Aprilia SXR 50: foto, scheda tecnica, novità dello scooter
Novità scooter

Nuovo Aprilia SXR 50: scooter pratico ma con DNA di Noale


Avatar di Danilo Chissalé , il 26/04/21

7 mesi fa - Aprilia in occasione degli All Star ha presentato il nuovo scooter 50

Aprilia SXR 50, il mix perfetto di comfort, abitabilità e tecnologia, unito allo stile sportivo dei leggendari 50 cc Aprilia

COLPO DI CODA I tempi dei “cinquantini” fumosi a due tempi sono ormai andati, ma c’è chi ancora crede che la categoria ciclomotori abbia qualche cartuccia da sparare, come Aprilia – che in occasione degli Aprilia All Stars di Misano - ha presentato il nuovo scooter SXR 50. Già dal nome, con quella x in più che tiene lontano il paragone con il leggendario SR 50, si capisce che i tempi sono cambiati, ma non per questo la Casa di Noale ha rinnegato il suo DNA sportivo… diciamo che lo ha riadattato ai tempi moderni. Scopriamo com’è fatto il nuovo scooter 50 cc di Aprilia.

Aprilia SXR 50 2021 Aprilia SXR 50 2021

VEDI ANCHE



NUOVO DESIGN APRILIA Se le prestazioni non possono essere più quelle esagerate dei 2 tempi, la trasmissione della sportività passa giocoforza per il design, nuovo punto di forza di Aprilia che ha inaugurato un nuovo corso con la sportiva stradale RS 660, seguito poi dal resto della gamma fino a Tuono ed RSV4. Il piccolo SXR 50 si rifà a questi tratti stilistici con un frontale caratterizzato da uno scudo di dimensioni generose, al centro del quale spicca il gruppo ottico anteriore a LED: il doppio faro è separato al centro da un terzo elemento, chiaro riferimento stilistico al triplo faro delle moto sportive Aprilia. I fari anteriori integrano il profilo delle luci diurne, anch’esse a LED, e gli indicatori di direzione. Il manubrio rialzato e il parabrezza integrato nello scudo conferiscono al veicolo un look da grande scooter GT.

CONNETTIVITÀ E SPAZIO DI CARICO Alle spalle dello scudo c’è una pratica pedana piatta – perfetta per caricare borsoni o altri oggetti ingombranti – mentre al centro del manubrio c’è una strumentazione LCD che permette di consultare un’importante quantità d’informazioni oltre che, a patto di acquistare l’optional, connettere lo smartphone con il sistema di connettività Aprilia MIA, una funzionalità ancora piuttosto rara su scooter di questa cilindrata. Immancabile il vano sottosella, che sull’Aprila SXR 50 è da 20 litri e permette di tenere al sicuro un casco jet, la capacità di carico è completata dal portapacchi, che accoglie le maniglie per il passeggero, dal portaoggetti integrato nel retroscudo, all’interno del quale trova posto una presa USB per la ricarica dei dispositivi mobili, e dal funzionale gancio portaborse a scomparsa.

Aprilia SXR 50, nel sottosella ci sta un casco jet Aprilia SXR 50, nel sottosella ci sta un casco jet

LA MECCANICA Il nuovo Aprilia SXR è equipaggiato con un moderno motore 50 cc 4 tempi Euro 5 a iniezione elettronica della famiglia i-get, la stessa utilizzata da Vespa e Piaggio,caratterizzato dalla distribuzione a 3 valvole. Non sarà prestazionale come i vecchi 2T, in compenso ha dalla sua dei consumi ridottissimi. Nel ciclo WMTC, infatti, la percorrenza supera i 40 km con un litro di carburante. Un efficiente sistema a iniezione - con iniettore a otto fori che nebulizza finemente la benzina per una combustione ottimale - contribuisce alla buona ripresa da bassi regimi, che si traduce in prontezza di risposta nella tipica guida cittadina, caratterizzata da continui stop and go. Il propulsore contiene inoltre la rumorosità meccanica grazie a settaggi del cambio che gli consentono di mantenere brillantezza nelle prestazioni pur girando a un regime inferiore. Il telaio è formato da una robusta struttura monoculla realizzata in tubi di acciaio e da elementi in lamiera stampata, i cui valori di rigidezza si traducono per l’utente in un handling e una stabilità di guida degni di veicoli di classe superiore, con un feeling di assoluta padronanza del mezzo. All’avantreno lavora una forcella telescopica idraulica mentre al retrotreno un singolo ammortizzatore, regolabile su 5 posizioni, permette un perfetto adattamento del veicolo al peso di pilota o di pilota e passeggero. I cerchi da 12” montano generosi pneumatici 120/70, che garantiscono grip e stabilità senza pregiudicare agilità e maneggevolezza. L’impianto frenante si compone di un disco anteriore da 220 mm con pinza a doppio pistoncino e di un affidabile tamburo posteriore da 140 mm.


Pubblicato da Danilo Chissalè, 26/04/2021
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox