EV SVEDESE Volvo XC-40 Recharge è il primo modello completamente elettrico della casa di Göteborg. Il SUV più piccolo della Casa svedese è il modello scelto per ospitare la nuova propulsione a batterie. Risicati i cambiamenti all'esterno: le uniche differenze rispetto alle versioni con motore a scoppio sono la nuova griglia anteriore, lo slot di ricarica e la scritta Recharge sui montanti posteriori. Sotto il cofano è stato poi ricavato un piccolo vano con capienza di circa 30 litri.

COME CAMBIA Completamente rinnovata sotto la carrozzeria, la nuova Volvo XC-40 Recharge monta due motori elettrici, uno per asse, che sviluppano una potenza complessiva di 408 CV, per una coppia fulminante di 680 Nm. La trazione è dunque integrale. Le prestazioni si preannunciano convincenti, con uno 0-100 orari coperto in 4,9 secondi e una velocità massima autolimitata di 180 km/h. La capacità di traino tocca 1.500 kg. Il telaio è stato rafforzato, con l’aggiunta di una “gabbia” di sicurezza in alluminio per proteggere il pacco batterie, che ha una capacità complessiva di 78 kWh.

Volvo XC-40: il pacco batterie da 78 kWh

I NUMERI L’auto si ricarica in circa 7 ore e mezza da Wallbox da 11 kW; con colonnina fast-charger a corrente continua da 150 kW, l’80% della batteria si ripristina invece in circa 40 minutiPoche sorprese all’interno, con un design che riprende quanto già visto su altri modelli della gamma e sulle XC-40 con motore termico. L'auto dovrebbe sbarcare in Italia nel corso del 2021, al prezzo di 59.600 euro.


TAGS: volvo suv elettrico Nuova Volvo XC-40 Recharge Volvo XC-40 elettrica Volvo XC-40 Video anteprima