Pubblicato il 14/12/20

QUALITÀ/PREZZO Se pensiamo all’essenza degli scooter le prime due parole che vengono in mente sono praticità e agilità. Luci a LED, design ricercato, soluzioni sofisticate arrivano tutte in seconda battuta. Per quanto riguarda praticità e agilità, e soprattutto un rapporto qualità prezzo da primato, Honda Vision è da sempre uno dei migliori della sua categoria. Honda, in vista del passaggio all’Euro 5, per il 2021 ha aggiornato il suo piccolo scooter cittadino. Ecco come. Ah quasi dimenticavo, se siete alla ricerca di uno scooter potete consultare la nostra guida all'acquisto (cliccando qui) e le promozioni in corso 

NUOVO TELAIO, MENO PESO Per il Vision 110 non si tratta solamente di un restyling, gli ingegneri Honda hanno messo a punto un nuovo telaio eSAF (enhanced Smart Architecture Frame) più leggero e resistente. La nuova struttura portante è realizzata in acciaio pressato e saldato, le sue misure caratteristiche sono: inclinazione del cannotto di sterzo è pari a 26° 30’ con avancorsa di 71 mm e interasse di 1.280 mm. Il peso con il pieno è di 100 kg, 2 kg in meno rispetto al modello che andrà a sostituire. Per quanto riguarda la ciclistica sono confermati la forcella telescopica e il singolo ammortizzatore posteriore. La ruota alta all’anteriore, 16 pollici è accoppiata ad una da 14” al posteriore con pneumatici 80/90-16 davanti e 90/90-14 dietro. Il freno a disco anteriore da 220 mm è abbinato a un tamburo posteriore da 130 mm, manca l’ABS (non obbligatorio per i veicoli fino a 125 cc) sostituito dal sistema CBS (Combined Braking System), che ripartisce la potenza frenante su entrambi gli assi.

MOTORE EURO 5 Come detto in apertura, l’Euro 5 incombe, ecco perché la casa di Tokyo ha messo mano al monocilindrico raffreddato ad aria da 109,5 cc, rendendolo più ecologico ma anche meno assetato. Non sarà un portento in quanto a prestazioni, la scheda tecnica dichiara una potenza di 8,7 CV (6,4 kW) a 7.500 giri/min, con coppia massima di 9,0 Nm a 5.750 giri/min, ma i consumi sono decisamente interessanti. Rispetto al modello precedente il consumo di carburante è migliorato dell’8%, anche grazie al sistema Start&Stop, attestandosi su 54,5 km/l nel ciclo medio WMTC. Grazie al serbatoio carburante da 4,9 litri, l’autonomia complessiva supera i 260 km.

LOOK E DOTAZIONE La concretezza e la semplicità sono peculiarità del Vision 110 2021, che però non vuol più essere il brutto anatroccolo e per il suo restyling si affida ad alcune influenze della famiglia SH. La praticità non manca, grazie alla pedana piatta e al sottosella da 17,7 litri, ma anzi viene esaltata dall’introduzione dell’avviamento keyless e dalla nuova strumentazione mista analogico/digitale meglio leggibile, almeno stando a quanto dichiara Honda. Quattro le colorazioni disponibili:  Pearl Jasmine White, Poseidon Black Metallic, Mat Galaxy Black Metallic e Candy Noble Red.

 


TAGS: