Autore:
Giulio Scrinzi

LOTTA IN CASA Con il settimo appuntamento il Campionato di Formula 1 2017 si sposta in Canada, per la precisione sul circuito di Montreal intitolato al grande Gilles Villeneuve. La storia di questa pista inizia negli anni '60, quando la rivalità tra le due lingue parlate in questa regione del mondo, francese ed inglese, hanno costretto gli organizzatori a disputare il GP del Canada su due tracciati differenti: quello del Mosport Park un anno, quello del Mont-Tremblant la stagione successiva. Nella decade seguente, tuttavia, quest'ultimo fu giudicato troppo pericoloso e così il Gran Premio locale venne spostato in pianta stabile sulla prima pista.

NUOVO CIRCUITO Si andò avanti in questo modo fino al 1977 quando i canadesi di indole francese, motivati dai successi del loro beniamino, Gilles Villeneuve, decisero che era ora di costruire un nuovo circuito: una scelta che trovò la sua soluzione nell'isola di Notre Dame, sulla quale vennero connesse tutte le strade cittadine per allestire quello che sarebbe stato il circuito di Montreal. Dopo 2 milioni di dollari spesi nel migliorarlo per renderlo conforme agli standard del Circus iridato, il nuovo tracciato ospitò la sua prima gara nel 1978 che venne vinta proprio da Gilles Villeneuve. In seguito alla sua morte nel 1982, questa pista venne poi rinominata in suo onore. Lungo 4,361 km su un layout “stop and go” di quindici curve che costringe i piloti a brusche frenate ed altrettante ripartenze da bassa velocità, il circuito di Montreal non presenta curvoni veloci ma tante “esse” alternate a brevi tratti rettilinei che mettono a dura prova le monoposto a livello dei freni e del consumo di carburante.

FATTI SALIENTI Per quanto riguarda le statistiche, sul Gilles Villeneuve canadese il ferrarista Jean Alesi ha conquistato la sua unica vittoria in Formula 1 nella stagione 1995, tra l'altro nel giorno del suo 31° compleanno ed al volante di quella stessa Rossa numero 27 che fu dell'eroe francese a cui è intitolato il circuito. Inoltre è stato anche il teatro in cui prima Olivier Panis (Prost) nel 1997 e poi Robert Kubica (BMW Sauber) nel 2008 furono protagonisti di due spaventosi incidenti che segnarono per sempre le loro vite. Michael Schumacher, invece, è il Re di questo circuito, dal momento che è in testa alle classifiche per il maggior numero di vittorie (7 successi), di pole position (6), di giri veloci in gara (4), di podi (ben 12) e di punti iridati (118). Dal canto loro, la McLaren e la Ferrari si spartiscono le graduatorie, con la scuderia di Woking che arriva in vetta rispettivamente in quella delle vittorie, delle pole e dei giri veloci (13 – 11 – 11) mentre quella di Maranello in quella di podi e punti iridati (33 – 334).

CARATTERISTICHE

Gran Premio del Canada
Paese Canada
Luogo Circuito Gilles Villeneuve di Montreal
Cadenza Annuale
Fondazione 1961: valevole per il mondiale dal GP 1967
Numero edizioni 54 di cui 48 valevoli per il mondiale
Circuito Gilles Villeneuve di Montreal
Inaugurazione 1978
Lunghezza 4,361 km
Curve 15
Record del circuito 1'12''812 (Lewis Hamilton, Mercedes, 2016)

 


TAGS: formula 1 formula 1 2017 f1 2017 gp canada gp canada 2017 f1 2017 gp montreal 2017 gp montreal 2017