Autore:
Danilo Chissalè

TUTTO VERO Se vi dicessi che un famoso volto TV, nonché ex Campione del Mondo con le fumose e inquinanti 2 tempi 250 cc ha preso a battesimo niente meno che una moto elettrica mi prendereste per pazzo? Invece è tutto vero, il forlivese Loris Reggiani, in collaborazione con un altro forlivese, ugualmente “malato” per le due ruote, Giuseppe Sassi, ha dato vita al progetto Thundervolt NK-E.

DATI MISTERIOSI Della moto in questione si sa ancora poco, per le presentazioni ufficiali bisognerà attendere giovedì 17 gennaio presso il padiglione 8 del Motor Bike Expo di Verona, quello che si intuisce dalla rete è che ovviamente sarà elettrica con motore montato nella ruota posteriore – sconosciuti i valori di potenza e autonomia – avrà dimensioni da pit-bike, telaio e forcellone a traliccio e ruote da 12”.

PARTERRE DE ROI Se volete un incentivo in più per passare a dare un’occhiata alla NK-E ecco la lista dei piloti presenti all’evento che si cimenteranno in una prova dimostrativa delle capacità della creatura di Loris Reggiani: Luca Cadalora, Loris Capirossi, Alex Gramigni e Roberto Locatelli (che in quattro fanno 8 titoli mondiali). E poi Nori Haga (vice-campione SBK nel 2000) con i figli, anche loro promettenti piloti, Alex De Angelis, Marcellino Lucchi, Bruno Casanova, Stefano Caracchi e Graziano Rossi. Con Guido Meda e Giovanni Di Pillo a far crescere il tasso di passione.

 


TAGS: moto elettrica motor bike expo 2019 moto elettrica mbe