Autore:
Danilo Chissalè

BACK TO SCHOOL Ultimi giorni di vacanza e la maggior parte delle città torneranno ad essere trafficate, talmente trafficate da farvi desiderare uno scooter per recarvi a scuola, all’università o sul posto di lavoro evitando code e stress. Se non dovete percorrere lunghe distanze lo scooter 125 è decisamente il vostro miglior alleato. Per facilitarvi nella scelta, dopo quella dedicata ai 300 cc, ecco una guida all’acquisto dedicata ai 125 cc.

STESSE REGOLE Meglio avere le ruote alte o basse? La pedana piatta o un ampio sottosella? Lo scooter perfetto, purtroppo, ancora non esiste. I ruota alta affrontano meglio gli ostacoli cittadini, quelli a ruota bassa offrono più spazio nel vano sottosella. Come scegliere? La discriminante siete voi, con le vostre esigenze. Per aiutarvi vi proporremo un top, un rivale e un outsider per entrambe le tipologie.

Kymco Agility

DA 16” Ottimi per affrontare buche e pavé gli scooter a ruota alta si caratterizzano per i cerchi di generose dimensioni, generalmente da 16 pollici. La pedana piatta e i vani nel retro scudo sopperiscono alla capacità spesso ridotta dei vani sottosella, in alternativa si può optare per un bauletto, di serie o aftermarket.

  • TOP Il più venduto nella categoria è l’Honda SH 125, leader anche nella classifica generale di vendite nel periodo gennaio-luglio 2019. Spinto da un monocilindrico in grado di erogare 12 cv a 8.500 giri/min e 11 Nm a 6.500 giri/min è in grado di sprintare con brio al semaforo. Bene la ciclistica e le finiture, meno lo spazio di carico sulla pedana, sopperito da un vano sottosella in grado di ospitare un casco integrale e un cassettino con presa a 12 volt nel retroscudo. Il più venduto è il full optional che costa 3.340 euro, per chi volesse spendere di meno c’è l’entry level SH 125i Mode a 2.790 euro ma non ha l’ABS ed il bauletto di serie.
  • RIVALE Come già successo nella categoria 300, il rivale di Honda SH è made in Piaggio ma stavolta non è il Beverly bensì il piccolo Liberty 125. La scheda tecnica recita 11 cv a 7.500 giri/min e 11 Nm di coppia massima a 6.000 giri/min, di tutto rispetto i consumi che, secondo Piaggio, sono nell’ordine dei 30-35 km con un litro. La ruota posteriore da 14” lascia un po’ più di spazio nel sottosella ma l’assorbimento delle buche (anche per colpa della risposta secca degli ammortizzatori) ne risente. Due le versioni, standard 2.560 euro e S 2.660 euro. Il bauletto è sempre optional.
  • OUTSIDER Il ruolo di outsider negli scooter a ruota alta lo affidiamo al Kymco Aglity 125 R16. Dei tre è il meno pimpante con appena 9 cv e 9 Nm di coppia massima ma beve poco. Il vano sottosella ospita un casco jet e nel retroscudo c’è un vano per il telefono con tanto di presa a 12 volt. Tra i pregi c’è decisamente il rapporto qualità/prezzo, con il listino che parte da 2.200 euro. Nei difetti mettiamo il parabrezza optional (100 euro in più) e la durezza di sospensioni e sella.

honda pcx

PER TUTTI I ruota bassa offrono maggior spazio nel sottosella e ben accolgono chi è corto di gamba grazie a sedute poste più vicino a terra. L’assorbimento di buche e ostacoli spesso non è dei migliori ma le ruote “cicciotte” danno più confidenza quando si affrontano i binari.

  • TOP La Vespa 125 Primavera è di gran lunga la più amata tra i ruota bassa, nel suo caso super bassa dati i cerchi da 12 pollici. Il nuovo motore a 3 valvole eroga 11 cv a 7.700 giri/min e 10,4 Nm a 6.000 giri/min. Consuma poco, 42,3 km/l secondo Piaggio, e offre ottime prestazioni. Le finiture sono curatissime e lo stile e quello iconico di sempre. Buona la capacità di carico complessiva tra retroscudo e sottosella (16,6 litri), meno la frenata, vero tallone d’Achille. Quattro le versioni disponibili: standard (4.440 euro), Yacht Club (4.590 euro), Touring (4.690 euro) e Sport (4.940 euro).
  • RIVALE Allo stile classico di Vespa Honda risponde con le linee moderne del suo rinnovato PCX 125. Il suo motore – capace di 12 cv e 12 Nm di coppia - è un piccolo portento di tecnologia con il suo sistema start&stop che permette di raggiungere il record di categoria in quanto a consumi: 47,6 km/l. Ottima la capacità di carico con il sottosella che può ospitare comodamente un casco integrale e altri oggetti utili come antipioggia e antifurto e il vano retroscudo con presa a 12 V. Al contrario delle abitudini le finiture non convincono a pieno e l’abitabilità per i più alti non è ottimale. Il prezzo è ottimo, 3.090 euro.
  • OUTSIDER Se puntate tutto sulla praticità a buon mercato le vostre ricerche dovrebbero indirizzarsi verso il Sym Jet 14 CBS. Il look è sportivo ma la protezione dall’aria ne risente vista l’assenza del parabrezza. Il motore è in linea con i rivali in quanto a consumi e prestazioni: 11 cv a 8.000 giri/min, 10,7 Nm di coppia a 6.500 girni /min e consumi nell’ordine dei 40 km/l. Non male nemmeno la praticità con un sottosella in grado di ospitare un casco integrale e la pedana piatta. Prezzo 2.350 euro.

TAGS: scooter consigli acquisto scooter scooter 125 cc guida acquisto scooter