Pubblicato il 12/04/20

TESTA A TESTA La sfida tra motore elettrico e termico non è solo un argomento perfetto per le chiacchiere da bar, ma è anche uno dei trend più in voga su YouTube, dove spopolano i video di “spari” tra una qualsiasi supercar e una Tesla top di gamma (come, per esempio, la Model S P100D). Stavolta, però, la sfida è tutta “in silenzio” e “Made in USA”: niente V8 o V-Twin di Harley-Davidson. O meglio, la Casa di Milwaukee è rappresentata dall’elettrica LiveWire; a sfidarla c'è una Tesla Model 3 Performance pronta a bruciare il quarto di miglio nella più classica delle gare d’accelerazione.

DATI ALLA MANO La sfida LiveWire-Model 3 è stata orchestrata dal canale di YouTube DragTimes ed è andata in scena al Texas Motoplex di Ennis, situato a circa 55 km da Dallas. Dal video – che trovate qui sopra – si vede come l’Harley si porta velocemente in testa, con la Tesla che recupera gradualmente terreno… ma non abbastanza per vincere. Il risultato di certo non è una sorpresa: la LiveWire pesa circa 1/7 della Model 3 Performance (249 kg contro 1.817 kg), ma la Tesla ha due motori capaci di erogare 462 CV e 639 Nm contro i 105 CV e 116 Nm espressi dal motore Revelation. Il calcolo del rapporto peso/potenza è presto fatto: 3,93 kg/CV per la Tesla, 2,37 kg/CV per l’Harley-Davidson.

''SALVATA'' DALLA DISTANZA Tuttavia, i risultati del 1/4 di miglio sono molto simili tra loro: 11,648 secondi per l’Harley, 11,708 secondi per la Tesla. Questo perché, sebbene la LiveWire sia passata subito in testa grazie al suo peso ridotto, ha una velocità massima limitata a 110 miglia orarie (177 km/h) che viene raggiunta molto prima del traguardo. Ciò ha permesso alla Model 3 Performance di recuperare gradualmente terreno e di raggiungere una velocità d’uscita (183 km/h) più alta rispetto alla sfidante: se la distanza da coprire fosse stata maggiore, l’esito della gara sarebbe stato diverso.


TAGS: video harley-davidson moto elettrica auto elettrica tesla sfida drag race livewire Model 3 Performance