Autore:
Emanuele Colombo

UN MINUTO E SONO PRONTA... Dopo la foto sfuggita durante l'incontro tra la casa inglese e i suoi concessionari, che raffigurava il concept per una nuova Triumph Rocket III, ecco le prime immagini della moto alle prese con i test di routine. Dalle immagini possiamo constatare l'ampio stato d'avanzamento del progetto: la moto sembra pronta a fare il suo debutto già nel 2019.

EREDE DI UN'ICONA La nuova custom/cruiser avrebbe una pesante eredità da raccogliere: quella di moto più iconica (anche se non certo più popolare) della casa inglese. La Triumph Rocket III precedente, nata nel 2004 e non più a listino, aveva infatti stupito il mondo con il suo poderoso tre cilindri di 2,3 litri di cilindrata: capace di 150 cavalli e di una coppia taurina. Stando alle indiscrezioni il motore dovrebbe crescere ancora nella cilindrata e nella potenza, si parla di 2.500 cc e circa 180 cv.

SFIDERÀ LA DUCATI DIAVEL? Dalle immagini si colgono già alcuni elementi che dovrebbero caratterizzare la nuova Triumph Rocket III per il 2019 o il 2020. Le linee sono decisamente più moderne, con un inedito doppio faro a LED (che può ricordare la Speed Triple prima serie) e uno scarico a doppio terminale che fuoriesce in posizione centrale, proprio dietro ai piedi del pilota . Corta e sfuggente è la sella, a richiamare quella che dovrebbe essere la rivale naturale della prossima belva inglese: la Ducati Diavel.

Triumph Rocket III 2019: vista posteriore

COMPONENTISTICA DI PREGIO Osservando il frontale si coglie una nuova forcella a steli rovesciati e pinze Brembo monoblocco ad attacco radiale M50. La ciclistica è poi impreziosita al posteriore da un forcellone monobraccio, che lascia in bella vista il larghissimo cerchio in lega, a cinque razze sdoppiate e lucidate, e un perno ruota che certamente presenterà una finitura d'alta gioielleria: tipica del marchio. Addio al doppio ammortizzatore posteriore, sostituito, sull'altare del design e del piacere di guida, da un moderno mono ammortizzatore a leveraggio progressivo nascosto sotto la seduta del pilota.

ELETTRONICA AGGIORNATA Scontato pensare poi che la Rocket III 2019 verrà equipaggiata con tutte le dotazioni elettroniche necessarie su una moto moderna di simile cilindrata: controllo di trazione, mappature motore selezionabili, cruise control e un controllo anti-impennamento, il tutto gestibile attraverso la strumentazione TFT già utilizzata sulla recente Scrambler 1200. Oltre, naturalmente, a una versione aggiornata del motore per rientrare nelle normative anti-inquinamento Euro 5. Le immagini parlano chiaro: manca solo l'ufficialità. E sinceramente non vediamo l'ora di posarle gli occhi addosso dal vivo.


TAGS: foto triumph rocket 3 anteprima caratteristiche nuova triumph rocket iii 2019