Pubblicato il 20/02/21

IL PRIMO ALLA SPINA Nonostante C5 Aircross Hybrid sia il primo veicolo con tecnologia Plug-in di Citroen, direi che i francesi hanno fatto davvero un buon lavoro. Senza girarci tanto intorno, vi dico subito che il SUV d'Oltralpe è tutto razionalità e comfort, con il plus della modalità 100% elettrica che contribuisce a rilassare e far fare pace col mondo. Scendo più in profondità.

Citroen C5 Aircross Hybrid 2021

DESIGN ED ESTERNI 

Dal punto di vista dello stile, Citroen C5 Aircross Hybrid non è quel genere di auto che passa per strada e ruoti il collo di 270° – stile bambina dell'Esorcista, per intenderci –, ma non posso neanche negare che abbia un design tutto personale: non prendetemi per matto ma, con quel frontale dalle linee morbide e la griglia che si sviluppa prepotentemente in orizzontale, sembra quasi che mi sorrida. La definirei un'estetica... rassicurante. Il posteriore, invece, è più tradizionale, mentre i cerchi sono da 18 o 19 pollici. Nel complesso ritrovo le forme morbide già viste sulla sorellina compatta C3, che avevo guidato poco tempo faAirbump compresi – delle sorte di cuscini sulla fiancata – che la caratterizzano ulteriormente. Le dimensioni, rispetto alla piccolina di casa Citroen, sono però profondamente diverse: stiamo pur sempre parlando di un SUV da 4,50 metri di lunghezza, largo quasi 1,86 metri – specchietti esclusi – e alto poco meno di 1,70 metri. Senza avere le dimensioni di... un carro funebre – come vedremo tra poco – lo spazio a bordo abbonda.

Citroen C5 Aircross Hybrid 2021: il 3/4 posteriore

MOTORE

Se dal punto di vista estetico non presenta particolari differenze col fratello benzina o diesel – una H e gli inserti azzurri sul paraurti anteriore, il lettering Hybrid sul portellone posteriore, stop – sotto al cofano ci sono tante novità. Integrato nella trasmissione automatica e-EAT8, infatti, è il motore elettrico da 110 CV, alimentato dal pacco batterie da 13,2 kWh, che affianca l'unità endotermica, un 1,6 litri turbo benzina capace di 181 CV: tutto questo si traduce in una potenza di sistema di 225 CV e 360 Nm di coppia che, a livello di guida, significa poter scendere in strada in modalità... Diavolo o Acqua Santa. Battute a parte, tramite la pressione del pulsante Drive Mode, sul tunnel centrale, si può scegliere se marciare in elettrico o meno.

MODALITÀ DI GUIDA In modalità Sport si dispone della massima potenza, col turbo benzina che canta, seppur sempre coadiuvato dall'elettrico, mentre in Electric è possibile muoversi silenziosamente a zero emissioni: il sistema permette a C5 Aircross Hybrid di percorrere – stando ai dati della Casa – fino a 55 km in modalità 100% elettrica. Nel mezzo, tuttavia, c'è una terza modalità, Hybrid, che usa l'elettrico fin dove possibile, passando al termico quando i kWh della batteria sono esauriti, o quando si chiede al sistema una potenza elevata. A proposito, sul fronte delle prestazioni assolute C5 Aircross Hybrid si fa rispettare: è in grado di scattare da 0 a 100 in 9 secondi, la velocità massima è di 225 km/h.

Citroen C5 Aircross Hybrid 2021 in azione

INTERNI

Se sotto il profilo degli esterni l'ho definita rassicurante, gli interni di C5 Aircross Hybrid mi rilassano proprio. Il merito è dei sedili Advanced Comfort, morbidi e accoglienti – meno cedevoli di quelli della C3 di cui sopra, perché qui sono in misto tessuto/pelle – e di un abitacolo razionale, che non ti confonde con 100 pulsanti: i pochi tasti fisici sono sul tunnel centrale e sotto al display. Anche se sei al volante da pochi minuti, ti sembra di conoscerla da sempre. L'unico particolare che stona è a mio avviso il comando del cruise control, posto su una leva dietro al volante, non facilissimo da raggiungere a colpo certo.

Citroen C5 Aircross Hybrid 2021, interni: abitacolo anteriore

C'È POSTO PER TUTTI Lo spazio abbonda – gigantesco anche il vano sotto al bracciolo – ma se pilota e accompagnatore stanno davvero comodi, se la passano ancor meglio gli occupanti il divano posteriore: ognuno dei 3 sedili è indipendente uno dall'altro, scorrevole, reclinabile e ripiegabile. Scorrendo da tutto indietro a tutto avanti varia anche la capacità del bagagliaio: si passa da 480 a 600 litri. L'unico limite per lo spazio, dietro, potrebbe essere dato dai montanti per chi supera il metro e ottantacinque. Il 5° a bordo, però, è trattato da vero pascià: ha a disposizione una seduta ampia quanto quella degli altri passeggeri posteriori e, a differenza loro, non deve nemmeno preoccuparsi del montante che interferisce con la testa. La C5 Aircross Hybrid, insomma, non teme nemmeno l'amico alto che gioca a pallacanestro. 

Citroen C5 Aircross Hybrid 2021, interni: l'abitacolo posteriore

TECNOLOGIA E INFOTAINMENT La strumentazione conta su un cruscotto digitale da 12,3'' e un touchpad da 8'': il primo, per quanto completo di informazioni e personalizzabile, non mi è piaciuto particolarmente in termini di grafica. Il display centrale, invece, pur non primeggiando per dimensioni, l'ho trovato semplice e piacevole da utilizzare, che fosse per visualizzare un diagramma sui flussi di energia o impostare la fuzione e-save, che permette di risparmiare la carica elettrica: si può settare su 10 e 20 km, oppure sul 100% della carica, così da preservare le batterie per un successivo utilizzo in città, ad esempio. Dallo schermo touch è possibile anche programmare la ricarica, attività che si può risolvere anche da app: con l'applicazione MyCitroen è poi possibile pre-climatizzare l'abitacolo, conoscere il livello di carica della batteria, quello del carburante o la localizzazione del veicolo.

