Pubblicato il 29/06/20

LA TEGOLA Doveva essere una semplice sgambata in motocross, una normale routine per i piloti professionisti della MotoGP da quando i test con le moto da gara sono vietati. Per Andrea Dovizioso, la partecipazione alla prima gara del campionato regionale sul tracciato di Monte Coralli, un banale “allenamento competitivo”, si è trasformata in una brutta gatta da pelare. In seguito a una caduta in solitaria e senza alcun contatto con gli avversari, il forlivese di casa Ducati ha infatti riportato una frattura della clavicola ed è quindi stato operato a Modena.

GP Italia 2019, Mugello: Andrea Dovizioso (Ducati)

IL RECUPERO Nel comunicato Ducati Corse viene evidenziato come la frattura fosse composta e allineata e che l’intervento chirurgico, effettuato dopo consulto con il professor Porcellini, non fosse strettamente necessario per permettere al Dovi di tornare in sella. La scelta di andare sotto i ferri è stata quindi determinata dalla possibilità di riprendere quanto prima gli allenamenti per non arrivare in affanno alla prima tappa stagionale della MotoGP, prevista il 19 luglio sul tracciato di Jerez De La Frontera (qui il calendario aggiornato dopo l’emergenza Covid).

IL RINNOVO Certo è che questo infortunio arriva in un momento delicato della relazione tra la casa di Borgo Panigale e il trentaquattrenne romagnolo. Ducati ha infatti recentemente comunicato l’addio a Danilo Petrucci a fine stagione in favore dell’australiano Jack Miller e non è detto che i cambi nella line-up piloti 2021 siano terminati, con il contratto del Dovi in scadenza. “La trattativa per il rinnovo – ha spiegato il manager Simone Battistella ai microfoni di Sky Sportè una cosa a sé e noi siamo concentrati sul 2020. C’è questo piccolo intoppo che va risolto immediatamente, poi si vedrà per il futuro. Andrea è un po’ dolorante ma sta abbastanza bene”. Nei giorni scorsi, proprio il manager del pilota italiano aveva ipotizzato l’interesse Ducati a un ritorno di Jorge Lorenzo.


TAGS: ducati motogp andrea dovizioso Infortunio Dovizioso