SUPERBIKE 2016

Superbike 2016: si torna in Europa con il GP di Aragon


Avatar di Federico  Maffioli , il 31/03/16

5 anni fa - La Superbike fa tappa ad Aragon per il terzo ruond 2016

Superbike 2016 GP Aragon: gli orari della diretta in TV

BACK TO EUROPE Il Mondiale Superbike è pronto a scendere in pista per il terzo round e la prima gara europea del 2016. Destinazione Spagna al MotorLand Aragon, un circuito caratterizzato da un mix di curve lente e veloci, più lento di Phillip Island e senza i lunghi rettilinei e le alte temperature della Thailandia. Qui si corre dal 2011 e, se Kawasaki è la moto che ha vinto di più con tre primi posti, è Aprilia ad essere l’unico Costruttore che ad Aragon è sempre salito sul podio in dieci gare su dieci. Il Mondiale delle derivate dalla serie, quindi, torna nel suo habitat naturale su piste dove gli equilibri in gioco saranno più evidenti rispetto alle precedenti trasferte extra europee. In più la formazione del Mondiale 2016 sarà al completo perché prederà il via anche il campionato FIM Stock 1000, che corre solo nelle tappe europee del Mondiale Superbike. Sparisce invece la Stock 600, assorbita dalla sorella maggiore Supersport.

TERMINATOR VS PREDATOR La rivalità nel box Kawasaki è già ai massimi livelli. Da una parte c’è Jonathan Rea, leader in classifica generale da 28 gare consecutive, che ha iniziato il 2016 da vero “terminatore” di avversari con tre vittorie e un secondo posto in quattro gare. Dall’altra Tom Sykes, a meno 29 punti, che ha preso consapevolezza di poter essere predatore, e non solo preda, del suo compagno di squadra grazie alla vittoria nella gara precedente. Di sicuro, dopo le ultime dichiarazioni, tra loro sarà uno scontro senza esclusione di colpi, con l’uno che vorrà primeggiare sull’altro. Speriamo, però, che questo non diventi un boomerang e distragga entrambi dal resto del gruppo, che è sempre più competitivo.

GRANDI ASPETTATIVE L’anno scorso Chaz Davies fece secondo in gara uno, distaccato di soli 51 millesimi dal vincitore Jonathan Rea, e primo in gara due, portando per la prima volta nel GP di Aragon una Ducati sul gradino più alto del podio. Insomma, se a questo aggiungiamo la doppietta del 2013 con Bmw, appare evidente che questa pista piace parecchio al vice Campione 2015, che dovrà cercare di ridurre il più possibile il gap di quaranta punti che lo separano da Jonathan Rea, leader in classifica generale. Stesso discorso per il suo compagno di squadra Davide Giugliano, sesto a meno sessanta punti dal Campione in carica. L’italiano del team Aruba.it Ducati ha dimostrato di essere competitivo, ma è obbligato a dover concretizzare con i risultati tutto il suo potenziale.

TRE SU QUATTRO Michael van der Mark, ancora a digiuno di vittorie, ha iniziato la stagione con un ottimo ruolino di marcia. Il giovane olandese del Team Honda è salito sul podio tre volte su quattro occasioni e sicuramente vorrà continuare anche in Spagna il trend positivo espresso fino ad ora, magari tagliano primo il traguardo. Meno bene, fino ad ora, per il suo compagno di squadra Nicky Hayden ancora in cerca del feeling ottimale con la sua Honda. L’ex iridato 2006, quando corse qui in MotoGP nel 2010 sali sul podio, ma Motorland non è una pista tra le più favorevoli alla Honda Superbike. Visti, comunque i presupposti con cui è iniziato il Campionato, dalla mille Fireblade ci aspettiamo altre grandi sorprese.  

NOVITA’ IN VISTA Nel giorni scorsi Sylvain Guintoli ha dichiarato che Yamaha porterà ad Aragon un upgrade di potenza per il motore delle sue R1. L’ex campione del Mondo Superbike 2014 si presenta al terzo round 2016 molto fiducioso e, visto anche il recupero fisico del compagno di squadra Alex Lowes, potrebbe anche avere ragione. Se guardiamo il passato, l’ultima volta in cui Yamaha corse qui nel 2011, il suo pilota Marco Melandri fece pole, primo in gara uno e secondo in gara due. Sicuramente il team Yamaha non sarà un avversario da sottovalutare.

C’E’ MARGINE Aragon è una pista che piace all’Aprilia, che qui è sempre partita dalla prima fila centrando il podio in tutte le manche corse qui fino ad oggi. Tra i suoi piloti, Alex De Angelis non è ancora al cento per cento dopo aver subito un’altra operazione al braccio, ma Lorenzo Savadori conosce bene questa pista e il Campione in carica della Stock1000 qui l’anno scorso fece la pole e il secondo posto in gara. Stiamo a vedere!

BMW ALTHEA Chiudiamo il giro dei possibili protagonisti del GP di Aragon parlando di Jordi Torres, pilota di casa qui ad Aragon, e del suo giovane compagno di squadra Markus Reiterberger, che arriva in Spagna dopo l’ottima prestazione thailandese. Il Team Althea Bmw ha dimostrato di saper crescere molto velocemente, Jordi Torres correrà con il vantaggio del suo pubblico, mentre il giovane pilota tedesco ha già corso qui nella Stock 1000 sempre con Bmw. Come dire: impossibile escluderli dalla lista dei favoriti al podio.

ULTIME NEWS Dopo l’infortunio nei test di Phillip Island, il giovane pilota australiano Josh Hook farà finalmente il suo esordio sulla ZX10-R del Team Grillini. Sempre parlando di squadre italiane, Xavi Fores è l’altro pilota di casa qui ad Aragon, che correrà in sella alla Ducati del Team Barni Racing. I recenti problemi economici di MV Agusta erano nell’aria e il nostro Insider aveva lo aveva anticipato dopo l’Australia. Sembra, però, che questo non inficerà il programma sportivo della Casa varesina in Superbike e in Supersport. Nel Team VFT Racing sarà ancora Matteo Baiocco che guiderà la Ducati Panigale lasciata libera dall’infortunato Fabio Menghi.

VEDI ANCHE



ORARI IN TV con l’arrivo in Europa, le gare del Mondiale Superbike seguiranno il nuovo programma che prevede gara uno il Sabato e gara due la Domenica, con entrambe le partenze alle 13.00. Il terzo round del Mondiale Superbike verrà trasmesso in diretta dalle Reti Mediaset ed Eurosport con la seguente programmazione:

SABATO 2 APRILE

Medisaet

8:45 terza sessione prove libere solo su Italia 2

10:30 Superpole 1 e Superpole 2 solo su Italia 2

13:00 Gara 1 su Italia 2 e Italia 1

Eurosport

10:30 Superpole solo su Eurosport 2

13.00 Gara 1 solo su Eurosport, con repliche alle 16.30 e alle 22.00 e su Eurosport 2 alle 15:30

DOMENICA 3 APRILE

Mediset

9:25 Warmup solo su Italia 2

13:00 Gara 2 su Italia 2 e Italia 1

Eurosport

13.00 Gara 1 solo su Eurosport, con replica solo su Eurosport 2 alle 19:30


Pubblicato da Federico Maffioli, 31/03/2016
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox