Anteprima:

Kymco Downtown


Avatar di Luca Cereda , il 14/07/09

12 anni fa - Una "scuderia" pari a nessun altro 300 è pronta a galoppare nel cuore di uno scooter votato alla comfort. Non solo turismo e non solo commuting, dunque, al solito prezzo che spiazza la concorrenza. Ecco il nuovo Kymco Downtown.

Una "scuderia" pari a nessun altro 300 è pronta a galoppare nel cuore di uno scooter votato alla comfort. Non solo turismo e non solo commuting, dunque, al solito prezzo che spiazza la concorrenza. Ecco il nuovo Kymco Downtown.


TURISTA PER CASO Turista? A chi!? Arriva il Downtown e Kymco completa la sua gamma con uno scooter comodo tanto per il commuting quanto per il touring, ma non solo. Sella ampia ed ergonomica, protezioni aerodinamiche, tanto spazio per le gambe e un vano sottosella principesco: tutto serve a scorrazzare in relax sia in città sia nelle gite fuori-porta. Ma come la mettiamo con quel motore 300 da 33 cavalli?

NEW GENERATION Eh sì, perché la storia di Kymco sembra arrivata a una svolta e il Downtown – probabilmente - ne diverrà l'emblema. La Casa, ora più che mai, punta forte sullo sviluppo tecnologico oltre che sul "value for money”, e su questo scooter monta il capofamiglia di una nuova generazione di motori (i G5), capaci di ottimizzare il proprio rendimento in termini sia di prestazioni sia di consumi. Con la cilindrata del 300 che, finalmente, diventa effettiva (299 cc) e vanta una cavalleria inedita nel suo rango, più da 400 che da 300, pronta a fare apprezzare il lato più divertente di questo scooter.

VISO DI FAMIGLIA Scooter che ha un look tipicamente "orientale”, soprattutto nella coda: linee tese e nervature spigolose, profili tondeggianti e bombature sembrano banditi. Lo stile del Downtown ricorda da vicino lo Xciting, pur non risultando altrettanto sfacciatamente sportivo. Anche il taglio degli occhi è di famiglia: "a mandorla” come il fratello sportivo, ma molto più tirati, fin quasi al confine dello scudo. Nei gruppi ottici con luci di posizione a LED sono integrati anche gli indicatori di direzione.

VEDI ANCHE




DUE CASCHI E UNA CAPANNA L'impatto è quello di uno scooter confortevole, impressione suscitata immediatamente da una sella che appare larga, ben profilata, con un dislivello marcato tra il posto-pilota ed il posto-passeggero che offre al pilota un supporto lombare. Il vano sottosella si illumina e – dichiara Kymco – può stivare ben due caschi integrali. Sul manubrio, la strumentazione è analogico-digitale e le leve dei freni si possono regolare in quattro posizioni.

SCARPE GROSSE Se le leve-freno si possono regolare su 4 posizioni (merce rara tra gli scooter), gli ammortizzatori rilanciano e offrono addirittura 5 livelli di assestamento. La forcella, con steli da 37 millimetri, arpiona un cerchio anteriore da 14 pollici calzanti pneumatici "motociclistici” da 120/80, mentre dietro la ruota si compone di cerchio da 13'' e gommatura dalla sezione generosa  (150/70). Per frenare si può contare su pinze flottanti e su una robusta coppia di dischi, con quello sull'anteriore a forma di margheritone.  


CHE POTENZA! Il Downtown si declina in due motorizzazioni (da 125 e 300 cc) entrambe figlie della dinastia "G5”. Hanno tutti e due una testata a quattro valvole e presentano un innovativo sistema di distribuzione, del quale potete leggere un approfondimento cliccando qui. Il 125 è un 4T a iniezione elettronica, raffreddato a liquido, spinto al massimo della potenza consentita per legge (15 cv) a un regime di 9000 giri (12,6 Nm a 7000 è la coppia massima). Il 300, invece, fa galoppare tutti i suoi 32,8 cavalli a un regime di 8000 giri sfruttando il massimo della coppia (33,9 Nm) a partire dai 6500 giri.

ECO-RISPARMIO Nelle colorazioni Amaranto Cremona, Argento Metal, Bianco Ice e Nero Smoke, lo scooter turistico di Kymco costerà 3.799 euro (versione 125 cc) e 4.599 euro (versione 300 cc). Al prezzo di listino possono però essere sottratti fino a 900 euro, derivanti da un eventuale ecoincentivo-rottamazione di 500 euro (cui entrambe hanno diritto) e un ulteriore sconto ecologico di 400 euro offerto dalla Casa. Tra gli accessori figurano il bauletto posteriore da 47 litri (179 euro), il supporto del bauletto (40 euro), lo schienale posteriore (32,40 euro) e un parabrezza (116 euro) acquistabile a partire da fine estate.    


Pubblicato da Luca Cereda, 14/07/2009
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox