Autore:
Simone Dellisanti

RALLY SPETTACOLARE Come da tradizione, il Rally Italia Sardegna è stato spettacolare e divertente da seguire quanto difficile da affrontare per i team e i per piloti. La gara italiana, valida come settima tappa del Mondiale WRC è stata riccha di incidenti e problemi tecnici alle vetture, ma questo non ha impedito a Ott Tanak, l'estone della Ford M-Sport di conquistare la prima posizione. Secondo posto per la Toyota Yaris WRC 2017 pilotata Latvala, autore di una bellissima gara. Ultimo gradino del podio, invece, per la Hyundai i20 WRC di Thierry Neuville.

LE PAGELLE Detto questo, diamo i voti a piloti e team che hanno gareggiato nel settimo round stagionale. Le pagelle, come nostra tradizione, sono soggettive e se volete dare la vostra opinione non esitate nel dare qualche punto in più o in meno ai vari protagonisti. E, magari, lasciate anche un commento sotto l'articolo oppure sulla pagina Facebook di MotorBox, in modo da discuterne assieme!

OTT TANAK – VOTO 9 Un voto molto alto per il pilota estone della Ford M-Sport, ma non un 10. Questo perché, nonostante l'ottima prestazione messa sugli sterrati sardi, la sua vittoria è arrivata anche grazie ai tanti errori e incidenti che hanno fatto i suoi diretti avversari. Con il Rally di Italia Sardegna 2017, Ott Tanak si è aggiudicato la prima vittoria in carriera, grazie a una prova senza errori di guida e dopo aver conquistato la testa della gara il sabato, senza più mollarla.

JARI-MATTI LATVALA – VOTO 8 In questo rally italiano l'importante era non commettere errori e questo, il pilota della Toyota l'ha capito subito. Attento in ogni Prova Speciale, Jari è stato veloce per tutto il weekend e ha approfittato degli errori e dei problemi tecnici dei suoi avversari fino ad arrivare al secondo gradino del podio.

THIERRY NEUVILLE – VOTO 7 Il belga ha salvato la Hyundai da un weekend da chiudere in soffitta con la doppia mandata, visto il ritiro di Dani Sordo per problemi tecnici e di Hayden Paddon per errori di guida. Neuville è riuscito, al termine del Rally di Sardegna, ha raggiungere la terza posizione sul podio e dai vertici della Hyundai, ringraziano.

ESAPEKKA LAPPI – VOTO 8 Il campione in carica del WRC2, nel Rally Italia Sardegna, ha mostrato a tutti di che pasta è fatto. Autore di un'ottima prova, il finlandese della Toyota è riuscito a finire in quarta posizione, nonostante i problemi tecnici della sua Toyota, nelle primissime fasi di gara.

SEBASTIEN OGIER – VOTO 6,5 Se il campione del WRC2 sta facendo faville nella stagione 2017, il campione del WRC sta faticando a trovare il giusto feeling con la Ford Fiesta preparata dal team M-Sport. Si vede che è il campione, perché nonostante la sua Fiesta problematica, è riuscito a finire il rally con la 5° piazza, grazie al terzo crono ottenuto nella power stage.

ANDREAS MIKKELSEN – VOTO 7 Ha fatto il massimo che ha potuto, nella sua prima uscita con la Citroen C3 WRC. Il pilota norvegese non è riuscito a puntare al podio ma ha lottato in ogni PS e nel contempo, sviluppato e testato, per il prossimo Rally di Polonia, la vettura francese. Un lavoro che ha soddisfatto appieno le aspettative del team Citroen Racing e che gli è valsa la convocazione per la prossima tappa del WRC, al posto del pilota Meeke.

KRIS MEEKE – VOTO 4 Questa volta l'ha combinata grossa e Matton, il team principal della Citroen Racing, è andato su tutte le furie. La punta di diamante della squadra, a causa di un errore di guida ha fatto cappottare la sua Citroen dopo che era in testa alla classifica provvisoria del venerdì. Risultato? Sostituzione immediata con Mikkelsen, per la prossima gara, e pausa di riflessione per meditare sui propri errori, visto che il K.O. Italiano è l'ultimo di una serie di ritiri per errori di guida, e questo la Citroen Racing non se lo può permettere.


TAGS: paddon ogier Mikkelsen Latvala Citroen racing Tanak neuville sordo WRC 2017 breen hanninen meeke evans rally italia 2017 ford fiesta m sport lefevbre toyota yaris wrc plus hyundai i 20