Pubblicato il 28/02/21

UNA SCELTA DI CAMPO? Un esempio da non imitare: di certo è sbagliato guidare così in mezzo alla gente (chissà dove sono, poi?). Ma tra tanti video che popolano YouTube, molti dedicati agli stunt in moto, questo che raccoglie i numeri fatti con lo Yamaha T-Max apre la porta ad alcune riflessioni su come stia cambiando o sia cambiato il concetto di moto e con essa l'immagine dei motociclisti. Leggendo su YouTube i commenti al video della nostra comparativa tra Yamaha Tmax 560 e Honda Forza 750 è chiaro che ancora tra moto e scooter è una scelta di campo. Chi vede negli scooteroni delle moto mancate e chi invece sottolinea un'identità separata e ben definita, con l'invito a non cercare un confronto tra mele e pere. Io, al contrario, mi chiedo che cosa manchi perché lo scooter venga visto come una moto a tutti gli effetti. Dopotutto, guidare una BMW R 1250 GS o una Ducati Supersport 950 S (qui la prova in video) non dà già idea di quanta distanza possa esserci tra le varie incarnazioni della motocicletta?

UNA SFIDA PER GLI STUNTMEN Forse quello che mancava era che il Tmax o chi per esso - sempre parlando di scooter - venisse impiegato con successo anche nella guida acrobatica, che in modo inconscio ho sempre associato alle ''moto vere''. E in effetti, nelle mani dei freestyler impegnati nei loro trick si è visto di tutto, negli ultimi anni, dalle special realizzate sulla base delle supersportive giapponesi alle naked, dalle supermotard alle maxi enduro, come in alcuni video promozionali di KTM e BMW. Persino qualche pit bike. Ma uno scooterone no. Troppo facile pensare che con il cambio a variatore certi numeri non vengano e certamente per certi specifici trick questo è un ostacolo, così come per gli stoppie lo è la struttura a passo lungo con baricentro e seduta bassi. Al di là del contesto, però, le immagini del video dimostrano che il potenziale è alto e tutto da sfruttare.


TAGS: yamaha tmax yamaha t-max yamaha tmax video stunt yamaha tmax wheelie yamaha tmax stunt bike