Video: Porsche Virtual Roads, dallo smartphone ai videogame
Tecnologia

Il tragitto casa-ufficio? Potrebbe diventare la pista di un videogame


Avatar di Claudio Todeschini , il 14/02/22

3 mesi fa - Video: Porsche Virtual Roads, dallo smartphone ai videogame. Come funziona

Porsche Virtual Roads, il progetto per trasformare le strade registrate con lo smartphone in circuiti da guidare nei videogame

Uno degli elementi di fascino dei videogame è poter correre sui tracciati dove si disputano le più accese competizioni del motorsport, piste iconiche che hanno fatto la storia delle gare automobilistiche, da Montecarlo al Nurburgring, da Monza a Interlagos. Tutti i giochi più recenti, dalla serie Gran Turismo a Forza Motorsport, offrono una ricca selezione di tracciati - veri o fittizi - su cui correre a bordo delle supercar più potenti. E se fosse possibile trasformare le strade che percorriamo tutti i giorni in circuiti virtuali?

LO STATO DELL’ARTE La creazione di tracciati digitali è operazione tutt’altro che semplice: maggiore il livello di precisione e accuratezza con cui viene ricostruito ogni lembo d’asfalto di una pista, maggiore la quantità di tempo e risorse necessarie. Titoli come Assetto Corsa Competizione o Forza Motorsport hanno ricreato i tracciati del gioco con scansioni laser delle piste originali, in grado di replicare al centimetro ogni dislivello, ogni imperfezione dell’asfalto, così da regalare al giocatore l’esperienza più realistica possibile.

Porsche Virtual Roads: le strade registrate possono essere giocate sul simulatore Porsche Virtual Roads: le strade registrate possono essere giocate sul simulatore

COME FUNZIONA Senza arrivare a tanto, la startup svizzera Way Ahead Technologies ha sviluppato una tecnologia che consente di registrare la strada davanti a sé usando il proprio smartphone, montato sullo specchietto retrovisore e con la fotocamera che inquadra la strada, e di convertire il percorso in un tracciato virtuale. Un processo che, sostiene Porsche, richiede meno dell’1% del tempo e delle risorse delle digitalizzazioni fatte con la tecnica del laser scan. “Al momento il software è in grado di digitalizzare 8 km di strada in meno di un’ora, in base anche alla complessità del tracciato”, ha raccontato Roger Rueegg di Way Ahead Technologies. La precisione del modello tridimensionale così ottenuto è naturalmente minore, ma comunque elevata; gli algoritmi di intelligenza artificiale, inoltre, si occupano di riconoscere gli elementi del paesaggio (alberi, guard rail ecc.) e di inserirli all’interno della ricostruzione digitale.

VEDI ANCHE



Porsche Virtual Roads: le strade registrate possono essere giocate sul simulatore Porsche Virtual Roads: le strade registrate possono essere giocate sul simulatore

LE APPLICAZIONI Al momento la tecnologia Virtual Roads sviluppata da Porsche e Way Ahead funziona solo sul simulatore della casa di Stoccarda, ma i suoi sviluppatori stanno cercando di rendere i tracciati realizzati dalla app compatibili con alcuni tra i videogame più diffusi tra gli appassionati, a cominciare proprio da Assetto Corsa.

Porsche Virtual Roads: la Porsche Gt4 RS usata per i test della app Porsche Virtual Roads: la Porsche Gt4 RS usata per i test della app

IN FUTURO Una simile tecnologia alla portata di tutti apre a scenari affascinanti: magari non è divertente ricreare il tragitto casa-ufficio, ma ci sono sicuramente strade e percorsi che ognuno si porta nel cuore, e che sogna di poter percorrere in qualunque momento: una strada costiera attraversata durante le vacanze, le curve che si snodano lungo la Val d’Orcia, una highway americana o un percorso off-road nel deserto australiano.


Pubblicato da Claudio Todeschini, 14/02/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox