Autore:
la redazione
Pubblicato il 21/09/2018 ore 15:36

POKER DUCATI Dopo la vittoria a Misano Adriatico, Andrea Dovizioso continua a solcare la prima posizione in classifica anche nel primo turno di libere ad Aragon. Sessione del Venerdì mattina dominata dalla moto di Borgo Panigale, con l’italiano in sella alla Ducati numero quattro seguito in seconda posizione da Danilo Petrucci, Jack Miller terzo e dal compagno di squadra Jorge Lorenzo. Un inizio molto positivo per la moto italiana, confermato anche nel pomeriggio da entrambi i due ufficiali, con Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso rispettivamente secondo e terzo della classifica combinata del Venerdì, in ritardo di 138 e 315 millesimi dal best lap delle FP2. Non solo, perché come avevamo già visto a Misano, anche il passo gara dei due ducatisti si è dimostrato subito molto competitivo, tra i migliori di oggi.

DAVANTI Inizio molto positivo anche in Casa Honda con Marc Marquez che torna al box dopo le prime due sessioni di libere in testa alla combinata del Venerdì, autore di un crono di 1.47.382 più basso di quasi otto decimi rispetto al record di gara del circuito (che appartiene a Jorge Lorenzo dal 2015). Per il numero 93 buone notizie anche sul passo gara, con lo spagnolo che si dimostra tra i piloti più veloci insieme alle due Ducati ufficiali. Quarta posizione, invece, per Cal Crutchlow, autore del quarto crono di sessione a soli 27 millesimi da Andrea Dovizioso ed a 480 milleismi dalla Honda numero 93. Settima posizione, infine, per Dani Pedrosa, che chiude i primi due turni di libere con la qualifica provvisoria in Q2.

PASSO IN AVANTI Risultato molto differente per i due ufficiali Suzuki, con Andrea Iannone autore del quinto miglior tempo di giornata a 537 millesimi da Marquez, ed il suo compagno di squadra Alex Rins, invece, solo sedicesimo con 1,520 secondi di ritardo dal miglior risultato di questo Venerdì. Seconda fila provvisoria, poi, per Danilo Petrucci, oggi sesto con 752 millesimi di ritardo dal best lap della combinata e l’ultimo dei piloti che si sono piazzati sotto il secondo di ritardo da Marquez.

IN CERCA DI CERTEZZE Valentino Rossi e Maverick Vinales si confermano tra i migliori dieci della classifica combinati di oggi, piazzandosi rispetivamentre in nona e decima posizione a fine giornata, separati di soli 51 millesimi tra loro ed entrambi dietro alla Ducati di Alvaro Bautista, ottavo al termine delle prime due sessioni di libere. Contrariamente a Ducati, quindi, per le Yamaha ufficiali la strada sembra ancora in salita, con il riscontro avuto nei test fatti qui prima di Misano che non ha trovato conferma, costringendo il team Yamaha ad un cambio di rotta nelle decisioni e nei setting studiati qui poche settimane fa.

ULTIMA CHANCE Tra i migliori del primo turno di libere rimasti esclusi a fine giornata dall’accesso diretto in Q2 di domani ci sono Jack Miller e Johann Zarcò, autori rispettivamente del terzo e dell’ottavo crono delle FP1, ma, sempre rispettivamente, dodicesimo e diciassettesimo a fine giornata. Per loro, quindi, l’appuntamento, e la possibilità del passaggio diretto, sarà rimandato alle FP3 di domani mattina.  


TAGS: motogp 2018 motogp aragon 2018 motogp aragona 2018 prove libere aragon 2018 fp1 aragon 2018 fp2 aragon 2018