Pubblicato il 07/05/21

LA SUPERCAR HA FATTO IL BOTTO Una cosa è certa, da oggi c'è una Ferrari 488 Pista in meno sulle strade dopo quanto accaduto lungo una non meglio precisata strada in Olanda. E per massima sf…ortuna dell’incauto guidatore, tutta la scena è stata registrata grazie a una dashcam a bordo di un’altra auto, che transitava sul luogo del misfatto in quel preciso momento. Un video appena pubblicato su YouTube dall'utente “mrexumaas” mostra la supercar del Cavallino Rampante viaggiare a bassa andatura lungo una strada a due corsie, perfettamente inquadrata prima davanti e poi dietro. Forse nel tentativo di impressionare gli altri guidatori a bordo delle loro anonime berline o station wagon, oppure semplicemente per il proprio divertimento, l’abile “giocoliere” della strada scala un paio di marce e dà fondo all'acceleratore della sua fiammante rossa italiana. Che per tutta risposta si divincola innervosita come neanche una bella ragazza sotto l’assedio di giovanotti un po’esuberanti. Un colpo a destra, uno a sinistra e la frittata è fatta. La macchina parte per la tangente e si accomoda controvoglia in un boschetto a lato strada. Per chi non lo sapesse, la 488 Pista monta un V8 biturbo da 3,9 litri che eroga 721 CV di potenza per 770 Nm di coppia, mica noccioline, soprattutto fra le mani di un “focoso” guidatore alle prime armi, come sembra essere il nostro sfortunato protagonista.

Incidente Ferrari 488 Pista: la supercar del Cavallino Rampante ha debuttato nel 2015 

DIFFICILE DA GESTIRE PER UN NEOFITA Tuttavia, a onore del vero e a sua parziale giustificazione, bisogna ammettere che gestire sul dritto una reazione così violenta e inaspettata non è cosa semplice. Che sia una più “tranquilla” Portofino M o una ben più esuberante 488 Pista, percorrendo una curva con una macchina di questo calibro (meglio in pista) si ha maggiore prontezza di riflessi se la macchina si mette a bandiera, poiché la mente è predisposta a questa possibile situazione. In rettilineo no. O meglio, si è meno pronti ad affrontare un evento del genere, proprio perché tanto inaspettato. Basta un po’ di umido o un piccolo avvallamento per perdere il controllo in un attimo, senza che ci sia tempo per recuperare. E con prestazioni così elevate in gioco è sufficiente un istante perché le ruote motrici posteriori perdano aderenza facendo scivolare l’auto senza poterla riprendere se non con manovre di controsterzo rapide ma ben dosate per essere efficaci. Guardiamo il video e capirete di cosa si parla.

MANOVRE POCO EFFICACI Avete visto? Il guidatore non è in grado di bilanciare l'acceleratore e controllare l’imbardata della Ferrari, invece corregge eccessivamente con lo sterzo mandando la 488 Pista sul marciapiede in maniera piuttosto violenta (anche se mai come accaduto a Londra qualche tempo fa). La macchina scivola subito sull’erba e termina la sua corsa contro una recinzione d'acciaio sul lato della strada. A peggiorare le cose sembra che la preziosa Ferrari fosse nuova, forse con appena un giorno di vita al momento dell'incidente. Detto questo e preso atto dei fatti, non abbiamo un'idea di quanti danni l'auto abbia subito, ma inevitabilmente saranno rimaste danneggiate ruote e sospensioni nel decollo sul marciapiede, mentre sia il paraurti anteriore sia quello posteriore hanno subito danni ingenti. Un passaggio in officina sarà obbligatorio, ma la fattura resterà a carico dell’incauto guidatore.


TAGS: ferrari youtube ferrari 488 pista ferrari 488 pista video ferrari 488 pista incidente video ferrari