Prova su strada
Triumph T100 Bonneville 2017, in piega sul lago di Como

Triumph Bonneville T100 2017: prova, caratteristiche, prezzo

La Triumph Bonneville T100 2017 si aggiorna rimanendo fedele alla capostipite del ’59 con nuovo motore e ciclistica, stesso fascino e ricche dotazioni

1 20 0
Autore:
Alberto Raverdino

TOP VINTAGE Le moto classiche piacciono, ricordano la solida qualità di un tempo, sono nate per durare, si trasformano in culto quando si legano ad altrettante icone di stile. Si dice che Steve McQueen amasse profondamente la propria “Bonnie” e…ok, il gioco è fatto. Ancora oggi le linee inconfondibili di questa classica made in UK, accendono la fantasia e la passione di una vasta schiera di motociclisti e non solo. Ecco perché rimanere legati a un così alto valore emozionale senza snaturarlo è la sfida della nuova Triumph Bonneville T100 2017, versione light della più prestante T120.

LA MODERNITA’ CHE INCALZA Traction control (disinseribile), comando del gas Ride by Wire, ABS e una presa USB per soccorrervi quanto la batteria dello smartphone decide di lasciarvi in braghe di tela, sono elementi preziosi che rendono il progetto classico contestualizzato ai giorni nostri. Anche il cruscotto, pur rimanendo strettamente legato all’estetica Vintage, nasconde un moderno computer di bordo capace di indicare la marcia inserita, l’autonomia residua, i consumi medi e istantanei di carburante, oltre che l’impostazione del traction control. Ben vengano tutti.

ACQUA? GRAZIE, SÌ Il bicilindrico frontemarcia è sempre raffreddato a liquido. In effetti la presenza del radiatore è quasi impercettibile visto che sotto al cannotto di sterzo questo elemento sembra completare la linea del telaio ed inoltre la tanto amata alettatura del motore non manca. Eppure questa piccola grande evoluzione tecnica ha consentito non solo di rientrare nella normativa euro 4 ma, grazie alle tolleranze più precise rispetto ad un motore raffreddato ad aria, di abbattere sensibilmente i consumi di carburante.

HIGH TORQUE Deve esserci voluto un po’ di coraggio da parte dei tecnici Triumph per decidere di sacrificare la potenza massima in favore di un motore tutta coppia, eppure questa è una delle grandi novità riservate dalla piccola “Bonnie”. Il bicilindrico parallelo da 900cc e 8 valvole è stato studiato per essere un docile compagno d’avventura, capace di soddisfarci sia durante il classico percorso urbano, sia quando si decide di abbandonare la città per una bella gita fuoriporta, magari in dolce compagnia. Insomma, più coppia…

TELAIO E SOSPENSIONI Anche il reparto ciclistico non è da meno visto che le due belle sospensioni posteriori ora garantiscono una maggiore escursione mentre il telaio è stato ridisegnato per regalare nuove quote di interasse e avancorsa, entrambe ridotte. Il tutto è dichiaratamente nato per rendere la T100 più agile, maneggevole e divertente fin dai primi metri percorsi. Tutto questo deriva anche da un peso complessivo ridotto e, non meno importante, il fatto che il baricentro è ora più in basso rispetto alla precedente versione. Insomma, anche se a guardarla non si direbbe, la nuova Bonnie è il frutto di un lavoro profondo e radicale

150 SFUMATURE DI BONNIE Non è un numero a caso visto che il catalogo after market di mamma Triumph consente realmente così tante possibilità di personalizzazione da rendervi felici come un bambino in un negozio di giocattoli. Non solo estetiche ma anche dedicate ad arricchire la T100 sul piano pratico, come borse laterali, da serbatoio e chi più ne ha più ne metta.

KIT, PENSACI TU I patentati A2 non saranno costretti a rinunciare a questa bella bimba, infatti è disponibile, ad un prezzo molto accessibile, un kit che consente di far rientrare nei limiti di legge le caratteristiche di questa nuova “Bonnie”. Semplice da installare, sarà altrettanto semplice da eliminare quando i giovani motociclisti saranno pronti.

