEST

Anche il consumo di benzina è stato una piacevole sorpresa poiché nel complesso la francese ha toccato i 5,6 litri/100 km (17,9 km/l) e i 7,0 kWh/100 km (14,3 km/kWh). Un risultato molto buono, tenuto conto che ha viaggiato spesso a pieno carico e non è stata certo risparmiata durante questo intenso test drive.

Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: la strada che scende verso Porto Cervo Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: la strada che scende verso Porto Cervo

SENZA COLONNINE LA PLUG-IN SOFFRE TROPPO Nota stonata? Una in particolare, cioè che senza una colonnina a portata di… cavo tutti i vantaggi di guidare elettrico alla spina decadono. Ormai è appurato che le plug-in sono efficaci se si possono caricare appena possibile, a maggior ragione la piccola batteria da 10,4 kWh della Mégane (ricaricabile in tempi da 3 a 5 ore se con wallbox a 3,7 kW o presa domestica). Ma in zona ho trovato solo uno stallo Enel X a Palau (OT), distante 25 km: praticamente inutile. Urge un ampliamento della rete distributiva. Per il resto, la ''nostra'' Mégane si è comportata molto bene e, a parte l'inevitabile problema di spazio causa eccesso di bagagli, ha digerito questo stress test senza difficoltà. Avete bisogno maggiore volume per caricare? C'è la station wagon Sporter. Se vi interessa, restate con Motorbox che sta per arrivare la prova di Emanuele!

I PREZZI

Inoltre, al di là dei dettagli sopra citati, fa storcere un po’ il naso il prezzo, che parte da 39.150 euro, ma che diventano 44.845 euro se decidete di personalizzarla come quella di questa prova. Tuttavia, Renault e il Governo italiano aiutano nell’acquisto con promozioni ed ecoincentivi, ovviamente fin quando saranno disponibili. Per il calcolo, mano a carta e penna poiché in ogni Regione le regole cambiano.

Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: buone prestazioni e bassi consumi per scoprire l'entroterra Renault Mégane E-Tech PHEV R.S. Line: buone prestazioni e bassi consumi per scoprire l'entroterra

LA SCHEDA TECNICA

Motore 1,6 litri, 4 cilindri, turbo-benzina
Potenza 160 CV
Coppia 300 Nm
Velocità 175 km/h
Da 0 a 100 km/h 9,6 secondi
Batteria 10,4 kWh
Autonomia WLTP circa 50 km
Tempi di ricarica Da 3 a 5 ore – max 3,7 kW
Cambio Automatico Multimode
Trazione Anteriore
Dimensioni 4,36 x 1,81 x 1,44 m
Peso 1.530 kg
Bagagliaio 308/1.171 litri
Prezzo Da 39.150 euro

          


Pubblicato da Alessandro Perelli, 19/09/2021
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox