Nuova Nissan Qashqai: come va, opinioni, foto dopo la prova
Test Drive

Prova Nissan Qashqai 1.3 Tekna+: se il "Suvvino" ha carattere da vendere


Avatar di Alessandro Perelli , il 23/01/22

4 mesi fa - Il SUV Nissan mostra il suo lato premium in qualità, comfort e guida

La Casa giapponese rilancia le ambizioni nel segmento dei C SUV con la terza generazione del suo best seller. Lo abbiamo guidato e...

È stata la prima e poteva essere un azzardo, invece Nissan, con la Qashqai, ha scommesso e fatto all in, aprendo un segmento che si è rivelato fra i più prolifici e di successo degli ultimi 15 anni. Non roba da poco, e oggi, alla sua terza generazione, questa Nissan cambia di nuovo le regole nel suo segmento. Non più un modello di dimensioni compatte e concreto, ma più grande, attento a design, qualità e comfort. Qashqai, oggi è un modello che si affaccia alla cosiddetta fascia Premium, quella dominata da brand più “altisonanti”, territorio di caccia di tedeschi e scandinavi, dove il prestigio si gioca a suon di finiture lussuose, coccole e tecnologia di bordo. Ecco, la nuova Qashqai si è guadagnata di diritto la possibilità di giocarsela alla pari con i competitor più agguerriti e, secondo me, non sfigura affatto, anzi.

Nissan Qashqai 1.3 Tekna+: design più maturo e piacevole per il nuovo modello Nissan Qashqai 1.3 Tekna+: design più maturo e piacevole per il nuovo modelloPIÙ GRANDE E MODERNA

Parto anche oggi dallo stile, poiché è tutto nuovo e mi piace che questa Qashqai si sia così evoluta rispetto al passato. Adesso si spinge a 4,43 metri di lunghezza– cinque cm più di prima – ma è anche più larga di 3,2 cm e alta di 2,5 cm rispetto alla vecchia generazione, insomma misure azzeccate per regalare più spazio in abitacolo, ma ne parliamo dopo. Profilo equilibrato e un design che si è evoluto in maniera audace donano un nuovo volto al crossover giapponese. Personalmente, trovo che il frontale sia la zona che ha fatto più progressi, mi piacciono i LED che abbracciano la cromatura della calandra e la sagoma sportiva del paraurti. I fianchi sono modellati da un paio di profili, alto e basso, che partono davanti e chiudono in coda, dove ci sono proiettori a LED orizzontali che sconfinano nel portellone e offrono una chiara evoluzione stilistica rispetto a prima.

Nissan Qashqai 1.3 Tekna+: lo stile innovativo dei fari a LED anteriori Nissan Qashqai 1.3 Tekna+: lo stile innovativo dei fari a LED anterioriAGGIORNA MOLTO BENE IL DESIGN DEL PASSATO Bella e contemporanea sono i primi due aggettivi che mi vengono in mente guardandola anche se avrei tolto un paio di nervature dalla carrozzeria. Parlo del taglio – quasi un angolo di 90° - che si forma dietro le ruote posteriori fin su ai fanali. Poco male, poiché il tetto che si piega verso la coda e il lunotto inclinato mi regalano quel pizzico di sportività per me imprescindibile, anche su un SUV/crossover di medie dimensioni. Un po’ di cromature piazzate ad hoc, et voilà, il gioco è fatto perché nel complesso questa Nissan ha davvero un altro aspetto, valorizzato dalla vivace colorazione azzurra dell’esemplare in prova.

SALOTTO LUSSUOSO E ACCOGLIENTE

E se fuori cambia tanto, dentro la Qashqai non è da meno. A bordo si toccano con mano materiali di qualità elevata, accostamenti cromatici gradevoli e accoppiamenti altrettanto precisi. E tanto per mettere le cose in chiaro con le potenziali concorrenti, anche lei non si fa mancare un bel cruscotto digitale e configurabile da 12,3”, abbinato a un touchscreen a sbalzo da 9”, che è la “sala operativa” del sistema infotainment. Ma non tutti i comandi sono a sfioramento, poiché buona parte dei setup è gestibile tramite comodi tasti analogici come tutta la climatizzazione, il suono hi-fi e i sistemi di assistenza alla guida. Voto più a praticità e sicurezza quando sono al volante. La versione Tekna+, come quella di questa prova, coccola i passeggeri con tante piccole attenzioni che fanno parte della dotazione di serie come i sedili (regolabili elettricamente) e il volante riscaldabili, le prese USB davanti e dietro, la ricarica wireless per lo smartphone, il massaggio della schiena, l’head-up display, il portellone ad apertura automatica e una chicca molto utile in inverno come lo sbrinatore del parabrezza: nemmeno un minuto e il velo di ghiaccio è sciolto.

Nissan Qashqai 1.3 Tekna+: interni lussuosi, confortevoli e luminosi Nissan Qashqai 1.3 Tekna+: interni lussuosi, confortevoli e luminosiLISTA ACCESSORI DEGNA DI UNA SUPER PREMIUM Ma anche l’occhio vuole la sua parte e alla qualità costruttiva fa eco il design. Sedili con imbottiture a rombi, cuciture a contrasto, piccole cromature e superfici laccate, oppure la sfumatura blu del morbido rivestimento sul tunnel centrale, sulla plancia e sui pannelli portiera che si “sgancia” dal total black dei sedili in pelle: insomma, un’attenzione al dettaglio mai raggiunta prima. E poi, come accennato, l’abitacolo è più spazioso con tanti centimetri per i passeggeri, con una bella visibilità davanti e invaso dalla luce naturale che filtra attraverso il grande tetto in vetro. Il divanetto posteriore è ospitale per tre persone, ergo sono pochi i sacrifici di chi sta in mezzo. Solo se superate il metro e 80 le ginocchia e la testa sfiorano sedili e padiglione. Due piccoli nei, tuttavia, li ho trovati. Troppi tasti sul volante multifunzione e lunotto piccolo che riduce la percezione degli ingombri. Siamo al classico pelo nell’uovo poiché i sistemi di assistenza alla guida sono tanti e devono essere pur comandati, invece, le telecamere perimetrali mi aiutano quando sto parcheggiando. Bene anche la capacità del portabagagli, che passa da 504 a 1.593 litri di capienza in un attimo grazie al doppio fondo e agli schienali posteriori reclinabili in un batter d’occhio, anche se avrei preferito la praticità del frazionamento 40:20:40, piuttosto che 60:40.

LA TECNOLOGIA IN PRIMO PIANO

Lato infotelematico e sicurezza, sono persuaso che la nuova Qashqai alzi l’asticella in maniera netta grazie a una connettività mai raggiunta prima e arrampicandosi fino al livello 2 della guida assistita (con il cambio automatico). Il crossover giapponese sfrutta il web per collegarsi al mondo, ricevere notifiche mail, cercare un parcheggio o un ristorante, farsi localizzare, fare una chiamata di emergenza o navigare con Google Maps/Street View evitando la seccatura di una coda per lavori in corso. Il pacchetto tecnologico di serie con la versione Tekna+ include anche Apple CarPlay wireless, Android Auto e un impianto Hi-Fi Bose con 10 altoparlanti. Avete la casa domotizzata? Perfetto, grazie all’assistente virtuale Google Home oppure Amazon Alexa potrete accendere le luci o regolare la temperatura prima di mettere la macchina in garage. E con l’app gratuita Nissan Driver’s Guide, è possibile prendere confidenza con l’auto anche attraverso la realtà aumentata. Una specie di tutorial molto utile per scoprirne tutti i dettagli. È vero, l’elenco è lungo e potrebbe sembrare un’orgia di tecnologia quasi fine a sé stessa. In realtà, durante il test drive, ho voluto mettere alla prova quasi tutti i sistemi di bordo (non ho la casa domotizzata) e ho constatato come tutto sia integrato molto bene, da renderne l’utilizzo semplice anche per i meno avvezzi alla digitalizzazione. Questo è un bel traguardo, che valuto a pari merito parlando di sicurezza.

VEDI ANCHE



Nissan Qashqai 1.3 Tekna+: la plancia con cruscotto digitale da 12,3'' e touchscreen da 9'' Nissan Qashqai 1.3 Tekna+: la plancia con cruscotto digitale da 12,3'' e touchscreen da 9''ASSISTENZA E SICUREZZA VANNO A BRACCETTO La Qashqai monta gli ADAS di ultima generazione raccolti nel Nissan Intelligent Mobility. Non starò qui a elencarvi tutti i dispositivi, ma mi soffermo sui più funzionali come il monitoraggio dell’angolo cieco, il cruise control adattivo, la frenata automatica di emergenza, il mantenimento attivo e l’avviso di superamento involontario della carreggiata, il rilevamento della segnaletica stradale, dei pedoni, degli oggetti in movimento e degli ostacoli in retromarcia. Insomma, un bouquet ricchissimo che ho messo alla prova in un momento, lo ammetto, di distrazione che avrebbe potuto trasformarsi in un bel danno alla macchina e invece si è risolto in un attimo di spavento. Anche qui, facilità d’uso è la parola d’ordine. Basta premere il bottone sul volante con la sagoma azzurra dell’auto e lo “scudo” protettivo è in funzione. Ma si può scegliere di abilitare/disabilitare alcuni sistemi in completa autonomia, entrando nel menù dedicato.

COMODA E VIVACE MA DEVI SOLLECITARLA

Il quattro cilindri turbo benzina di 1,3 litri sfrutta la tecnologia mild-hybrid per regalare un pizzico di vivacità in più e consumi ridotti. Con 158 CV/5.500 giri e 260 Nm 2.800/4.000 giri, oggi è il più performante delle gamma e sulla Qashqai della prova è abbinato a un cambio manuale a 6 marce e trazione anteriore (c’è anche una versione con cambio automatico e trazione integrale). Il sistema elettrico regala anche 6 Nm aggiuntivi per 20 secondi, che diventano utili per uno scatto più vivace dal semaforo o una ripresa più energica per un sorpasso. A conti fatti, questo temporaneo incremento non è così avvertibile, anche se la Qashqai non è lenta nei riflessi. Però bisogna sollecitarla un po’ “lavorando” con cambio e acceleratore. In effetti, a basso regime, il motore è un po’ pigro. Potrebbe essere causa di una rapportatura distesa nelle prime marce, ma basta superare quell’attimo di incertezza e da oltre 2.500 giri il crossover giapponese riprende vivacità. L’erogazione torna fluida e l’allungo è buono, quindi è sufficiente prendere bene le misure per tirarle fuori il meglio. Bene nel traffico, dove lo sterzo reattivo e il buon angolo mi hanno permesso di manovrare facilmente in coda o per parcheggiare.

Nissan Qashqai 1.3 Tekna+: vivace su strada se la tenete su di giri Nissan Qashqai 1.3 Tekna+: vivace su strada se la tenete su di giriI PROFILI DI GUIDA LA ADATTANO AL TUO STILE Le sei marce, comunque, sono ben sintonizzate e il cambio offre una buona manovrabilità. Insomma, gli oltre 1.300 kg di peso non sono un handicap e la Qashqai si muove con disinvoltura. E per privilegiare vivacità o economia d’uso, ci sono i tre profili di guida Eco, Standard e Sport, che modificano la risposta dello sterzo e dell’acceleratore per ottenere un azione più incisiva o più delicata. Apprezzabile l’azione della Qashqai fuori dal traffico, dove mi ha mostrato un carattere dinamico e piacevole. Lo sterzo comunica bene cosa passa sotto le ruote motrici, l’assetto offre un buon equilibrio e il motore è vivace se sollecitato. Queste reazioni si traducono in un bel piacere di guida, ovviamente in relazione al tipo di auto e se non avete il piede di… Max Verstappen.

Nissan Qashqai 1.3 Tekna+:il comfort è un suo punto a favore Nissan Qashqai 1.3 Tekna+:il comfort è un suo punto a favoreUN PICCOLO SALOTTO SU QUATTRO RUOTE Lato comfort, il lavoro delle sospensioni è molto buono, con un’azione di smorzamento efficace su pavé e strade rovinate di città, ma anche la rumorosità meccanica è ridotta per non disturbare i passeggeri in abitacolo. I freni assicurano una buona modulabilità anche se sollecitati a pieno carico. Ma veniamo ai consumi, che si sono rivelati abbastanza buoni ma, onestamente, pensavo di meglio. Sono sincero, temo di avere fatto l’abitudine troppo facilmente ai risultati sorprendenti delle auto elettrificate che stiamo provando sempre più spesso. Perché leggere sul computer di bordo 18 km/litro su strade extraurbane e 13,6 km/litro in autostrada mi ha fatto una buona impressione, ma gli 8,9 km/litro in città, per di più con il piede destro in modalità peso piuma, non mi convince fino in fondo. Pensavo un po’ meglio. Comunque, la media di circa 11 km/litro è soddisfacente per un crossover medio come questo.

PRATICAMENTE FULL OPTIONAL

Ultime parole spese per la questione prezzo, che si risolve in un semplice 39.950 euro tutto compreso a parte la vernice metallizzata, che costa 900 euro. Il totale è presto fatto e ritengo sia un listino congruo per i contenuti offerti da questa Qashqai 1.3 MHEV Tekna+. Non serve chiedere nulla di più a quanto già offerto.

Nissan Qashqai 1.3 Tekna+: bagagliaio capiente e schienale posteriore 60:40 Nissan Qashqai 1.3 Tekna+: bagagliaio capiente e schienale posteriore 60:40  

LA SCHEDA TECNICA

Motore 4 cil, 1.332 cc, benzina MHEV
Potenza 158 CV a 5.500 giri
Coppia 240 Nm a 2.800/4.000 giri
Velocità max 206 km/h
0-100 km/h 9,5 secondi
Cambio manuale a 6 marce
Trazione anteriore
Dimensioni 4,43 x 1,84 x 1,63 m
Bagagliaio Da 504 a 1.593 litri
Prezzo da 39.950 euro

Pubblicato da Alessandro Perelli, 23/01/2022
Tags
Gallery
Listino Nissan Qashqai
Allestimento CV / Kw Prezzo
Qashqai 1.3 MHEV 140 CV Visia 140 / 103 27.030 €
Qashqai 1.3 MHEV 140 CV Acenta 140 / 103 30.470 €
Qashqai 1.3 MHEV 140 CV Business 140 / 103 31.000 €
Qashqai 1.3 MHEV 140 CV N-Connecta 140 / 103 33.430 €
Qashqai 1.3 MHEV 158 CV XTronic Acenta 158 / 116 33.670 €
Qashqai 1.3 MHEV 158 CV XTronic Business 158 / 116 34.200 €
Qashqai 1.3 MHEV 140 CV Tekna 140 / 103 35.330 €
Qashqai 1.3 MHEV 158 CV XTronic N-Connecta 158 / 116 36.630 €
Qashqai 1.3 MHEV 158 CV XTronic 4WD N-Connecta 158 / 116 38.630 €
Qashqai 1.3 MHEV 158 CV XTronic Tekna 158 / 116 38.920 €
Qashqai 1.3 MHEV 158 CV Tekna+ 158 / 116 40.030 €
Qashqai 1.3 MHEV 158 CV XTronic 4WD Tekna 158 / 116 40.920 €
Qashqai 1.3 MHEV 158 CV XTronic Tekna+ 158 / 116 42.220 €
Qashqai 1.3 MHEV 158 CV XTronic 4WD Tekna+ 158 / 116 44.220 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Nissan Qashqai visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Nissan Qashqai
Vedi anche
Logo MotorBox