Autore:
Giulio Scrinzi

ANCORA IN SUPERBIKE Ha tentato di proporsi ai team della MotoGP, ma tra i prototipi sembra che non ci sia posto per lui. Stiamo parlando di Jonathan Rea, che per questo motivo ha scelto di rimanere in Superbike con il Kawasaki Racing Team: il tre volte Campione del Mondo, a quanto pare, continuerà a correre tra le derivate dalla serie per altre due stagioni, un annuncio che diventerà ufficiale a breve e comunque prima del round di Brno del 9-10 giugno.

LA MOTOGP PUÒ ASPETTARE Questo, però, è solamente un compromesso per il 31enne nordirlandese: il suo sogno, infatti, era quello di passare in MotoGP in un top team, in modo da proseguire la sua carriera da pilota professionista. Nella classe regina, tuttavia, nessuno lo sta cercando, per cui dovrà “accontentarsi” di continuare la sua avventura in SBK. Qui, infatti, ha la strada spianata per poter dominare ancora per diversi anni, come ha dimostrato nell'ultimo round in Inghilterra, dove ha incrementato il suo vantaggio in classifica piloti. “A Donington tutti sono partiti in maniera molto aggressiva – ha commentato Rea Con Van der Mark è stato un bel duello, ma per riacciuffarlo e non farlo scappare ho finito le gomme. Nel finale non potevo attaccarlo, ma nonostante tutto ho guadagnato terreno in classifica. Va bene così”.


TAGS: superbike sbk jonathan rea kawasaki racing team superbike 2018 sbk 2018