COLORI E PREZZO Aegean Blue e Fusion White, Intense Orange e New England White sono le due stilose versioni bicolore dotate inoltre di filetti verniciati a mano con tanto di firma (nascosta) sul serbatoio di chi ha provveduto a questo lavoro certosino. Invece la versione Jet Black è in nero lucido con finiture e scarichi cromati. Infine la versione Matt Black nella cattiva versione opaca per un total look da feroce assassino... Prezzo a partire da 10.400 euro franco concessionario.

COMODA COMODA Appena in sella ci si rende conto di quanto questa nuova Bonnie sia confortevole, alla portata di tutti; si capisce subito che i tecnici Triumph si sono dedicati con serietà a questo aspetto. Perfetta la triangolazione sella pedane e manubrio, consente di rilassarsi immediatamente; una volta sistemate le distanze delle leve di freno e frizione, tutto ti cade addosso con la comodità di un paio di vecchie pantofole. Relax…

SOUND CHE PASSIONE Ok, diciamolo, il rumore di un motore è importante… Bene, questa volta la Bonnie saprà accontentare anche le orecchie più fini visto che il borbottio è convincente soprattutto quando si decide di “sgasare” per gioco, visto che una volta in movimento il sound magicamente si confonde con il fruscio del vento e non si percepisce nessun fastidio.

UN TIRO DI BUOI In fatto di coppia questo bicilindrico è la dimostrazione vivente che per godere appieno delle doti di un motore è più importante come e quando la forza e la spinta si esprimono, piuttosto che il valore di potenza massima assoluta. Infatti, in un utilizzo stradale anche ben sostenuto, quest’ultima è molto spesso poco utilizzata quindi perché sprecarsi per ricorrerla? Per la nuova T100 il gioco è esattamente questo: rispetto al modello prodotto dal 2001 e riaggiornato nel 2008 i cavalli addirittura scendono fermandosi a 55 (prima erano 67), mentre la coppia sale, addirittura del 18% e proprio dove serve.

BASSI E MEDI Fin dai 2.000 giri basta “sfiorare” il gas per sentire la spinta del motore che arriva dolce ma convinta. Un bel range di utilizzo che offre il suo meglio tra i 2.500 e i 4.500 giri, oltre questa soglia è piuttosto inutile insistere con il gas. Piuttosto è preferibile giocare con il cambio a cinque rapporti, ben spaziati tra di loro e con una terza marcia perfetta per “raccordare” gran parte delle curve che si susseguono attorno al lago di Como.

DIMENSIONE DANZA I cambiamenti a livello ciclistico hanno dato i loro frutti. Ora la Bonnie, grazie ad un baricentro più basso e all’avancorsa ridotta è più portata a “dondolare” piacevolmente tra una curva e l’altra. Niente rock'n'roll quindi, ma di un bel valzer viennese, questa è la sua migliore attitudine. In altra ipotesi la Bonnie storce un po’ il naso, in primo luogo perché la luce a terra è piuttosto limitata dalla altezza delle pedane, e poi dal fatto che è una moto piuttosto “piatta”, non carica cioè l’avantreno come farebbe una connotazione più sportiva.

FROM DISCO TO DISCO Lo ammetto, ero un po’ scettico e prevenuto rispetto alla scelta di Triumph di rimanere fedele al singolo disco anteriore, eppure la frenata c’è. Certo… non si può non si dovrebbe pretendere staccate al limite, ma alla fine anche in questo aspetto la Bonnie esce a testa alta, grazie inoltre alla bontà del freno posteriore, ben utilizzabile.

WELL DONE Proprio così: benfatto! La nuova T100 esce moto bene da questo primo assaggio e sarà interessante vederla impegnata in una comparativa con le sue dirette rivali. Stile a volontà, una storia alle spalle importante e tutti gli elementi tecnici dei tempi moderni sono al servizio di una clientela davvero ad ampio raggio. Non dimentichiamoci che le moto di successo sono sempre state semplici, almeno all’apparenza…

ABBIGLIAMENTO UTILIZZATO
CASCO DMD STAR Estratto dalla Vintage Collection questo bel casco è semplice quanto efficace nello stile dichiaratamente d’altri tempi. Si compone di una calotta in fibra di vetro ben verniciata e dotata delle classiche clip per poter agganciare eventuali accessori come le varie visiere o visierine disponibili. Gli interni sono removibili per un facile lavaggio e la chiusura del laccetto è a doppia D perfetta per regolazione e sicurezza. Prezzo 204,00 euro

