Pubblicato il 14/01/21

SEMESTRE RECORD Il 2020 ce lo siamo lasciati alle spalle. Indubbiamente è stato un anno complicato per tutti e il settore delle due ruote non è stato da meno. Il rimbalzo del mercato moto avvenuto a giugno, e continuato fino a fine anno, ha permesso ad alcune case motociclistiche di mettere una pezza e risollevare l’esito dell’annata appena conclusa. Tra queste c’è anche Ducati, che con un secondo semestre da record, ha arginato le perdite al 9,7% rispetto all’anno precedente con 48.042 moto vendute nel 2020.

Ducati Streetfighter V4 S

STREETFIGHTER V4 TOP Il trend positivo in mercati in crescita come la Cina, ora quarto mercato per importanza per la Casa di Borgo Panigale, e l’aumento delle immatricolazioni in Germania e la Svizzera hanno certamente aiutato. Questo certifica l’aumento del prestigio del brand non solo in Italia, che rimane il mercato numero uno, ma anche nel resto del mondo. Ovviamente a far da traino ci devono essere moto appetibili… proprio come la nuova Streetfighter V4 che (oltre a essere la mia moto del 2020) si è aggiudicato il titolo di moto più venduta con 5.730 unità vendute. Se si parla di famiglie, invece, il brand Scrambler rimane il più apprezzato e distribuito, favorito anche dalla varietà di moto che nascono attorno alla stessa piattaforma.

Ducati Scrambler 1100 Sport Pro in azione

LE DICHIARAZIONI A commentare il buon risultato è stato direttamente l’Amministratore Delegato Ducati Claudio Domenicali: ''Il 2020 è stato un anno complesso sotto tanti aspetti e una sfida tutta nuova per chiunque nel mondo. Inevitabilmente si è chiuso in modo diverso da come avremmo voluto, ma Ducati ha saputo sfruttare al meglio il trend di recupero del mercato delle due ruote iniziato a giugno, ottenendo un'eccellente seconda parte dell'anno con un risultato finale migliore rispetto alle previsioni di marzo. Ridefinendo modalità e processi lavorativi siamo riusciti a mantenere la sicurezza dei nostri dipendenti, a stare vicini agli appassionati e a consolidare il brand Ducati nel mondo crescendo in alcuni mercati come la Cina. Abbiamo inoltre conquistato per la seconda volta nella nostra storia il Titolo Mondiale Costruttori in MotoGP''. Nonostante la situazione globale, il 2020 è stato caratterizzato dalla conquista del Titolo Mondiale Costruttori MotoGP, dal proseguimento del processo di rafforzamento della rete vendita, dall'apertura della nuova filiale australiana. Il 2021 promette altrettanto bene, come sottolineato dallo stesso Domenicali, anche grazie a modelli interessanti come la Multistrada V4 (qui la prova) o l’arrivo di Monster, Supersport 950 e il rinnovamento della gamma Diavel e Scrambler.


TAGS: ducati ducati scrambler ducati streetfighter v4 ducati più vendute ducai da record nel 2020 ducati più vendute del 2020