Autore:
Emanuele Colombo

FA TUTTI CONTENTI Se cercate una 125 che soddisfi l'esuberanza dei sedicenni, senza svenare i papà e faccia stare tranquille le mamme la nuova Benelli BN 125 2018 potrebbe essere il modello che fa per voi. La prova su strada ha infatti messo in luce una moto che costa poco, ma può vantare un elevato grado di sicurezza. Volete saperne di più? Continuate a leggere.

LOOK AGGRESSIVO Il look, c'è poco da dire, si commenta da solo. Quel rosso telaio a traliccio in bella vista evoca le migliori sportive di scuola italiana ed è vestito in modo tale da esaltare linee grintose di gusto adulto. Finché non salgo in sella, il fatto che la Benelli BN 125 sia una moto molto compatta (è lunga 2,05 metri) non salta particolarmente all'occhio.

Benelli BN 125: vista laterale

FACILE FACILE Una volta in sella, però, le misure sono tali da far sentire chiunque a proprio agio. Con particolare riguardo ai corti di gamba, che saranno rassicurati dalla facilità con cui si trova un solido appoggio a terra al semaforo. La sella a 780 mm si combina infatti con un girovita molto sottile e a sospensioni giustamente cedevoli, per un approccio amichevole come pochi, esaltato da un peso di soli 142 kg in ordine di marcia.

POTENZA E COPPIA Metto in moto e il rumore è quello tipico dei monocilindrici a quattro tempi di piccola cilindrata. Il 125 raffreddato ad aria da 11,1 CV e 10 Nm non cerca di stupire con effetti speciali. Tiro la frizione – morbida e facile da gestire – butto dentro la prima e via. La manetta, si nota subito, ha una corsa un po' lunga, ma con un po' di stretching al polso si riesce a comandarne la completa apertura senza riposizionare la mano.

Benelli BN 125: dettaglio di scarico e motore

UNA GUIDA DA GRANDE La spinta è commisurata alla potenza e mi è presto molto chiaro che il punto forte della Benelli è la ciclistica. Collegate al rigido telaio abbiamo una forcella rovesciata da 35 mm e un mono posteriore regolabile in precarico, che affrontano il pavé come gli avvallamenti con una competenza rara nella categoria. E contribuiscono a una stabilità da moto grande.

TRIPLO PISTONCINO Buona anche la frenata, incisiva e ben modulabile, anche se tende un po' ad allungare sotto sforzo. Non prevede l'ABS, ma è di tipo combinato con sistema CBS. All'anteriore si avvale di una massiccia pinza a 3 pistoncini che morde un disco da 260 mm a margherita, mentre al posteriore il disco è da 240 mm e la pinza a doppio pistoncino.

Benelli BN 125: la pinza freno anteriore è a triplo pistoncino

VELOCITÀ MASSIMA Il cambio a 5 marce è preciso e ben manovrabile. Là dove la strada lo consente provo ad allungare e, dopo un discreto lancio, raggiungo la velocità massima di 95 km/h effettivi, rilevati con il GPS: con il tachimetro che indica 107 km/h e il motore che si schiarisce la gola con un apprezzabile rombo, accompagnato da un metallico tintinnio in sottofondo.

TUTTO SOTTO CONTROLLO Ottimo il comfort, per la seduta morbida e le vibrazioni contenute: avvertibili in modo lieve solamente alle pedane quando si tirano le marce al limitatore. Completano un quadro decisamente positivo i consumi irrisori e una strumentazione digitale ben leggibile e abbastanza completa, con tanto di indicatore di marcia inserita e livello carburante.

PREZZO DA SALDO Disponibile nelle colorazioni bianco, nero e rosso, la Benelli BN 125 costa appena 2.390 euro, ossia la metà di una Yamaha MT-125 e di una KTM 125 Duke, e circa il 60% di una Suzuki GSX-S 125. Ve lo dicevo che non peserebbe troppo sulle tasche di papà...

 

ABBIGLIAMENTO

CASCO NOLAN N60-5 CARLOSCHECACARRERA

GIACCA IXON FIGHTER

GUANTI IXON RS CIRCUIT HP

JEANS MACNA STONE REGULAR

SCARPE DAINESE STREET BIKER DW-P


TAGS: prova prezzo velocità massima recensione benelli bn 125 2018