FINITO IL CA**EGGIO Settembre bussa alla porta e con lui il ritorno dietro i banchi di scuola. Sbuffate? Dai cari miei teenager, dopo 3 mesi di vacanze (se siete stati studenti provetti) c’è ben poco da lamentarsi. Ancora meno se il tragitto casa-scuola lo affronterete con la vostra moto 125 nuova fiammante. Sul mercato ci sono alternative in grado di soddisfare ogni tipo di gusto e, per i genitori, ogni tipo di portafogli.

I CONSIGLI GIUSTI Dopo aver dato i consigli ai papà e alle mamme per il loro nuovo scooter 125 cc o 300 cc, mi sembrava doveroso dedicare una guida all’acquisto a voi, il futuro del motociclismo (in barba a chi dice che vi siete rammolliti dietro allo schermo dello smartphone). La prima moto è una cosa seria, ci sono le affilate naked, le intramontabili motard (andavano di moda quando ancora ci andavo io a scuola) e le sportive, per chi sogna un giorno di fregare le prime pagine a Valentino Rossi. Per facilitarvi la scelta vi indicherò la migliore, la rivale più agguerrita e l’outsider, che spesso rappresenta il compromesso preferito dai conti in banca dei vostri genitori, di ogni tipologia. Come dice un certo Guido: “GAS a MARTELLO… E Andiamo!!”.

LE NAKED Iniziamo con le naked, le preferite degli adulti e, stando alle classifiche di vendita, anche dai ragazzi. Spesso hanno proprio le stesse linee delle sorelle di cilindrata maggiore e talvolta non solo quello. Il segmento è davvero agguerrito, praticamente ogni grande produttore ha una naked 125 a listino, ecco le nostre tre scelte.

  • TOP Da quando il motore a quattro tempi ha conquistato la categoria delle 125 cc la KTM Duke 125 è stata la più apprezzata. Il motore da 124,7 cc eroga 15 cv “pieni” a 9.500 giri/min e 12 Nm di coppia massima a 8.000 giri/min. Le prestazioni sono brillanti e i consumi contenuti. La ciclistica KTM è una garanzia e la dotazione tecnologica è quella delle moto da grandi. Il prezzo è alto, 4.755 euro, ma è in gran parte giustificato dalla bontà del progetto.
  • RIVALE Se allo stile sportivo della Duke preferite delle linee più morbide ma ricercate senza sacrificare il piacere di guida, la Honda CB 125 R potrebbe fare al caso vostro. Il motore è meno grintoso e potente rispetto a quello della KTM – 13 cv a 10.000 giri/min e 10 Nm a 8.000 giri/min – ma nei consumi si prende una bella rivincita grazie a un dichiarato di 48,2 km/l (ciclo VMTC). Anche in questo caso la dotazione ciclistica e il piacere di guida sono ad altissimi livelli, peccato per le vibrazioni fastidiose. Costa 4.490 euro.
  • OUTSIDER Il ruolo di outsider, a dirla tutta, le starebbe un po’stretto visto quanto vende la Benelli BN 125 (davanti anche a KTM Duke a luglio 2019) ma il blasone delle rivali ha ancora troppo appeal per definirla top della categoria. In quanto a prestazioni (solo 11 cv) la Benelli rimane anni luce alle spalle rispetto a KTM e Honda, ma la dotazione tecnica non è affatto male (forcella rovesciata, pinza ad attacco radiale). Il suo punto forte è decisamente il prezzo: 2.490 euro, circa la metà delle rivali.benelli bn 125

I MOTARD Per le strade se ne vedono ancora molti, anche a 2 tempi (spesso hanno tanti km, fate attenzione). Il nuovo, invece, è a vantaggio del più economico e pulito motore a quattro tempi.

  • TOP A dominare la categoria dei motard 125 c’è il Fantic Motor 125 Motard (che nome fantasioso). Il motore è di origine Gas Gas ed è in grado di erogare 15 cv pieni e 11 Nm di coppia massima. Data la destinazione quasi racing la componentistica utilizzata per sospensioni e freni è di altissima qualità. Alto anche il prezzo: 4.490 euro.
  • RIVALE A contender la scena al Fantic dalla Toscana arriva il Beta RR Motard 125 LC. La filosofia costruttiva è molto simile: motore e ciclistica sono quasi derivati dal mondo delle competizioni. Ci sono forcellone e cerchi da 17” in alluminio, forcella a steli rovesciati da 41 mm e un motore in grado di erogare 15 cv decisamente poco assetato (47 km/l dichiarati). Il prezzo è addirittura più alto rispetto a Fantic: 4.740 euro per la versione standard, 4.840 per la Limited Edition.
  • OUTSIDER Meno agguerrita, ma solo sulla carta, è l’Aprilia SX 125. Anche il monocilindrico Aprilia è in grado di sprigionare 15 cv veri ma i materiali con cui sono realizzati telaio, forcellone e cerchi sono meno ricercati rispetto a quelli delle rivali (acciaio vs alluminio di Beta e Fantic). Buona la dotazione ciclistica con forcella a steli rovesciati da 41 mm e ABS con mitigazione del sollevamento della ruota posteriore. Costa 4.070 euro.KTM RC 125

LE SPORTIVE Pensate per chi sogna le supersportive dei grandi ma che non ha ancora l’età per poterlo fare, le sportive 125 hanno, nella maggior parte dei casi, il massimo della tecnologia a disposizione per le piccole cilindrate.

  • TOP Presentata durante l’ultima edizione di EICMA, la Yamaha YZF-R 125 è al momento la sportiva di piccola cilindrata più evoluta sul mercato. Il suo monocilindrico da 125 cc è l’unico ad utilizzare la fasatura variabile sull’aspirazione. Risultato? 15 cv pieni a 9.000 giri e 11,2 Nm di coppia massima a 8.000 giri/min, ottimizzata per aver “corpo” quando non si tirano le marce. Ottima la dotazione ciclistica con forcella a steli rovesciati e forcellone in alluminio. Costa 5.090 euro, per i fan del 46 c’è anche la livrea Monster Energy (+200 euro).
  • RIVALE Fino all’arrivo della piccola Yamaha, la KTM RC 125 rappresentava il sogno dei sedicenni: potente, leggera e aggressiva nel look. Il motore, nonostante non sia sofisticato come quello della R 125, è comunque grintoso con 15 cv a 9.500 giri e 12 Nm a 8.000 giri/min. Il peso contenuto la rende una lama tra le curve mentre i freni fanno strizzati a dovere. Costa 4.965 euro.
  • OUTSIDER Un tempo (quello del 2 tempi) le Aprila RS 125, sulla scia dei successi nel Motomondiale) erano il non plus ultra delle sportive. Il passaggio al quattro tempi ha fatto perdere terreno alla RS 125 che rimane comunque una moto validissima. Il motore è brioso (15 cv) e la ciclistica, come da tradizione Aprila, è una garanzia. Il prezzo è caro, 5.200 euro, ma giustificato. La Replica ha anche il quickshifter.

TAGS: ktm 125 ktm duke 125 benelli 125 moto 125 yamaha r 125 moto 125 consigli moto 125 guida all'acquisto benelli bn 125 honda cb 125 yamaha mt 125