Autore:
Simone Dellisanti

TANAK A BATTESIMO Il Rally Italia Sardegna, valido come settima tappa del mondiale WRC 2017, si é concluso e ha riservato al pilota della Ford Fiesta M-Sport, Ott Tanak, la sua prima vittoria in carriera.

CONDIZIONI DIFFICILI Quello italiano é stato un rally ricco di sorprese e di incidenti, difficile da affontare sia per i per piloti che per i team, a causa del caldo africano e delle difficili condizioni del manto stradale, che alternava sabbia, polvere, ghiaia e asfalto. Tanti i ritirati illustri ma anche le buone prestazioni dei piloti che hanno spinto fino alla fine, per portare a casa un risultato utile in questa tappa italiana.

IL PODIO Dietro alla Ford Fiesta di Tanak si è posizionato, con la seconda piazza, la Toyota Yaris Plus di Jari-Matti Latvala e Thierry Neuville con la Hyundai i20 Coupè. A seguire, con il quarto posto, uno straordinario Esapekka Lappi con la Toyota Yaris WRC, autore di una bellissima rimonta.

CAMBIO DI TATTICA É stato un weekend difficile per la Citroen che, nella prima giornata, ha perso Meeke e in seguito anche l'esordiente Breen (rientrato poi nel WRC2).Tutte le speranze erano state caricate sulle spalle di Mikkelsen, assunto per gareggiare in Sardegna, ma gli uomini della Citroen Racing non se la sono sentita di chiedere a Andreas di puntare al podio. Cosi la strategia dell'Armata Rossa Francese e del suo pilota norvegese è cambiata.

SVILUPPO PER IL FUTURO In un rally italiano così pieno di avversità il diktat, da "Vogliamo vincere", si è trasformato in "Usiamo la tappa italiana per studiare e migliorare al meglio la C3 WRC". Dopotutto, questa è solo la stagione di esordio per la Citroen C3 WRC. Con gli altri piloti fuori dai giochi, il compito toccato a Mikkelsen è stato quello di affrontare i quattro giorni di Alghero con l’obiettivo di instaurare la corretta relazione, già ottima quella con l’ambiente della Squadra, con il mezzo meccanico.

STUDIOSO Mikkelsen ha cambiato completamente strategia di Gara almeno un paio di volte durante il suo rally a bordo della Citroen Total Abu Dhabi. Dapprima, il pilota norvegese è stato attento a portare, in ogni PS, la vettura alla fine senza danni, cercando di adattare la sua guida alle caratteristiche della Citroen C3 WRC, poi ha cercato di forzare la mano, "piegando" al proprio volere la francesina e adattandola al proprio stile di guida. Senza dimenticare tutto il lavoro di sviluppo e test portato avanti con i tecnici Citroen alla ricerca di nuovi assetti in previsione delle prossime gare.

RIENTRO CON RIMONTA Anche Craig Breen, secondo pilota del team e giovane esordiente del team, dopo essere finito fuori gara nella seconda giornata a causa di un salto che ha rotto il cambio, ha potuto finalmente liberare una parte del suo potenziale, dapprima salendo sul podio della prima, bellissima Prova Speciale, Cala Flumini, poi chiudendo al limitare della zona punti il Power Stage della Sassari-Argentiera, e infine concludendo, insieme al Navigatore Scott Martin, al quarto posto la tappa conclusiva del Rally.


TAGS: ogier Mikkelsen Hyundai i20 Wrc Latvala Tanak neuville citroen C3 WRC sordo WRC 2017 breen toyota yaris wrc lappi meeke rally italia 2017 ford fiesta m sport lefevbre hannine