Autore:
Andrea Rapelli

COMODE SEMPRE Spesso si pensa alle calzature da moto come a scarpe scomode, rigide, che costringono il piede a posture ingessate e scomode. Invece, ormai non è più così: ci sono modelli che si possono tranquillamente indossare tutta la giornata, senza risentirne. Come le Gaerne Voyager Aquatech che ho provato nel commuting quotidiano invernale. 

FATEVI VEDERE Prima cosa da fare, per valorizzare questo oiled brown, sostituire le stringhe marroncine delle Gaerne Voyager Aquatech con quelle giallo fluo presenti nella confezione: così, anche la visibilità nelle ore notturne migliora. A tal proposito, non manca nemmeno una striscia di materiale riflettente sulla zip laterale, che ha il compito di facilitare la calzata. Scarpe estive o invernali, queste Gaerne? Di sicuro prediligono i climi freschi e freddi a quelli caldi.

DRYTECH Mi è piaciuta la pianta larga di queste Gaerne che - almeno per me - è sinonimo di gran comfort. Pure in caso di pioggia, perché la membrana DryTech difende valorosamente il piede da Giove Pluvio. Per i più esigenti esiste comunque una versione dotata di Gore-Tex. Al reparto sicurezza pensano la caviglia alta, la protezione CE per i malleoli, la tomaia resistente alle abrasioni e la suola resistente alle torsioni. Il marrone oliato della tomaia in morbida pelle pieno fiore ha la caratteristica di segnarsi facilmente: più che un difetto è vezzo, perché dà alla scarpa un'aria più vissuta che non stona.

TAGLIE DISPONIBILI: 41-47
PREZZO: 179,90 euro

 


TAGS: scarpe moto Gaerne Voyager Aquatech test scarpe moto scarpe moto impermeabili