Vinales-Yamaha, è rottura da subito. Al posto dello spagnolo...
MotoGP 2021

Vinales-Yamaha, è rottura da subito. Al posto dello spagnolo...


Avatar di Simone Valtieri , il 20/08/21

1 mese fa - Maverick Vinales e Yamaha decidono di separarsi a mondiale in corso

Vinales e Yamaha decidono di separarsi a mondiale in corso. Al posto dello spagnolo a Silverstone correrà Crutchlow, in Petronas ci sarà Dixon

TELENOVELA MAVERICK Si conclude con l'inevitabile separazione anticipata la telenovela tra Maverick Vinales e la Yamaha, che ha monopolizzato le cronache MotoGP di questi mesi. Lo spagnolo, dopo aver annunciato l'addio alla casa giapponese a fine anno subito dopo la tappa di Assen (tra l'altro una delle migliori uscite stagionali dello spagnolo) e aver successivamente comunicato anche l'accordo con l'Aprilia per la stagione 2022, era stato sospeso dalla casa di Iwata per un gesto di frustrazione di cui si era reso protagonista al termine del GP di Stiria, quando aveva sgasato con il limitatore inserito, rischiando seriamente di danneggiare il motore della sua M1 (pronte erano arrivate le scuse del pilota). Al Gran Premio d'Austria non c'era stato tempo per sostituirlo, mentre nella tappa di Silverstone, in Gran Bretagna, sarĂ  il tester Cal Crutchlow a salire sulla M1 ufficiale al fianco di Fabio Quartararo.

DIXON IN MOTOGP! Per Maverick Vinales si chiude qui l'avventura in Yamaha, durata 5 anni, tra gioie (poche) e dolori (tanti). Ora per lo spagnolo si aprono due eventuali scenari: la possibilità di chiudere il mondiale in pista c'è, qualora l'Aprilia decidesse di farlo salire subito in sella alla RS-GP al posto dell'infortunato Lorenzo Savadori, ipotesi percorribile per via della formula scelta da Vinales e Yamaha per separarsi, ossia la rescissione del contratto. Qualche problema in più ce l'ha la Yamaha, con Morbidelli fermo ai box per infortunio, il posto di Vinales nel team Monster Energy sarà preso dal tester Crutchlow, come già detto, mentre in Petronas farà il suo debutto in MotoGP il britannico Jake Dixon, direttamente dal team omonimo di Moto2. Dixon sarà testato anche in previsione del 2022, visto che il Sepang Racing Team (che rimarrà orfano di Petronas, oltre che di Valentino Rossi e Franco Morbidelli) è ancora tutto da costruire. Nelle prossime gare non è escluso che il patron Razali e la Yamaha testino altri piloti, come Darryl Binder o Jake Gagne, che tanto bene sta facendo in MotoAmerica.

IL COMUNICATO Nel politichese delle righe ufficiali diffuse da Yamaha, il managing director Lin Jarvis afferma: ''Ad Assen avevamo annunciato la decisione reciproca di concludere anzitempo il contratto, arrivando insieme fino alla fine della stagione. Purtroppo il GP di Stiria non è andato bene, e dopo una profonda considerazione da parte di entrambi, abbiamo deciso che la cosa migliore era chiudere qui la partnership. Ringraziamo Maverick per i bei ricordi che continueremo a custodire, derivati da 8 vittorie, 24 podi e due terzi posti nella classifica generale piloti, gli auguriamo il meglio per il futuro''. Lo stesso Vinales ha usato le stesse identiche parole di circostanza per motivare la separazione dal suo ormai ex team, aggiungendo i suoi ringraziamenti: ''Sono grato alla Yamaha per il supporto che mi ha dato in questi 4 anni e mezzo di corse, avrò sempre rispetto per loro e gli auguro il meglio''.


Pubblicato da Simone Valtieri, 20/08/2021

Tags
Vedi anche
Logo MotorBox