ARIETE VINTAGE GOGGLES Non si discute, questa mascherina è perfetta per vivere pienamente lo stile vintage anni ’60 e ’70. L’elastico è regolabile in lunghezza e dotato nella parte interna di alcune strisce gommate per rimanere saldo alla calotta del casco. Ottima la visione delle lenti fumé anti-fog. Nota: la zona di contatto con la pelle è perfettamente confortevole, ma a volte la conformazione del casco incide sul “tiro” dei profili di aderenza, quindi provatela per bene prima di acquistarla. Prezzo ND

GIACCA IXON MOTORS Un bel chiodo in pelle bovina, con inserti trapuntati su spalle e gomiti e fregi color bianco-crema. L'aspetto è vintage, la tecnologia no: dotato di imbottitura invernale completa estraibile (tiene caldo per davvero) ha due zip per la ventilazione sul petto, per l'utilizzo nella mezza stagione e inserti elasticizzati sui fianchi. Non ingessa troppo alla guida, non sembra di aver addosso un'armatura medioevale e si può indossare comodamente anche quando la moto rimane in garage. Nella norma le protezioni, presenti su gomiti e spalle, ma non manca l'inserto per il paraschiena. E la connessione con zip per i pantaloni. Quattro le tasche (più due nell'imbottitura) di cui una impermeabile.
Prezzo: 349,90 euro

PANTALONI TUCANO URBANO LEONCHINO GAG Ecco un pantalone dalla linea classica ed elegante, morbido al tatto e comodo una volta indossato. Offre la possibilità di un inserire protezioni D03 sulle ginocchia e tessuto rinforzato la dove serve in caso di malaugurato contatto con l’asfalto. Ideale per un utilizzo quotidiano senza rinunciare a un briciolo di sicurezza in più e senza sfigurare in una riunione di lavoro. Prezzo: 149,00 euro

GUANTI DAINESE Spencer Gloves I guanti Spencer hanno una calzata comoda e sono l’accessorio giusto per completare un look old style. Realizzati in pelle di capra, hanno come elemento distintivo il candido pellicciotto che riveste la parte interna del polso , che lascia poi il posto a un’imbottitura leggera, ideale per avere le mani calde anche con i primi freddi. E’ un dettaglio che si può ostentare ripiegando il bordo verso l’esterno e fissandolo poi al dorso della mano con una fibbia. L’aria fighetta non deve ingannare: le protezioni Techno sulle nocche e sulle falangi garantiscono tutta la protezione necessaria, assieme al palmo rinforzato.

STIVALI TCX HERO WATERPROOF Look vintage che ricorda i classici anfibi, impermeabile all’acqua con tomaia in pelle pienofiore e dotazione ai massimi livelli in termini di sicurezza, grazie ai rinforzi dedicati a tallone, punta e malleoli. Belli da indossare, perfetti in accoppiata alla Bobber, questi stivali sono anche molto veloci da indossare grazie alla doppia chiusura a lacci e allacciatura laterale a zip. Inoltre i Tcx Hero hanno la suola caratterizzata dal battistrada tassellato perfetto per un’aderenza ottimale su ogni tipo di terreno. Disponibili nelle taglia comprese tra 36 e 48, prezzo 229,99 Euro Iva inclusa.


TAGS: triumph bonneville t100 2017 triumph bonneville t100 2017 prova recensione triumph bonneville t100 2017

Modello / Versione MY Potenza Prezzo
Triumph Bonneville Bobber Bobber MY 2017 77 Cv / 56 Kw 12.700 €
Triumph Bonneville Bobber Bobber Black MY 2017 77 Cv / 56 Kw 14.350 €
Prova su strada / pista
Triumph Street Triple RS, circuito di Barcellona

La nuova Street Triple RS ha un gran motore e una ciclistica sopraffina

1 38 0
Prova su strada
Triumph Street Scrambler, fuoristrada

La Triumph Street Scrambler fa rivivere il mito di Steve Mcqueen

1 26 0
prova video
Thiumph bonneville bobber laterale sx

Curata nei minimi dettagli, la Bonneville Bobber è una moto senza compromessi!

1 82 0
Back To Top