Brevetto e foto BMW per alette aerodinamiche adattive
Brevetti

BMW crede nell'aerodinamica adattiva sulle moto, ecco le prove


Avatar di Alessandro Perelli , il 24/05/22

1 mese fa - Un sistema semplice ma ingegnoso per migliorare comfort e aerodinamica

La casa tedesca registra il progetto di un dispositivo per migliorare la protezione durante la guida senza penalizzare l'efficienza aerodinamica

UN DISPOSITIVO SEMPLICE E FURBO L’ufficio R&D di BMW Motorrad ha recentemente depositato un nuovo brevetto che mostra come la casa di Monaco intende migliorare il comfort in sella senza penalizzare l’aerodinamica della moto. Una soluzione che potrebbe sembrare ispirata agli spoiler mobili della Moto Guzzi V100 Mandello, ma si tratta di una cosa differente. Di fatto, il progetto BMW ci fa vedere un’applicazione di tre deflettori mobili sui fianchi della motocicletta ad altezze diverse nella zona anteriore. L’applicazione sembra avere due diverse modalità di funzionamento. La prima prevede che i deflettori comandati da molle opportunamente tarate abbiano lo scopo di tenere lontano dal guidatore vortici d’aria e pioggia a bassa velocità. Le molle hanno una rigidezza che permette la massima estensione dei deflettori quando si va piano e il carico dell’aria è basso. All’aumentare della pressione dell’aria le molle consentono la graduale chiusura delle appendici per non penalizzare il coefficiente di penetrazione aerodinamica. Un’idea semplice, ma efficace, per massimizzare il rapporto comfort/prestazioni.

VEDI ANCHE



Brevetti BMW: le prime immagini della R 1300 GS che potrebbe montare il nuovo dispositivo Brevetti BMW: le prime immagini della R 1300 GS che potrebbe montare il nuovo dispositivoELEMENTI FLESSIBILI Come accennato, lo stesso brevetto descrive una seconda possibilità di funzionamento e cioè con alette fisse sulla carenatura ma con elementi elastici nella parte posteriore, che possono cambiare forma al variare della velocità per proteggere dagli agenti atmosferici senza influenzare l’aerodinamica della moto. Il brevetto delle ali aerodinamiche adattive è stato studiato per l’applicazione su una moto della famiglia GS; quindi, ne è prevedibile un utilizzo sulla futura R 1300 GS? E un po’ presto per dirlo, ma sicuramente potrà essere adattato ad altri modelli assai differenti fra loro della gamma BMW.


Pubblicato da Alessandro Perelli, 24/05/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox