Autore:
Paolo Sardi

DRITTI AL CUORE Superate a stento le inattese difficoltà della prima tappa, la carovana si è addentrata nel cuore della Russia con un trasferimento particolarmente lungo, di ben 711 km. A movimentarlo, una prova speciae di "soli" 58 km. Pochi, ma buoni comunque a regalare ancora una manciata di emozioni e a dare un piccolo scossone alla classifica.

GOBBA? QUALE GOBBA? Le insidie sono venute questa volta dalle numerose gobbe che hanno tormentato gli sterrati e dal fango creato delle abbondanti piogge. Proprio la melma ha creato qualche problema all'equipaggio portogese leader della classifica. Gaimero e Figueiredo hanno impiegato diversi minuti a uscire da una buca particolarmente profonda hanno visto così il loro vantaggio assottigliarsi.

IN RIMONTA Dalla tappa è uscito vincitore il tedesco Schwarz, navigato dall'espertissimo Schulz, seguito a soli 5 secondi dall'accoppiata russa Levyatov-Talalntsev. Quanto a Tognana e Cassina, hanno continuato a giocare sulla difensiva, riparmiando la loro Cayenne per le tappe più dure. Anche così sono riusciti comunque a mantenere la quinta piazza e a rosicchiare tempo a chi li precede, guadagnando alcune decine di secondi all'esperto Saeed Al Hajri.


TAGS: Transsyberia Rally 2008: il resoconto completo