Pubblicato il 02/07/20

SFIDA TEDESCA A poche ore dalla notizia dell'addio alla Yamaha, arriva anche la conferma ufficiale della prossima destinazione di Michael Van der Mark, pilota olandese di 28 anni impegnato nel mondiale Superbike che lascia il team Pata per approdare in quello ufficiale BMW Motorrad WorldSBK. Nelle derivate di serie Michael ha già corso per Honda e Yamaha, la casa di Monaco di Baviera sarà il suo terzo team.

Superbike 2018, Michael Van der Mark e Alex Lowes con la loro Yamaha YZF-R1

LA CARRIERA In carriera Van der Mark vanta un titolo nell'europeo Superstock 600 conquistato nel 2012 con la Honda. Nel 2013 giunse a podio nella prima gara in Supersport mentre il titolo arriverà, sempre per la casa giapponese, nel 2014. Da qui il salto in Superbike con il team Pata Ten Kate Honda, un'avventura che dura due anni in cui sale per la prima volta sul podio e ottiene la sua prima (e unica) pole in Superbike. Dal 2017 fino a oggi Michael è pilota Yamaha, e la stagione migliore è quella 2018, che terminerà al terzo posto con due successi a Donington.

Tom Sykes

PUNTARE AL VERTICE A dargli il benvenuto nel team BMW il team principal Shaun Muir: ''Siamo entusiasti di dare il benvenuto a Michael nel BMW Motorrad WorldSBK Team. Porta molta esperienza ed è uno dei piloti più giovani e di maggior talento presenti in griglia nel WorldSBK. Con le capacità e la determinazione di Michael potremo puntare ai primi posti e gli daremo tutte le possibilità per raggiungere questo obiettivo''. Resta da capire chi tra i due piloti titolari, Tom Sykes ed Eugene Laverty, lascerà la casa tedesca a fine anno.


TAGS: yamaha bmw superbike sbk world sbk eugene laverty tom sykes Michael Van Der Mark wsbk WorldSBK 2020