LA PROVA: CONSUMI, AUTONOMIA E RICARICA

Se l'abitacolo è un'oasi di comfort, anche la guida è orientata alla comodità. In elettrico si gode di un rilassante silenzio, mentre sono appena avvertibili il rotolamento degli pneumatici e alcuni leggeri fruscii dell'aria. Il volante, che risulta davvero morbido, privilegia ancora una volta il comfort, perdendo qualcosa in termini di precisione. Nulla però che pregiudichi il piacere o, peggio ancora, la sicurezza. Il funzionamento degli ADAS è ottimo, con il Cruise Control Adattivo e il mantenitore di corsia che lavorano bene: per quest'ultimo c'è solo da prestare attenzione quando la segnaletica orizzontale viene meno, sulle strade più malconce, pena il rischio di non essere... assistiti a dovere. Il comportamento delle sospensioni PHC – Progressive Hydraulic Cushions – con smorzatori idraulici inseriti negli ammortizzatori è buono in ogni circostanza anche se, spingendo un po', si ha la sensazione che il retrotreno sia un po' leggero rispetto al resto della vettura. Una sensazione che si ha solo forzando il ritmo e che, in condizioni normali, non è affatto avvertibile. Bene i freni, ma per fermare i quasi 1.800 kg della C5 Aircross Hybrid serve spingere sul pedale, che è piuttosto sostenuto e affonda quel tanto che basta, anche quando lo si chiama in causa con decisione.

Citroen C5 Aircross Hybrid 2021: Sport, Electric e Hybrid le 3 modalità di guida

QUANTO IN ELETTRICO? Ma, come al solito, la domanda che ricorre in presenza di un'auto ibrida, è solo una: qual è la reale autonomia in elettrico? Beh, non esiste una risposta univoca, perché dipende tutto dallo stile di guida, dal percorso e dal traffico e la differenza tra le condizioni ottimali e quelle che non lo sono fa una differenza molto più grande che non con le auto a motore tradizionale. In particolare, in media si percorrono tra i 20 e i 30 chilometri tra una ricarica e l'altra, mentre con una guida particolarmente accorta il collega Emanuele ha quasi eguagliato i 55 km promessi dalla Casa. Certo, le condizioni di marcia hanno, come sempre, il loro peso: se si è bloccati in coda si corre il rischio di bruciare, in poche ripartenze, 2 km di autonomia. Mentre se il flusso del traffico diventa scorrevole, si finisce per poter raddoppiare o quasi le stime.

E A BENZINA? E quando le batterie da 13,2 kWh non ne hanno più, come se la cava col solo motore a benzina? L'autostrada si conferma non essere il terreno ideale dei Plug-in – che i km si facciano in elettrico o a benzina – e la C5 Aircross Hybrid ha fatto segnare, a 130 all'ora, una percorrenza di circa 8 l/100 km, mentre in extraurbano il computer di bordo arriva a mostrare 5 l/100 km, e i continui stop&go in città non le permettono di superare quota 7 l/100 km. Se si sceglie la mappa Sport, con buona pace dei consumi, il millessei turbo-benzina tira fuori una verve da auto sportiva: d'altra parte i CV sono ben 181 e, sommati a quelli del motore elettrico, diventano 225.

Citroen C5 Aircross Hybrid 2021: in città ho percorso 28 km in modalità elettrica

LA RICARICA Per ripristinare il livello di carica del pacco batterie da 13,2 kWh Citroen dichiara un tempo fra 4 e 7 ore, mentre da una colonnina pubblica o con una wallbox, col caricatore opzionale da 7,4 kW, bastano meno di 2 ore. Come quando si parla di consumi conta il piede destro, in fatto di ricarica ha un peso quella che è la vostra fornitura di elettricità, ma anche l'assorbimento: anche senza ammennicoli vari, comunque, potete mettere in carica C5 Aircross Hybrid nel box, alla sera, ed essere tranquilli che al mattino sarà pronta. 

PREZZI

C5 Aircross Hybrid attacca il mercato con i 42.100 euro chiavi in mano della versione Feel. Per avere la versione Shine della mia prova – con fari Full LED, interni in tessuto/pelle, regolatore di velocità attivo con funzione stop&go, Driver Alert con funzione video e sistema di riconoscimento esteso dei cartelli stradali – servono invece 43.600 euro. Prezzi, però, che non tengono conto di eventuali sconti o incentivi statali. La batteria è garantita 8 anni o 160.000 km, per il 70% della sua capacità iniziale.

SCHEDA TECNICA

Motore

4 cilindri turbo benzina, 1.598 cc + elettrico

Potenza di sistema

225 CV (181 CV termico, 110 CV elettrico)

Batteria

13,2 kWh

Coppia

360 Nm

Velocità

225 km/h

0-100 km/h

9 secondi

Consumo combinato

1,4 litri/100 km (dichiarato)

Emissioni CO2

32 g/km

Trazione

anteriore

Cambio

automatico a 8 marce

Dimensioni

4,50 x 1,86 x 1,70 metri 

Peso

1.845 kg con conducente

Posti

5

Bagagliaio

fino a 600 litri

Prezzo

Da 42.100 euro


TAGS: citroën prova su strada ibride plug-in citroen c5 aircross hybrid