Autore:
Giulio Scrinzi

ACCORDO TROVATO Ultimamente la bolognese Ducati sembra stia trascorrendo un periodo parecchio positivo: gli importanti volumi di produzione programmati per l'anno corrente e per il prossimo, infatti, hanno indotto i vertici di Borgo Panigale nel confermare ai sindacati (FIM-FIOM-UILM e RSU) il piano di sviluppo occupazionale, arricchito tra l'altro dall'effetto positivo dell'alternanza generazionale avviata a fine 2016.

A TEMPO INDETERMINATO A partire dal mese di gennaio 2018, quindi, l'azienda con base a Bologna effettuerà la stabilizzazione occupazionale di 40 lavoratori nelle varie aree di produzione. Per diciannove di questi, identificati sulla base di meriti e anzianità, il contratto di lavoro Part Time Verticale a tempo indeterminato verrà trasformato in Full Time, mentre i restanti 21 dipendenti stagionali verranno consolidati con un contratto a Part Time Verticale.

RISULTATI IMPORTANTI Dall'anno prossimo, quindi, si vedranno gli effetti degli impegni presi nel 2015 all'interno dell'Accordo Integrativo e di Partecipazione. Nel frattempo, Ducati ha voluto sottolineare come il piano occupazionale dell'ultimo triennio abbia già determinato risultati assolutamente di rilievo, portando all'assunzione a tempo indeterminato (Full e Part Time) di oltre 90 lavoratori nelle sole aree di produzione.


TAGS: ducati ducati 2017 ducati piano occupazionale 2017 occupazione ducati