Pubblicato il 18/06/20

AMORE ETERNO Certe storie d'amore non finiscono, e non serve neanche che facciano giri immensi per poi ritornare, come cantava Antonello Venditti. Certe storie d'amore semplicemente durano, come quella tra Jonathan Rea e la Kawasaki, che è iniziata nel 2015 e che - con il contratto firmato oggi dal pilota nord irlandese - proseguirà fino al termine della sua carriera nelle derivate di serie. La casa giapponese e il pilota britannico, infatti, non hanno reso nota la durata del contratto ''pluriennale'' che li legherà da qui in avanti, spiegando che si tratta di un matrimonio ''a vita'', cioè che Johnny Rea non avrà altra sposa se non la ZX-10RR fino a quando non appenderà il casco al chiodo.

Phillips Island 2020, Jonathan Rea (Kawasaki)

COME MARQUEZ Sulla falsariga di quanto avvenuto in MotoGP con il rinnovo quadriennale di Marc Marquez con la Honda, anche in Superbike ora il binomio campione in carica è blindato, si facciano dunque avanti gli sfidanti. ''Sono super felice di firmare un nuovo contratto con Kawasaki e con il KRT'' - ha spiegato Rea - ''Ciò che abbiamo raggiunto insieme è incredibile. Il nostro successo è guidato da un grande team e ovviamente alla base c'è la Ninja ZX-10 RR. Contonuerò a lavorare sodo insieme al mio team di ingegneri per affrontare ogni singola gara nel miglior modo possibile''.

MIGLIORARSI SEMPRE ''Il periodo passato lontano dalle corse'' - aggiunge Rea - ''Ha riacceso il mio desiderio di continuare a gareggiare e a vinere, e di continuare a migliorare il feeling con la mia moto. Le corse non si fermano mai e tutti, piloti e team, devono continuare a migliorare costantemente, ed è proprio quello che abbiamo intenzione di fare. Ora possiamo concentrarci esclusivamente sulla stagione 2020 che riprenderà presto (il 2 agosto n.d.r.). Voglio ringraziare Kawasaki e tutti i miei sponsor per avermi dato questa grande opportunità''.

Phillip Island 2020, Toprak Razgatlioglu (Yamaha) e Jonathan Rea (Kawasaki)

SCRIVERE LA STORIA Il capo del team KTM, Guim Roda, ha aggiunto: ''Tutti nel team sono lieti che Jonathan resterà con noi. Nelle corso non possiamo supporre nulla fino a quando non si è certi di qualcosa, quindi siamo molto felici che JR65 abbia confermato il suo futuro con Kawasaki e con il nostro team. Tutti i soggetti coinvolti comprendono che si tratta di un progetto a lungo termine, e che continuità e successo vanno di pari passo. Come pilota Jonathan ha un talento incredibile e delle qualità molto rare. Sicuramente tenerlo con noi ci dà la possibilità di continuare a scrivere la storia della Superbike e, più in generale, delle corse''.


TAGS: superbike sbk worldsbk kawasaki jonathan rea kawasaki racing team wsbk WorldSBK 2020