Pubblicato il 20/08/20

NEWS D’OLTREMANICA Dopo aver analizzato cosa bolle nel pentolone di Honda per il 2021 (qui il link per scoprire le novità) è il momento di fare un balzo oltremanica, per la precisione a Hinckley, sede di Triumph per scoprire quali novità potremmo vedere nel 2021. Nel corso di quest’anno sono state pizzicate in azione sia la probabile Tiger 1200 (al netto di aumenti di cilindrata per l’omologazione Euro 5), sia la Triumph Speed Triple, anche per lei vale il discorso della cilindrata, ma pare che ci sia qualcosa di ancor più succulento nel menù. Procediamo con ordine.

IN CERCA DI RISCATTO Partiamo dalla maxi enduro inglese, bisognosa di rivincita dopo aver avuto difficoltà a stare al passo con mostri sacri del segmento quali BMW R 1250 GS e Ducati Multistrada 1260. Dopo averla sperimentata sulla piccola Tiger 900, la rivoluzione tecnica – termine per nulla eccessivo dato il massiccio aggiornamento – è pronta per essere applicata anche alla Tiger 1200. Novità per motore, telaio e altri elementi meccanici al fine di ridurre le masse, migliorarne la distribuzione ed esaltare l’agilità, specialmente in off-road, tallone d’Achille della vecchia 1200. Come per la 900 ci sarà un look più aggressivo (nato dalla matita di Rodolfo Frascoli) e il radiatore verrà sdoppiato. Nulla si sa sul motore, solo che dovrà essere omologato Euro 5. In tal caso aspettiamoci un piccolo incremento di cilindrata per non sacrificare le prestazioni.

Triumph Tiger 2021

SPEED TRIPLE AL BIVIO Altra novità data praticamente per certa è la nuova Speed Triple, bisognosa di aggiornamenti anche lei per tornare competitiva nel segmento delle naked ad alte prestazioni che sta vivendo un periodo di fermento. Proprio per non perdere l’onda i tecnici Triumph devono fare una scelta: rimanere fedeli alla propria filosofia – ovvero di moto stradale pura ed evitare la sfida a colpi di cavalli innescata da altri competitor – oppure lanciarsi nella mischia tirando fuori il coniglio dal cilindro. La seconda opzione è abbastanza improbabile, In casa Triumph non ci sono né sportive da spogliare, né motori attualmente più performanti di quello della Speed attuale. Molto più verosimili i rumor di qualche mese fa che parlavano di cilindrata aumentata a 1.160 cc, con una potenza prossima ai 180 CV e due allestimenti: base e lo sportivo RS con sospensioni Öhlins e freni Brembo ad alte prestazioni.

Triumph Speed Triple 2021

NUOVA STORIA Due assi da giocare, ma nel mazzo potrebbe esserci anche un jolly. A breve vi racconteremo il “primo capitolo di una nuova storia”. Al momento non sappiamo ancora nulla ma possiamo fare delle supposizioni. Qualche tempo fa Triumph, tramite un post su Instagram, invitava i suoi fan a proporre la moto assente dai listini che vorrebbero vedere nei concessionari. Tra gli spunti qualcosa d’interessante potrebbe esser saltato fuori, magari una crossover di media cilindrata per rivaleggiare con la gamma Tracer e Versys – con cilindrata ancore da definire – oppure una sport touring, sfruttando come base Street o Speed Triple. Difficilmente vedremo una sportiva di grossa cilindrata, anche se qualche nostalgico ha invocato il ritorno della Daytona 955i. Non dimentichiamoci che, se la deroga richiesta dall’associazione costruttori non dovesse essere accolta, dal 1 gennaio 2021 potranno essere prodotte e immatricolate solo moto Euro 5. Ciò comporterebbe mettere mano a tutta la gamma Bonneville, insomma, ne vedremo delle belle!


TAGS: novità triumph Triumph Speed Triple 2021 novità triumph 2021 nuove moto triumph triumph tiger 2021 triumph bonneville 2021