Autore:
Federico Maffioli

ARIA DI CASA Nella prima sessione di qualifiche qui a Motegi, Alvaro Bautista in sella alla Ducati privata gestita dal Team Angel Nieto e Takaaki Nakagami sulla Honda del Team LCR sono i due piloti che accedono alle Q2, autori rispettivamente del primo e del secondo miglior crono di sessione. Ottimo start,quindi, per il pilota giapponese al suo GP di casa, che conferma il bel risultato del compagno di squadra Cal Crutchlow, secondo in classifica fino alle Q2. Niente passaggio alla seconda sessione delle qualifiche per la Ktm di Bradley Smith e la Honda di Franco Morbidelli, entrambi in lotta fino all’ultimo, con l’inglese che chiude in terza posizione le Q1 e l’italiano costretto ad accontentarsi del settimo crono di sessione a casa di una caduta nel suo ultimo giro lanciato.

DAVANTI Sul tracciato di casa per la Honda, Andrea Dovizioso continua a stare davanti a tutti anche nelle qualifiche, autore della pole position dopo aver fermato il cronometro sull’1.44.590. L’italiano in sella alla Ducati ufficiale, l’unico pilota di questo team in pista dopo il ritiro di Jorge Lorenzo, chiude il Sabato sulla prima casella della griglia di partenza davanti ad un eccezionale Johann Zarcò, secondo a soli 68 millesimi dal best lap di oggi. Qualifiche da incorniciare anche per Jack Miller, autore del terzo miglior tempo di questa sessione separato di 137 millesimi da Dovizioso. Da sottolineare l’ottimo piazzamento del pilota francese in sella alla Yamaha del team Tech 3, prossimo al passaggio sulla KTM ufficiale nel 2019, che torna ad essere veloce come lo era stato nella prima parte di questa Stagione.

ACUTO FINALE Andrea Iannone chiude il Sabato giapponese piazzandosi sulla quinta casella dello schieramento di partenza di domani distaccato di soli dodici millesimi dalla Honda del Team LCR di Cal Crutchlow, oggi autore del quarto miglior crono di giornata. L’italiano in sella alla Suzuki ufficiale si è giocato alla grande l’ultimo tentativo lanciato di queste qualifiche, portandosi davanti alla Honda ufficiale di Marc Marquez, oggi sesto a chiudere la seconda fila dello schieramento di partenza. Tra Dovizioso e Marquez, però, il classico “coltello dalla parte del manico” resta nelle mani dello spagnolo, che ha dimostrato il miglior passo gara per provare a vince il Titolo iridato qui in Giappone (come era successo nel 2014).

ANONIMO Nona posizione sotto al semaforo di domani per Valentino Rossi, che chiude le Q2, e la terza fila di domani, con un risultato nettamente sotto le aspettative e dietro al compagno di squadra Maverick Vinales, autore del settimo miglior crono di giornata davanti ad Alex Rins, ottavo separato di soli 85 millesimi dalla Yamaha numero 25. Gara in salita, quindi, per Valentino Rossi, che qui in Giappone sembrava poter ambire almeno alla seconda fila.

GRANDE PROVA! Alvaro Bautista rientra al box dopo le Q2 con il decimo miglior tempo di sessione, davanti alla Honda di Dani Pedrosa, undicesimo ed a quella di Takaaki Nakagami, che si piazza sulla dodicesima casella dello schieramento di domani. Da sottolineare l’ottima prova di Bautista, che dopo aver staccato il primo biglietto per il passaggio dalle Q1 alle Q2, nella seconda sessione di queste qualifiche riesce a restare nelle prime dieci posizioni della classifica. Inizio senza motivazioni, invece, per Dani  Pedrosa, da cui, visto che questo sarà il suo ultimo GP sulla pista di casa della sua Honda (per cui corre da oltre 18 anni) ci si aspettava molto di più.

GRIGLIA DI PARTENZA Qui trovate tutti i tempi delle qualifiche del sedicesimo GP di questa Stagione in Giappone (questi gli orari in TV). Questo, invece, l’ordine di partenza della MotoGP nella gara di domani a Motegi: 1) Andrea DOVIZIOSO, Ducati; 2) Johann ZARCO Yamaha; 3)  Jack MILLER, Ducati; 4) Cal CRUTCHLOW, Honda; 5) Andrea IANNONE, Suzuki; 6) Marc MARQUEZ, Honda; 7) Maverick VIÑALES, Yamaha;  8) Alex RINS, Suzuki; 9) Valentino ROSSI, Yamaha; 10) Alvaro BAUTISTA, Ducati; 11) Dani PEDROSA, Honda; 12) Takaaki NAKAGAMI, Honda; 13) Bradley SMITH, Ktm; 14) Pol ESPARGAR0’, Ktm; 15) Danilo PETRUCCI, Ducati; 16) Hafitz SYAHRIN, Yamaha; 17) Franco MORBIDELLI, Honda; 18) Karel ABRAHAM, Ducati;  19) Aleix ESPARGARO, Aprilia; 20) Katsuyuki NAKASUGA, Yamaha; 21) Scott REDDING, Aprilia; 22) Xavier SIMEON, Ducati; 23) Thomas LUTHI, Honda; 24) Sylvain GUINTOLI, Suzuki; 25) Jordi TORRES, Ducati.


TAGS: motogp 2018 motogp giappone 2018 motogp motegi 2018 qualifiche motegi 2018 qualifiche motogp giappone 2018