IL ROOMBA DEI CAMPI DA CALCIO Dopo le pantofole che si rimettono a posto da sole... questo: in occasione della finale della UEFA Champions League 2018 a Kiev, Nissan ha presentato un robot a guida autonoma capace di tracciare da solo le linee del campo di gioco.

COME LEAF E QASHQAI Si chiama Pitch-R il robot di Nissan, che per funzionare si ispira alla tecnologia di assistenza alla guida ProPilot, già disponibile sia sulla nuova Nissan Leaf elettrica sia sul crossover Qashqai. Per muoversi senza far danni, Pitch-R si affida a quattro telecamere, un localizzatore GPS e a sistemi anti-collisione.

DA 5 A 11 GIOCATORI Grazie a questa dotazione tecnologica, Pitch-R è in grado di tracciare le linee bianche su prato, asfalto o ghiaia con una vernice ecologica, fino a disegnare campi da gioco in linea con gli standard di precisione definiti dalla UEFA per squadre da 11, ma anche 7 o 5 giocatori. Il tutto in meno di 20 minuti, dice Nissan.

PURE SU FONDI IRREGOLARI Alimentato a batterie ricaricabili, Pitch-R va da solo in perlustrazione, per analizzare l’ambiente circostante e individuare velocemente uno spazio idoneo: viaggiando senza problemi su superfici irregolari ed evitando da solo gli ostacoli.

NON SARÀ L'ULTIMO Questo è solo il primo di una serie di prototipi che Nissan intende lanciare durante la prossima stagione della UEFA Champions League, prendendo spunto dalle tecnologie della Nissan Intelligent Mobility, che il costruttore giapponese individua come elementi chiave per la mobilità del futuro.

PER COLPIRE I GIOVANI “È stata la passione ad aver motivato il nostro team di design e ingegneri a creare Pitch-R. Il meglio delle tecnologie Nissan per un’innovazione al servizio del calcio e capace di esaltare i giovani tifosi”, ha detto Jean-Pierre Diernaz, Vice President Marketing di Nissan Europe. Di sicuro, come mossa pubblicitaria ha un grande potenziale.


TAGS: robot guida autonoma uefa champions league nissan pitch-r finale di champions 2018