MOTOGP 2016

MotoGP Le Mans: gli orari della diretta in TV


Avatar di Federico  Maffioli , il 05/05/16

5 anni fa - MotoGP Le Mans 2016: la programmazione in TV

Sulla pista francese Yamaha è la favorita, ma il meteo è sempre un'incognita

STOP AND GO Il quinto appuntamento della MotoGP 2016 si correrà in Francia sul circuito di Le Mans, un tracciato tra i più corti, non particolarmente veloce e caratterizzato da diverse curve lente da affrontare in prima e seconda marcia. Avere una buona trazione, ovvero scaricare al meglio la potenza a terra, sarà ancora più fondamentale soprattutto nelle numerose ripartenze da bassa velocità. Un ulteriore elemento di stress, questo, per le gomme Michelin, che arrivano al quinto GP dell’anno dopo i problemi di spinning in rettilineo lamentati da quasi tutti i piloti nella gara precedente a Jerez. L’anno scorso qui le Yamaha di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi conquistarono rispettivamente la prima e la seconda posizione, con Andrea Dovizioso che finì terzo su Ducati.

METEO BALLERINO Nel GP di Francia la pioggia, più che un’incognita, è stata spesso una costante capace di mischiare le carte, e i valori in gioco, durante il weekend di gare. Negli ultimi quattrodici GP corsi qui a Le Mans, infatti, ben none hanno visto esporre il cartello di gara bagnata. Anche la temperatura atmosferica qui, in questo periodo, non è mai stata particolarmente elevata ed influirà sul rendimento degli pneumatici, il cui comportamento su questa pista e con queste temperature è ancora tutto da capire.

GIOCA IN CASA Michelin è un’Azienda francese e questo potrebbe far pensare che qui le sue coperture avranno una marcia in più perché giocano in casa. Di fatto non è proprio così, perché anche se ormai l’opzione della carcassa più dura è stata ufficializzata, bisognerà vedere come è stato affrontato il problema di spinning della gomma posteriore lamentato nel precedente GP spagnolo. Michelin attualmente sta lavorando sullo sviluppo dell’anteriore e, comunque, i tempi di progresso e lavorazione di questi pneumatici non sono corti. In più, anche se i team hanno potuto lavorare sul questo aspetto nei test fatti il lunedì dopo la gara a Jerez, una sola giornata potrebbe non essere stata sufficiente.

AMMINISTRAZIONE CONTROLLATA Marc Marquez è il leader in classifica generale con 82 punti ed è l’unico dei top rider ad essere sempre salito sul podio in tutte le gare corse quest’anno. Su questo tracciato la sua RC 213 V non è tra le più competitive, penalizzata soprattutto nelle ripartenze da basse velocità, aspetto, però, su cui i tecnici Honda hanno lavorato nei test fatti a Jerez, focalizzandosi proprio sull’elettronica e sulla maggior trazione in accelerazione. Insomma, Marquez cercherà di stare davanti su questo circuito che gli ricorda Austin, ma dovrà anche fare i conti con coperture diverse dal GP delle Americhe, con una moto meno competitiva rispetto alla Yamaha e con l’amministrare il più possibile i 17 punti che lo separano da Jorge Lorenzo. Dall’altra parte del box, c’è Dani Pedrosa, che ha già vinto qui nel 2013, ma che fino a questo momento non è ancora riuscito ad essere competitivo su questa Honda e le nuove coperture a carcassa più rigida. Nel suo box già si parla di divorzio con la Casa dell’ala e anche questo potrebbe incidere sul rendimento dello spagnolo.

FAVORITI Sulla carta Jorge Lorenzo a Le Mans è tra i più favoriti, l’unico dei piloti che scenderanno in pista ad aver vinto qui ben cinque volte, una nella quarto di litro e quattro in MotoGP. L’anno scorso salì sul primo gradino del podio, ma si corse in condizioni di pista asciutta, se dovesse piovere, anche se la Yamaha è la moto più equilibrata e favorita su questa tipologia di tracciato, bisognerà capire, visti gli scarsi risultati ottenuti quest’anno in condizioni di wet race, come si comporterà il maiorchino. Il suo compagno di squadra Valentino Rossi non vince qui dal 2008, ma dopo la gara a Jerez, l’italiano sembra essere tornato proprio quello di otto anni fa ed è ancora più motivato. A differenza di Lorenzo, in caso di pioggia, Rossi è sempre stato combattivo e per capire che qui il numero 46 sia competitivo, vi basti sapere che nel biennio Ducati il Dottore collezionò proprio qui a Le Mans due dei suoi tre podi totali.

IN ASPETTATIVA Andrea Dovizioso in terra di Francia l’anno scorso fece terzo, davanti alla Honda di Marc Marquez. La Ducati è la moto che più soffre la carcassa più rigida al posteriore e dopo Jerez sembra che gli entusiasmi sulla competitività della rossa si siano un po’ spenti. Però, in questo Campionato, non c’è ancora un vero dominatore assoluto e tutto ancora è possibile. I due Andrea cercheranno sicuramente di centrare un risultato valido che dia morale alla squadra.

VERSO LA MATURITA’ Quella che potrebbe essere una bella sorpresa qui a Le Mans è la Suzuki, che sta migliorando sotto tutti i punti di vista. Da una parte la moto che guadagna sempre più metri sulla concorrenza, dall’altra i piloti con Maverick Vinales, anche se un po’ sotto tono nella gara di Jerez, sempre competitivo e Aleix Espargarò che sembra aver trovato un buon feeling con la moto 2016. Anche per loro il meteo potrebbe fare la differenza e, magari, regalare alla Suzuki un risultato inseguito e non ancora raggiunto quest’anno.

VEDI ANCHE



ORARI IN TV DEL GP DI LE MANS Il quinto appuntamento 2016 del Motomondiale verrà trasmesso in diretta Sky sul Canale 208 Sky Sport MotoGP e sul Canale TV8 del digitale terreste. Questa la programmazione completa:

SKY SPORT Canale 208 MotoGP

GIOVEDI’ 5 MAGGIO

17:00 conferenza stampa piloti

VENERDI’ 6 MAGGIO

09:00 prove libere 3 Moto3
09:55 prove libere 3 MotoGP
10:55 prove libere 3 Moto2

13:10 prove libere 2 Moto3
14:05 prove libere 2 MotoGP
15:05 prove libere 2 Moto2

SABATO 23 APRILE
09:00 prove libere 3 Moto3
09:55 prove libere 3 MotoGP
10:55 prove libere 3 Moto2
12:35 qualifiche Moto3
13:30 prove libere 4 MotoGP
14:10 qualifiche Q1 e Q2 MotoGP (repliche alle 16.05, alle 18.30 e alle 22.15)
15:05 qualifiche Moto2

DOMENICA 24 APRILE
08:40 warm up Moto3
09:10 warm Up Moto2
09:40 warm Up MotoGP
11:00 gara Moto3
12:20 gara Moto2
14:00 gara MotoGP

16:15 replica gara MotoGP

21:00 replica gara MotoGP

CANALE TV8 Digitale Terrestre
SABATO 2 APRILE
12:35 qualifiche Moto3
13:30 prove libere 4 MotoGP
14:10 qualifiche Q1 e Q2 MotoGP
15:05 qualifiche Moto2

DOMENICA 3 APRILE

11:00 gara Moto3
12:20 gara Moto2
14:00 gara MotoGP


Pubblicato da Federico Maffioli, 05/05/2016
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox